fbpx

Oroscopo 2016 – Pillole annuali di astrocoaching

L’oroscopo 2016 riserva opportunità e felicità per ciascuno dei segni zodiacali, ma non allo stesso modo per tutti. Scopri a che punto della classifica astrologica dell’anno si trova il tuo segno, con le pillole di astro-coaching a cura di Danilo Talarico.

Vuoi personalizzare le tue previsioni per il 2016 e studiare il tuo Tema Natale? Fissa un appuntamento con Danilo Talarico presso la Libreria Gruppo Anima di Milano. Prossimi incontri: giovedì 14 e venerdì 15 gennaio 2016. Per informazioni e prenotazione: tel. 02.72080619

 

12° posto: GEMELLI

Parola chiave: CAMBIO DI PROSPETTIVA

STELLOMETRO DELL’ANNO: opportunità 80% – felicità 20%

Mesi IN: Giugno; Novembre.

Mesi OUT: Aprile; Maggio; Agosto

Cari tipi psicologici Gemelli, il 2016 si preannuncia particolarmente sfidante. Affinché non tutti i nati nel mese Gemelli si mettano in ansia, meglio essere chiari e capire bene chi e quando dovrà fronteggiare le diverse sfide. La più importante è sicuramente quella del vostro angelo custode, Mercurio, che, per uno strano “gioco del destino” quest’anno sarà particolarmente terrestre, materiale e pragmatico. Queste sono caratteristiche che non tutti i tipi Gemelli possiedono, essendo, molti di voi, molto più aerei, teorici e leggeri. Soprattutto per chi pensa che queste tre parole connotino il suo carattere, il 2016 potrà essere impegnativo, perché si sentirà spinto a essere fattivo e concreto molto di più di quanto non riesca a essere, e percepire il gap tra le intenzioni e i risultati potrebbe creare non poche frustrazioni. Questa sarà una sfida che dovranno vivere tutti, così come quella del vostro Marte interiore, che per ben cinque mesi vi avverserà dall’energia opposta alla vostra del Segno del Sagittario. Non c’è niente da fare, quest’anno sarà più forte di voi la spinta ad abbandonare lo status quo e partire per lidi lontani, soprattutto interiori. Ma farlo davvero vi sembrerà non facile, se non addirittura impossibile. Non crediate, però, che la soluzione migliore sia quella di girare la testa dall’altra parte, come spesso fate. Sarà necessario affrontare di petto questo bisogno interiore di allargare i vostri orizzonti, fisici e mentali. Chi dovrà superare gli ostacoli più significativi saranno i nati nella seconda decade. Voi dovrete vedervela con il Vecchio Saggio Saturno che, sempre dal Segno del Sagittario, vi “obbligherà” a diventare adulti, se ancora non lo avete fatto. Voi incarnate, infatti, l’archetipo del Puer Aeternus, è non è immediato per voi assumervi le responsabilità che la vostra età vi impone, soprattutto superati i quarant’anni. Di certo quest’anno vi aiuterà a farlo, acquisendo, così, anche maggiore sicurezza in voi e nelle vostre reali capacità. I nati nella seconda e terza decade dovranno affrontare anche gli sgambetti di Giove, che rappresenta la funzione dell’autostima e delle fede in sé. Il modo migliore di vivere questo 2016 potrebbe allora essere quello di iniziare a imparare davvero dai propri sbagli e imparare il valore evolutivo dell’errore. Solo così vi potrete rialzare forti di ciò che avete appreso dall’esperienza difficile superata. Almeno per i nati nella prima e seconda decade, l’anno dovrebbe svoltare da settembre, quando il Grande Zeus vi tornerà amico, iniziando il suo viaggio nell’energia armonica alla vostra del Segno della Bilancia. Se avrete interiorizzato e rielaborato bene la lezione dei primi otto mesi, dall’autunno potrebbero arrivare le prime ricompense, e il primo settore a godere dei benefici della vostra crescita interiore sarà l’amore.

IL PENSIERO POSITIVO DELL’ANNO: Mi apro alle infinite possibilità dell’essere con gioia e affidamento.

LA PILLOLA DI ASTROCOACHING: Lascia spazio all’improvvisazione e reagisci alle situazioni sfidanti con modalità innovative e spiazzanti.

 

11° posto: PESCI

Parola chiave: IMMAGINAZIONE COSTRUTTIVA

STELLOMETRO DELL’ANNO: opportunità 75% – felicità 25%

Mesi IN: Febbraio; Marzo

Mesi OUT: Aprile; Maggio; Agosto

Cari tipi psicologici Pesci, lo so che molti di voi arrivano da un 2015 non brillantissimo ma, volendo essere intellettualmente onesto, non posso dirvi che a partire dal primo gennaio tutto cambierà improvvisamente come se vi avessero regalato una bacchetta magica. Anche nel vostro caso, ogni decade dovrà affrontare contesti energetici diversi, ma la tendenza di base, almeno fino ad agosto, rimane non particolarmente leggera. Voi che mi leggete settimanalmente sapete che la Grande Ruota ha fatto il suo giro più importante lo scorso agosto, quando il vostro Giove interiore ha iniziato il suo viaggio nell’energia, opposta alla vostra, del Segno della Vergine. Questo viaggio si concluderà solo il 9 settembre, quindi la strada per il recupero di una piena serenità interiore è ancora un po’ in salita. In questo caso i nati della prima decade possono stare tranquilli perché gli effetti della sua azione si sono già conclusi. Sono i nati nella seconda e terza a dover lavorare ora sulla loro autostima e sulla loro capacità di essere “creatori di fortuna”. A meno che non si voglia credere nella fortuna, e quindi nella sfortuna, sono le vibrazioni che noi emaniamo nel Mondo quelle che attirano ciò che entra nella nostra vita. Chi di voi soffre di carenze di autostima o è ancora convinto che l’egoismo sia un male da estirpare, nei prossimi mesi potrà andare incontro a qualche rallentamento se non a qualche vero e proprio blocco. Sono certo però che, proprio voi che siete i veri altruisti dello Zodiaco, abbiate ormai imparato, anche a vostre spese, che non si può amare (e aiutare) davvero nessuno, se prima non si è imparato ad amare se stessi. La mancanza di amore per sé è, infatti, spesso la causa di quello che potremmo definire “altruismo compensatorio”: amare, aiutare, sostenere qualcun altro per riuscire, indirettamente, a dare valore a noi stessi, per attribuire uno scopo alla nostra esistenza, che in altro modo non riusciremmo a trovare. Quest’anno tutti voi  siete chiamati alla riscoperta del sano egoismo e della necessità di lavorare per la concretizzazione dei vostri obiettivi personali. Giove, ma anche Saturno, vogliono ricordarvi che il sacrificio è un gran valore, ma ogni tanto è necessario sacrificarsi per il proprio bene e non solo per quello degli altri. Saturno è, infatti, la seconda sfida dell’anno, che toccherà, però, soltanto i nati nella seconda decade. Un’energia che sarà allo stesso tempo amica e nemica è, invece, quella del vostro Marte interiore. Marte rappresenta l’archetipo del guerriero e, come immaginate, un guerriero ha come obiettivo primario conquistare nuovi pezzi di territorio “per sé” e difendere le “proprie cose” dall’attacco degli altri. Quest’anno sarà molto legato alle due dinamiche appena descritte, considerato che per ben nove mesi Marte sarà molto attivo nella vostra personalità. Imparando a mettervi al centro del vostro Mondo, anche se i primi mesi dell’anno saranno più sfidanti che facilitanti, a partire dalla fine dell’estate potrete accorgervi di aver fatto una grande conquista: quella della parola “io”.

IL PENSIERO POSITIVO DELL’ANNO: Onoro i bisogni e i desideri del mio IO perché IO sono la prima persona che voglio amare.

LA PILLOLA DI ASTROCOACHING: Se non ti concedi il sano egoismo, come potrai amare il prossimo tuo come te stesso?

 

10° posto: CANCRO

Parola chiave: AUTOSTIMA

STELLOMETRO DELL’ANNO: opportunità 65% – felicità 35%

Mesi IN: Giugno; Luglio; Agosto.

Mesi OUT: Gennaio; Ottobre; Dicembre.

Cari tipi psicologici Cancro, per evitare inutili allarmismi, nel vostro caso è fondamentale differenziare subito quanto diremo a seconda delle tre diverse decadi, partendo dall’ultima. Per chi è nato nella terza decade, infatti, l’anno potrebbe scorrere via molto tranquillo: non avrete nessun nemico “energetico” da combattere e, al contrario, potrete contare sull’amicizia del Guerriero dello Zodiaco, il vostro Marte interiore, che vi aiuterà ad affermarvi nel Mondo come raramente vi è capitato in passato. Unica condizione per approfittare del suo sostegno: sapere cosa volete! E non sentirvi in colpa nel momento in cui deciderete di andare a prendervelo. Marte non aiuterà, comunque, solo i nati nell’ultima decade, ma anche tutti gli altri, quindi mi auguro che questo consiglio di self-coaching venga ascoltato da tutti i miei amici granchietti, soprattutto dai più timorosi, quelli che, piuttosto che scontentare qualcun altro, sono sempre in prima linea nello scontentare… se stessi. L’aiuto del “forzuto” Marte servirà soprattutto ai nati nella seconda decade, che dovranno vedersela con l’attacco congiunto dei due rivoluzionari dello Zodiaco: Plutone, il ribelle, e Urano, l’anarchico. Sono certo che, per molti di voi, anche solo la lettura di queste due definizioni può aver causato un certo fastidio, se non una vera e propria irritazione. So benissimo, infatti, che se per voi ribellarvi allo status quo non è affatto facile, immaginarvi nel ruolo di anarchici è in pratica impossibile. Come potreste fare a meno di tutti, se in molte occasioni della vostra vita siete convinti di non poter fare a meno di nessuno? Plutone e Urano sono energie che lavorano dentro alla psiche in modo lento e profondo e, soprattutto, molto personale. Hanno come obiettivo quello di lasciare il segno e creare eventi che noi, in futuro, potremo annoverare tra quelli che ci hanno cambiato la vita. In questi casi interpretazioni generalizzate non solo sono inutili, ma potrebbero addirittura essere deleterie. Di certo, se qualcuno di voi nato nella seconda decade ha mai pensato di avere un’interpretazione del proprio Tema Natale individuale, questo potrebbe essere il momento perfetto per iniziare un percorso di questo genere. Il 2016 potrebbe, infatti, trasformarsi in uno degli anni più importanti della vostra vita e, se le trasformazioni a cui andrete incontro si rivelassero particolarmente impegnative da gestire in modo evolutivo dalla vostra coscienze, riconoscere di aver bisogno di un aiuto per affrontarle potrebbe essere una delle decisioni più sagge del periodo. A partire da settembre, inoltre, voi della seconda decade dovrete gestire anche la sfida che vi lancerà, dall’energia disarmonica del Segno della Bilancia, il vostro Giove interiore. Come per gli amici pesciolini, anche per voi sarà fondamentale un ritiro del vostro investimento energetico dagli altri verso voi stessi. Giove potrebbe, infatti, farvi capire quante poche volte vi siete messi al primo posto e quante, invece, dal secondo in giù, fino ad arrivare, in alcuni casi, a riservare per voi solo gli ultimi posti della classifica delle vostre priorità. Per tutti voi granchietti c’è, quindi, uno slogan molto semplice che vi invito a trasformare nel mantra dell’anno: riparto da me… perché IO valgo!

IL PENSIERO POSITIVO DELL’ANNO: Trovo in me le risorse per affermare la mia volontà al di sopra di tutto e tutti.

LA PILLOLA DI ASTROCOACHING: Non essere permeabile a tutto: meglio un “no” detto col cuore, che un “sì” di facciata. La “verità” non fa sempre male, provare per credere!

 

9° posto: SAGITTARIO

Parola chiave: PRINCIPIO DI REALTÀ

STELLOMETRO DELL’ANNO: opportunità 60% – felicità 40%

Mesi IN: Aprile; Maggio; Dicembre.

Mesi OUT: Giugno; Agosto; Settembre.

Cari tipi psicologici Sagittario, come per gli amici Pesci, ancora di più per voi la Grande Ruota ha fatto il suo giro lo scorso agosto quando il vostro Giove interiore ha iniziato il suo viaggio all’interno dell’energia del Segno della Vergine, tra tutte le altre undici, proprio la più distante da voi. Questo movimento energetico ha un’importanza assoluta perché Giove per voi non rappresenta solo uno dei dodici archetipi della psiche: il Grande Zeus è il vostro angelo custode. Come potete immaginare, percepire che il proprio angelo guida ci ha voltato le spalle non è proprio la sensazione più piacevole del mondo. Ci si può sentire soli, non tanto rispetto alle persone che ci circondano, ma interiormente. Come se da un momento all’altro le proprie certezze e le proprie risorse si fossero sciolte come neve al sole e si fosse obbligati a ricostruire tutto, per di più da soli. È chiaro che questa è proprio la sensazione che il vostro angelo custode vuole farvi provare. Giove, infatti, non vi ha abbandonato, ma ha deciso che il modo migliore di starvi vicino, almeno fino a settembre, sarebbe stato quello di obbligarvi a confrontarvi con uno degli aspetti della vita che per voi è meno facile integrare: il principio di realtà. Voi siete i sognatori dello Zodiaco ma, spesso, vi capita di ritrovarvi a sognare… sognare… sognare, ma molto di meno ad agire, agire e agire. Soprattutto, ciò che non vi è facile è agire in modo focalizzato sull’obiettivo, partendo alla conquista consapevole di ciò che assolutamente volete, sapendo in anticipo dove state andando e quando volete arrivarci. Se qualcuno di voi si ritrova in questo breve ritratto, possiamo allora dire che sarà difficile che questo lato ombra della vostra personalità sarà ancora tale alla fine di quest’anno. Per i nati della seconda e terza decade, infatti, l’opera di Giove sarà particolarmente intensa nei prossimi mesi e imparare le leggi della realtà sarà una lezione quotidiana. Una lezione che potrebbe diventare quasi un Master alla Bocconi soprattutto per i nati nella seconda decade che, oltre all’azione sfidante del loro angelo custode, dovranno imparare a gestire anche le richieste del loro Saturno interiore, il Maestro dei maestri quanto a capacità di concretizzazione e di orientamento all’obiettivo. L’aiuto che riceverete tutti arriverà dal vostro Marte interiore che, per uno strano volere del Cielo, quest’anno sosterà per ben cinque mesi a casa vostra, regalandovi tutto il suo aiuto nel conquistare nuovi territori e nel ricaricare di energia pura pronta all’uso il serbatoio del vostro IO. Chi sarà facilitato a fare l’uso migliore di Ares saranno i nati nella prima decade, la più facilitata in questo 2016, avendo già vissuto, nell’anno precedente, l’azione congiunta di Giove e Saturno. In ogni caso, per voi come per tutti gli altri Centauri, ciò che conta per poter usufruire appieno della forza dell’attaccante dello Zodiaco è avere il coraggio di scoccare la vostra freccia fuori dal recinto delle convenzioni e delle sicurezze del passato: è questo che vi chiede la vostra natura per essere felici, quest’anno, come in tutti gli altri.

IL PENSIERO POSITIVO DELL’ANNO: Ho tutti gli strumenti per trasformare i miei Sogni in realtà.

LA PILLOLA DI ASTROCOACHING: L’autostima è il carburante migliore per volare in alto: l’unico modo per portare avanti le tue visioni è dar loro forma.

 

8° posto: ARIETE

Parola chiave: ARMONIZZAZIONE DEGLI OPPOSTI.

STELLOMETRO DELL’ANNO: opportunità 55% – felicità 45%

Mesi IN: Marzo; Aprile; Agosto.

Mesi OUT: Gennaio; Ottobre; Dicembre.

Cari tipi psicologici Ariete, per la maggioranza di voi la Grande Ruota farà il suo giro più importante il 9 settembre, giorno in cui inizierà il ciclo sfidante del vostro Giove interiore, dall’energia opposta alla vostra del Segno della Bilancia, ciclo che si concluderà solo nell’ottobre del 2017. A differenza di quanto pensa chi vi conosce superficialmente, noi sappiamo benissimo che gran parte della vostra esuberanza, intraprendenza e, alcune volte, aggressività è più che altro una “facciata”; un tentativo per non permettere al mondo di riconoscere le vostre debolezze che, in certe occasioni, possono diventare profonde insicurezze. Lavorare su questi lati ombra della vostra personalità rappresenta un passaggio obbligato della vita di un tipo psicologico Ariete. Ciò che varia da persona a persona è il fatto che questo lavoro venga compito coscientemente o meno e, di conseguenza, con tempistiche rapide o lente. La sfida del vostro Giove interiore, quest’anno, vi farà capire con molta chiarezza a che punto vi trovate di questo processo, soprattutto in ambito relazionale. I più adulti di voi, non tanto anagraficamente quanto psicologicamente, potrebbero anche vivere in modo positivo questa sfida, riconoscendo che in coppia non vogliono più accontentarsi ma vogliono, e si meritano, più di quanto non abbiano. Chi di voi, invece, è ancora convinto che i cattivi siano sempre e soltanto gli altri, durante questo ciclo di Giove potrebbe mettere in discussione in modo profondo le proprie relazioni, non solo quelle sentimentali, ma anche quelle di altro genere (amici, colleghi). Mentre l’azione del Grande Zeus toccherà nel 2016 la prima e la seconda decade, quella di Saturno riguarderà solo i nati nella seconda. Sarete proprio voi a dover dimostrare che non siete più degli agnellini puri e incontaminati, allo stesso tempo indifesi e fragili, ma vi siete trasformati in veri e propri montoni. Saturno non ama molto, infatti, il vostro tipo psicologico. Lui rappresenta l’archetipo del Vecchio Saggio, le capacità, cioè, di elevare ai massimi livelli qualità come la ponderazione, il giudizio e la costanza. I più giovani di voi, psicologicamente parlando, amano invece affrontare la vita come se fossero tutti i giorni alla guida di una Ferrari: sono impazienti, cocciuti e, alcune volte, inutilmente, orgogliosi. A che punto della vostra evoluzione vi trovare? Per prevedere come saprete usare l’aiuto che Saturno vuole darvi, tutto dipende da ciò. Chi di voi gli è già diventato amico, quest’anno potrebbe ottenere gradi successi, soprattutto in ambito professionale. Chi di voi affronta ancora il Mondo come Icaro, potrebbe non accorgersi che la cera che tiene attaccate le sue ali sta per sciogliersi e, come minimo, cadere e farsi un grosso livido. Se non vi scontrerete con il Vecchio Saggio troppo di petto, credo comunque che nessuno di voi andrà incontro a cadute troppo rovinose. Per ben cinque mesi, infatti, il vostro angelo custode, Marte, vi sarà amico dall’energia armonica del Segno del Sagittario. Se la realtà nella quale vivete non vi soddisfa più, invece di lottare contro i mulini a vento, la cosa migliore potrebbe, allora, essere quella di usare l’energia in esubero per partire per un lungo viaggio alla ricerca di voi stessi. Ricordandovi che non si può essere adolescenti tutta la vita e che, prima o poi, arriva sempre in momento giusto per dimostrare di essere diventati adulti.

IL PENSIERO POSITIVO DELL’ANNO: Uso la mia forza vitale per dare forma tangibile ai miei sogni.

LA PILLOLA DI ASTROCOACHING: Per conquistare la vetta bisogna fare esercizio di grande pazienza.

 

7° posto: VERGINE

Parola chiave: FUGA VERSO L’IGNOTO.

STELLOMETRO DELL’ANNO: opportunità 55% – felicità 45%.

Mesi IN: Gennaio; Agosto; Settembre.

Mesi OUT: Marzo; Aprile.

Cari tipi psicologici Vergine, anche per voi ci sono differenze fondamentali tra le varie decadi. L’anno sarà particolarmente intenso soprattutto per i nati nella seconda decade, e la sfida più grande arriverà di certo dal movimento disarmonico del vostro Saturno interiore dall’energia del Segno del Sagittario, la più distante in assoluta dalla vostra. Voi siete tra i preferiti di Saturno: il Vecchio Saggio dello Zodiaco ama, infatti, le personalità concrete, pragmatiche, capaci di assumersi le proprie responsabilità e di privilegiare il dovere al piacere. Dopo i tipi Capricorno, nessuno sa incarnare queste caratteristiche come voi. La sfida di questo ciclo di Saturno arriva prevalentemente dal campo in cui vuole che portiate queste doti e cioè quello del sogno e della visione. Saturno rappresenta la funzione evolutiva della psiche, quell’archetipo presente in ogni essere umano che ci spinge a voler crescere e a migliorarci ogni giorno della nostra vita. Il tipo Vergine guarda con molto interesse a questi temi ma, spesso, il suo orizzonte è ristretto. È l’orizzonte di qualcuno che parte dalla prospettiva che un traguardo, concreto e vicino, e quindi più facilmente raggiungibile, sia l’ideale perché rincorrere obiettivi troppo alti, e quindi apparentemente irraggiungibili, potrebbe rivelarsi una perdita di tempo. Questo tipo di obiettivi viene quindi considerato “inutile” e scartato a priori, dato che per il tipo Vergine “il tempo è denaro”, nel senso letterale del termine. Questo Saturno sagittariano vuole invece esattamente il contrario. Vuole spingervi a non reprimere le vostre ambizioni e a farvi alzare l’asticella dei vostri target, convincendovi che l’impossibile è possibile. Cogliere il suo incitamento o essere sordi al suo richiamo è una scelta che, come sempre, spetta solo a voi. Chi di voi saprà lanciare lo sguardo altre al recinto delle certezze che la routine e il noto offrono, potrebbe con facilità trasformare questo anno in uno dei periodi più costruttivi della vostra vita. Chi avrà paura di riconoscersi più grande di quello che pensa di essere, potrebbe subire lo stesso trattamento dal Mondo esterno e vedersi ridimensionato in qualche modo, sia in ambito professionale sia privato. Il Sagittario sarà la vostra croce e delizia di questo 2016: anche il secondo attacco che subirete, e in questa occasione ciò riguarda tutte le decadi, è rappresentato, infatti, dal ciclo disarmonico del vostro Marte interiore che, per ben cinque mesi, vi sfiderà dal Segno di Giove. In questo caso è la capacità di affermare la propria volontà, in modalità per voi innovative e spiazzanti, che vi permetterà di trasformare questo semaforo rosso in un segnale verde. Permettendovi un po’ più di creatività e di sperimentazione potreste “imbattervi” in strade nuove e allo stesso tempo ricche di stimoli di ogni genere. Restando nel seminato, l’insoddisfazione e la frustrazione potrebbero, invece, conquistarvi l’anima, causandovi vari momenti di down energetico e di apatia. Come vi dico sempre, l’architetto divino ama tutti incondizionatamente e quando agisce lo fa solo per spronarci all’evoluzione. In questo caso a voi ha regalato più di otto mesi di strettissima amicizia col vostro Giove interiore. Gli amici della prima decade hanno già sfruttato il suo aiuto lo scorso anno, ma per tutti gli altri questa è una carta importantissima da giocare. Io chiamo simpaticamente Giove il “portafortuna dello Zodiaco”, ma, come spesso vi dico, la fortuna non è qualcosa che “capita” ma qualcosa che sappiamo “attirare”. Invece di continuare a pensare che solo le competenze e lo stakanovismo paghino, incominciate a “credere” che vi meritate di ottenere di più di quanto finora abbiate ricevuto, semplicemente perché è arrivato il momento giusto perché ciò avvenga: se i vostri sogni sono autentica espressione della natura che incarnate, conquisterete traguardi che solo fino a pochi mesi fa non avreste osato neanche immaginare. Parafrasando in positivo un antico detto… “chi è causa del proprio bene, ringrazi se stesso”.

IL PENSIERO POSITIVO DELL’ANNO: Mi permetto di sognare l’impossibile, certo di avere le capacità di renderlo possibile.

LA PILLOLA DI ASTROCOACHING: Abbina intelligenza a intuizione e avrai la chiave per aprire le porte ancora chiuse.

 

6° posto: CAPRICORNO

Parola chiave: CAMBIA-MENTE/CAMBIAMENTO.

STELLOMETRO DELL’ANNO: opportunità 40% – felicità 60%

Mesi IN: Gennaio; Agosto; Dicembre.

Mesi OUT: Luglio; Novembre.

Cari tipi psicologici Capricorno, croce e delizia di questo anno sarà il vostro Giove interiore che vi sarà, allo stesso tempo, amico e “nemico”. Fino al 9 settembre il Grande Zeus continuerà, infatti, il movimento a voi armonico iniziato lo scorso agosto dall’energia affine del Segno della Vergine. I nati della prima decade hanno già ricevuto gli aiuti a loro riservati nel 2015. Ora tocca a tutti gli altri accogliere i doni del portafortuna dello Zodiaco. Vergine e Capricorno sono due energie con moltissimi punti di contatto, primi fra tutti la capacità di riconoscere il valore della materia e della crescita professionale come fonte di autorealizzazione. Per chi sta investendo in questi campi con un profondo allineamento tra le proprie aspirazioni interiori e un adeguato spirito di sacrificio, i prossimi otto mesi potrebbero dare grandissime soddisfazioni e spingere alla conquista di traguardi molto significativi. Coloro i quali potranno usufruire al massimo di questo contesto favorevole saranno i nati nella terza decade: per voi, infatti, le sfide quest’anno saranno davvero minime e, comunque, non in grado si scalfire l’azione benefica del vostro Giove interiore. In questo caso gli unici a potervi ostacolare potreste essere voi stessi e la vostra tendenza e vedere il bicchiere mezzo vuoto anche quando esso è quasi colmo. I nati della seconda decade hanno di fronte a loro, invece, due sfide potentissime, quelle di Urano e Plutone. Questi simboli rappresentano due delle più potenti forze trasformative della psiche, quelle forze che vogliono spingerci a rivoluzionare la nostra vita a partire dalle fondamenta. La loro azione è potente e profonda allo stesso tempo ma, più che altro, particolarmente calata nei contesti individuali. In questo caso, previsioni generiche non solo sono impossibili, ma risultano anche fuorvianti. So bene che voi siete particolarmente diffidenti e non amate chiedere aiuto. Se qualcuno, però, ha mai pensato di usare il proprio Tema Natale come strumento di sostegno e finora ha sempre rimandato, questo potrebbe essere il momento ideale per iniziare questo tipo d’analisi. I cambiamenti di cui Urano e Plutone sono portatori sono così importanti che qualunque sostegno deciderete di usare per gestirli potrebbe rivelarsi fondamentale affinché il processo trasformativo si concluda positivamente. A partire da settembre, inoltre, i nati della prima decade e, dopo poco, voi della seconda, dovrete iniziare a confrontarvi anche con la sfida del Grande Zeus, che tornerà a chiedervi conto di come avete utilizzato i doni che vi ha offerto nei primi mesi dell’anno. Per chi ha rischiato troppo poco e ha agito in modo troppo conservativo e timoroso nei confronti delle novità, gli ultimi mesi dell’anno saranno i meno facili da gestire e le insoddisfazioni potrebbero aumentare in modo significativo. Che ne dite di seguire il consiglio del vecchio Albert (Einstein) che ci ricorda che è sempre “meglio essere ottimisti e avere torto, piuttosto che pessimisti e avere ragione”?

IL PENSIERO POSITIVO DELL’ANNO: Sono determinato ad aprirmi al nuovo rimanendo centrato sui miei principi essenziali.

LA PILLOLA DI ASTROCOACHING: Chi lascia la strada vecchia per la nuova qualche volta ne trova una migliore. Perché non tentare?

 

5° posto: BILANCIA

Parola chiave: LOGICA IRRAZIONALE.

STELLOMETRO DELL’ANNO: opportunità 40% – felicità 60%

Mesi IN: Giugno; Ottobre; Novembre.

Mesi OUT: Gennaio; Marzo; Dicembre.

Cari tipi psicologici Bilancia, nel vostro caso la differenziazione per decadi è assolutamente fondamentale. La posizione che vi siete conquistati è, infatti, prevalentemente dovuta all’armonia, quasi assoluta, che caratterizzerà l’anno dei nati nella prima e terza decade. Per voi, infatti, questo 2016 sarà, almeno dal punto di vista energetico, davvero positivo. Non dovrete confrontarvi con nessuna forza trasformativa e le sfide che dovrete affrontare saranno passeggere e leggere. Potremmo definire i primi otto mesi dell’anno un periodo di assestamento e di passaggio, ideale per ricostruire, se nei mesi precedenti avete subito qualche “crollo”. Ma perfetto anche per prendersi un po’ di tempo per pensare al vostro futuro, progettandone gli sviluppi in modo strategico e ponderato, come piace tanto fare a voi. Il giorno più importante di questo 2016, almeno per i nati in prima e seconda decade, sarà il 9 settembre, quando il Grande Zeus diventerà vostro ospite, trasformandovi nel suo protetto più importante fino all’ottobre del 2017. Come ormai sapete se leggete le mie pillole settimanali, Giove rappresenta la funzione religiosa della psiche, quella capacità insita in ogni essere umano di credere anche in ciò che non si vede e di mantenere sempre fresco il proprio sguardo positivo verso il futuro. La funzione di Giove ci aiuta a convincerci che ciò che verrà sarà meglio di ciò che è stato perché questo è “il migliore dei mondi possibili”, come direbbe il grande filosofo Leibniz. Giove rappresenta una funzione psicologica che tutti noi vorremmo saper usare al meglio, anche se pochi in realtà riescono in questo intento. La natura del tipo Bilancia ha di certo dei vantaggi nell’usare Giove, anche se alcuni suoi lati ombra possono impedirglielo: i primi mesi di questo anno dovrebbero, quindi, essere usati principalmente per ridurre queste autolimitazioni. Il tipo Bilancia è il più logico e valutativo dello Zodiaco. È molto abile nel gestire processi mentali, anche molto elaborati, che rappresentano la fase propedeutica necessaria a qualunque decisione egli debba prendere. L’ombra di ciò nasce quando un’eccessiva ponderazione e un’esasperata ricerca delle “prove da portare in tribunale” allunga i tempi del processo valutativo a dismisura, portando a procrastinare in pratica all’infinito il momento della decisione, senza il quale tutta la fase precedente risulta inutile. Questo capita perché, troppo spesso, il tipo Bilancia attribuisce valore solo ai dati di realtà, alle prove concrete e non si affida quasi per nulla alle sue doti intuitive, al coraggio di “lanciarsi” anche senza avere mille certezze, al suo sentire soggettivo. Il consiglio del vostro Coach, in attesa dell’inizio di questo importantissimo ciclo armonico di Giove, è proprio quello di allenarvi nel recupero di queste qualità, senza le quali, la vostra, rischia di diventare una “vita da laboratorio”, dove tutto deve essere certo, dimostrabile, “scientifico” e tutto ciò che può inquinare questa “scientificità” – le percezioni intuitive, non dimostrabili, e le emozioni, per loro natura non controllabili – va assolutamente tenuto a bada, se non rifiutato. Aprendovi a una modalità di interpretare il mondo meno scientifica e più artistica, meno logica e più possibilista, vi predisporrete nel migliore dei modi ad accogliere i doni che Giove vuole portarvi e a farne l’uso più funzionale alla vostra evoluzione. Coloro i quali saranno maggiormente aiutati a gestire questo processo saranno i nati nella prima decade. Per i nati della seconda, così come per quelli del Cancro, del Capricorno e dell’Ariete, è necessario un discorso del tutto diverso e quindi anche a voi do lo stesso suggerimento riservato agli altri amici. Voi dovrete vedervela, infatti, con i due più potenti agenti trasformativi dello Zodiaco: Plutone, il ribelle, e Urano, l’anarchico. Plutone e Urano sono energie che lavorano dentro alla psiche in modo lento e profondo e, soprattutto, molto personale. Hanno come obiettivo quello di lasciare il segno e creare eventi che, in futuro, potremo annoverare tra quelli che ci hanno cambiato la vita. In questi casi interpretazioni generalizzate non solo sono inutili, ma potrebbero addirittura essere deleterie. Di certo, se qualcuno di voi nato nella seconda decade ha mai pensato di avere un’interpretazione del proprio Tema Natale individuale, ora è il momento perfetto per iniziare un percorso di questo genere. Il 2016 potrebbe, infatti, diventare uno degli anni più importanti della vostra vita e, se le trasformazioni a cui andrete incontro si rivelassero particolarmente impegnative da gestire in modo evolutivo da soli, riconoscere di aver bisogno di un aiuto per affrontarle potrebbe essere una delle decisioni più sagge del periodo.

IL PENSIERO POSITIVO DELL’ANNO: IO sono il mio punto di riferimento e questo mi fa guardare al Mondo con ottimismo.

LA PILLOLA DI ASTROCOACHING: Non avere paura di perdere un po’ di perfezione in cambio di una sana passione.

 

4° posto: AQUARIO

Parola chiave: LA LUCE DELL’OMBRA.

STELLOMETRO DELL’ANNO: opportunità 35% – felicità 65%

Mesi IN: Febbraio; Ottobre; Novembre.

Mesi OUT: Aprile; Maggio; Agosto.

Cari tipi psicologici Aquario, come per gli altri esponenti delle funzione junghiana “pensiero” (Gemelli e Bilancia), anche per voi l’anno è diviso nettamente in due parti. I primi otto mesi saranno quelli più impegnativi, ma allo stesso tempo anche i più eccitanti. Il vostro Marte interiore, che degli “intellettuali” come voi potrebbero anche definire il “barbaro” dello Zodiaco, per ben quattro mesi vi sfiderà dall’energia profondamente diversa dalla vostra del Segno dello Scorpione. Secondo voi, quanto vi sarà facile gestire dalla prospettiva della vostra superiorità mentale un’energia “barbarica” che agisce per di più all’interno del Segno della sessualità intensa, dei picchi emozionali e dell’intimità più profonda? Non è difficile prevedere che i più asettici, cristallini e intellettualmente puri di voi saranno “sconvolti” da questo bisogno di passione e di sturm und drang, che per tutta la vita hanno seppellito nel proprio inconscio, in alcuni casi addirittura combattendolo negli altri. Se qualcuno di voi, nel proprio intimo, riconosce di avere un “congelatore” di emozioni sempre pronto ad attivarsi quando il tasso del proprio sentire sale oltre la soglia consentita, ascolti il consiglio del vostro coach: iniziate fin da subito ad allenarvi nello “scongelamento” delle vostre emozioni represse. Anche se la sfida del vostro Marte interiore non dovesse proiettarsi in nessun evento disfunzionale, se voi doveste rimanere del tutto sordi ai suoi richiami, come minimo vi perdereste l’occasione di vivere un periodo che, sentimentalmente e sessualmente, potrebbe essere uno dei più intensi e travolgenti della vostra vita. L’aspetto sentimentale e, più genericamente relazionale, è il tema centrale dell’anno. Anche il secondo ciclo energetico di questo 2016 ci parla di ciò. Il 9 settembre il vostro Giove interiore inizierà un lungo movimento armonico, che durerà ben tredici mesi, all’interno dell’energia affine alla vostra del Segno della Bilancia. Come tutti sapete, uno dei temi fondanti della Bilancia è il rapporto duale e Giove, che agirà su di voi proprio all’interno di questo campo, con la sua funzione di lente d’ingrandimento dello Zodiaco, amplificherà al massimo l’importanza delle questioni relazionali nella vostra vita. Voi e i tipi Bilancia psicologicamente avete moltissime affinità. Ciò fa si che questo ciclo di Giove si prospetti davvero molto armonico ma, allo stesso tempo, c’è anche il rischio che alcuni aspetti della vostra natura, i più lontani da quelli di Giove, possano limitarvi dal gestire al meglio tutti i doni che vi offrirà. Voi, infatti, nell’interpretare il Mondo, seguite una logica ancora più stringente di quanto non facciano gli amici Bilancia e quindi, con una determinazione ancora maggiore, attribuite valore solo ai dati teorici e sistemici, alle prove dimostrabili, e non vi affidate quasi per nulla alle vostre doti intuitive, al coraggio di “lanciarvi” anche senza avere mille certezze, al vostro sentire soggettivo. Il consiglio del vostro Coach, in attesa dell’inizio di questo importantissimo ciclo armonico di Giove, è proprio quello di allenarvi nel recupero di queste qualità, senza le quali la vostra rischia di diventare una “vita da laboratorio”, dove tutto deve essere certo, dimostrabile, “scientifico”… e tutto ciò che può inquinare questa “scientificità”, le percezioni intuitive, quindi non dimostrabili, e le emozioni, per loro natura non controllabili, va assolutamente tenuto a bada, se non rifiutato. Aprendovi a una modalità di interpretare il mondo meno scientifica e più artistica, meno logica e più possibilista, vi predisporrete nel migliore dei modi ad accogliere i doni che Giove vuole portarvi e a farne l’uso più funzionale alla vostra evoluzione.

IL PENSIERO POSITIVO DELL’ANNO: So collegare Anima e Mente in un’unità meravigliosa.

LA PILLOLA DI ASTROCOACHING: Ascoltate di più i battiti del vostro cuore e imparerete a riconoscere meglio quelli di chi vi ama. Esercitate la vostra intelligenza emotiva e tutto vi apparirà risolvibile.

 

3° posto: LEONE

Parola chiave: AUTOAFFERMAZIONE FOCALIZZATA.

STELLOMETRO DELL’ANNO: opportunità 30% – felicità 70%

Mesi IN: Marzo; Luglio; Agosto.

Mesi OUT: Gennaio; Febbraio; Giugno.

Cari tipi psicologici Leone, anche per voi la suddivisione in decadi è fondamentale per interpretare bene le dinamiche dell’anno. L’energia giuda di questo 2016 sarà certamente quella del vostro Marte interiore. Per una bizzarra volontà del Cielo, quest’anno Ares sarà attivo nella vostra psiche per ben nove mesi, per di più con un comportamento duplice: per quattro mesi vi sarà “nemico” dall’energia profondamente disarmonica alla vostra del Segno dello Scorpione, e per cinque mesi vi sarà, invece, complice, dall’energia affine del Segno del Sagittario. Al di là della più o meno alta facilità con la quale potrete usare la sua funzione, è chiaro che chi di voi non è particolarmente amico del proprio Marte interiore  potrà perdersi tutto il divertimento. Ma come si fa a essere amici con un “guerriero”, che in alcune occasioni non guarda in faccia niente e nessuno quando si lancia alla conquista di ciò che è convinto gli spetti di diritto? È molto semplice: bisogna imparare a metterlo al proprio servizio. Il simbolo di Marte nel proprio Teme Natale rappresenta la funzione affermativa della personalità: la capacità di riconoscersi il diritto di esistere, di essere visti e presi in considerazione per quello che si è, con le proprie caratteristiche “belle e brutte”. Ma anche il diritto di difendersi fino allo strenuo delle forze se qualcuno decidesse di volerci “cambiare” o di farci fare qualcosa che, in realtà, non vogliamo fare. Come tutte le altre funzioni psicologiche, anche quella di Marte è assolutamente positiva: rappresenta il nostro istinto di sopravvivenza, sia fisica sia psicologica. Voi tipi Leone avete una dote innata nel sapere usare il vostro Marte interiore, quindi sono certo che la maggioranza di voi farà un uso eccezionalmente funzionale dei cinque mesi nei quali vi sarà armonico, e mi aspetto che vi impegnerete al massimo nel portare avanti un progetto che vi sta particolarmente a cuore, nel lottare per affermare le vostre opinioni o, semplicemente, che viaggerete molto di più del solito. Una particolare cura nella gestione di questo Marte così potente sarà necessaria soprattutto da parte di quei leoncini che più che i re della foresta ogni tanto si autopercepiscono micetti indifesi. Questa sottocategoria di tipo Leone è più diffusa di quanto si creda, e chi fra voi si dovesse onestamente riconoscere in essa dovrebbe seguire il mio consiglio di iniziare ad allenarsi il prima possibile nel tirar fuori gli artigli e iniziare a mettersi al centro della propria vita. Se rifiuterete di farlo, mentre in teoria questo ciclo di Marte ha come obiettivo quello di permettervi di affermare la vostra identità nel mondo in modo sempre più fiero e autoconsapevole, potrebbe attivarsi, come fosse una legge del contrappasso, esattamente il contrario. Potreste, quindi, subire prevaricazioni e soprusi da parte di altre persone, sia in ambito professionale sia privato. Dato che fortunatamente siamo dotati di libero arbitrio, è in nostro potere la scelta di godere degli aspetti luminosi di un archetipo e subirne le ombre. Certamente coloro tra voi che dovrebbero allenarsi 24 ore al giorno nella gestione del proprio Marte interiore sono i nati nella seconda decade. Se ve ne dimostrerete all’altezza, voi potrete ricevere i doni di due importantissime energie della psiche: Saturno, il realizzatore dei sogni, e Urano, il risvegliatore. Nulla vieta da un punto di vista energetico che voi usiate al meglio queste due funzioni per rendere questo 2016 un periodo da inserire di diritto tra gli anni più importanti della vostra vita. C’è un solo “se” da tenere in considerazione, e cioè che la vostra evoluzione psicologica sia allineata a quella anagrafica. Voi rappresentate l’archetipo del Bambino Divino e, uno dei suoi lati ombra, è che spesso vi rifiutate di assumervi pienamente le responsabilità che una vita adulta porta con sé. Colora tra voi che sanno di cadere ogni tanto in questa trappola della vostra natura dovrebbero porvi riparo al più presto: il rischio, altrimenti, non è solo quello di perdere gli enormi vantaggi che Saturno e Urano potrebbero offrirvi, ma è quello di subire i contraccolpi, in negativo, di tutto ciò che non avrete saputo ottenere in positivo. Recuperate tutta la fiducia nella vita che avete e convincetevi che, con un anno così eccezionale di fronte, l’unico peccato che potreste compiere è non avere il coraggio di assumervi la responsabilità di usarlo al meglio.

IL PENSIERO POSITIVO DELL’ANNO: Sono un guerriero di Luce e uso la consapevolezza per illuminare le mie ombre.

LA PILLOLA DI ASTROCOACHING: Guarda dentro prima di cercare fuori e, ottenere ciò che vuoi sarà a portata di cuore.

 

2° posto: TORO

Parola chiave: FIDUCIA IN SE STESSI.

STELLOMETRO DELL’ANNO: opportunità 25% – felicità 75%

Mesi IN: Aprile; Maggio; Agosto; Ottobre.

Mesi OUT: Febbraio; Luglio.

Cari tipi psicologici Toro, il 2016 si prospetta particolarmente armonico su molti fronti. Il grande “generatore di fortuna” dell’anno sarà senza dubbio il vostro Giove interiore che, fino al 9 settembre, continuerà il ciclo armonico, iniziato lo scorso agosto, dall’energia del Segno amico della Vergine. La prima indicazione pratica che voglio darvi è quindi semplicemente temporale: considerato il fatto che, a partire da settembre, non ci sarà nessuna energia della stessa potenza che andrà a riempire il vuoto lasciato da Giove, dovreste impegnarvi al massimo per sfruttare in ogni modo questi primi otto mesi così positivi. Voi e la Vergine rappresentate le due energie più concrete, pragmatiche e operative dello Zodiaco: sapete benissimo come far fruttare il vostro lavoro e come rendere produttivo il tempo. Certamente questo ciclo potrebbe dare il meglio di sé proprio negli ambiti che vi stanno più a cuore: reddito e gratificazione professionale. Se ci sarà da sacrificarsi più del dovuto per far partire un progetto a cui tenete tanto, per stimolare uno scatto di carriera o per incrementare il vostro giro d’affari se lavorate in proprio, nei prossimi mesi non dovreste tirarvi indietro. Come si dice nel business coaching, “è un peccato non mungere la mucca finché dà latte”. Ecco, voi, al momento, vi trovate in questo contesto. Come per tutti gli altri archetipi, anche quello simboleggiato da Giove diventerà davvero produttivo nella nostra vita se sapremo usare la volontà nel modo più appropriato affinché ciò avvenga. Non aspettatevi, quindi, che basti acquistare un biglietto della lotteria per “essere fortunati”. Giove vuole che noi si impari a creare la nostra fortuna, e, solo dopo aver avuto le prove di ciò, elargirà i suoi abbondanti doni. Per conquistare la sua fiducia, dobbiamo dimostrare di essere persone di “fede”: persone, cioè, in grado di guardare più in là del nostro naso, di credere, anche nel mondo professionale, che oltre l’orizzonte del conosciuto si cela qualcosa che può migliorare il proprio lavoro e se stessi. In sintesi, Giove vuole che ci si spinga oltre lo status quo, oltre i “soliti giri” e i “soliti affari”. Ecco, sotto questa prospettiva, alcuni di voi potrebbero non soddisfare molto le sue aspettative, dato che avete la fama di essere il tipo psicologico più conservativo e bisognoso di certezze dello Zodiaco. Il mio consiglio, almeno per i nati nella seconda e terza decade, che vivranno direttamente i benefici del Grande Zeus nei prossimi mesi, è quindi di essere un po’ più propositivi e propensi al rischio di quanto non siano di solito. Vedrete che, se la direzione nella quale vi avventurerete è allineata con la vostra natura, i risultati arriveranno presto e saranno anche molto gratificanti. L’unico ciclo disarmonico che tutti voi dovrete vivere sarà quello del vostro Marte interiore che, per ben quattro mesi, vi “attaccherà” dall’energia opposta alla vostra del Segno dello Scorpione. Considerati gli aiuti di cui potrete disporre, non mi aspetto grandi ripercussioni negative da questo ciclo. I più toccati potrebbero essere coloro tra voi che stanno vivendo una relazione di coppia o un’amicizia intima che è ormai entrata in una fase critica. Come sapete, lo Scorpione è il “finitore” dello Zodiaco. È l’energia che si occupa di mettere il cartello “the end” ai film giunti a conclusione. Chi di voi sa che una relazione importante della propria vita è giunta al capolinea, ma non ha il coraggio di consapevolizzarsi di ciò e agire la chiusura necessaria, nei mesi in cui subirà le stimolazioni di Marte è molto probabile che si renda conto che questa “fine” non è più procrastinabile. Questo, comunque, si prospetta come l’anno dell’abbondanza e, se agirete le scelte giuste, questa abbondanza si materializzerà in tutti gli ambiti che desiderate.

IL PENSIERO POSITIVO DELL’ANNO: Credo al 100% nelle mie risorse personali e so come usarle per migliorare la mia vita.

LA PILLOLA DI ASTROCOACHING: Quando l’egoismo è sano, è la cosa migliore da cui ripartire. Questo è l’anno per ricrearti.

 

1° posto: SCORPIONE

Parola chiave: ESPLOSIONE DI VITA

STELLOMETRO DELL’ANNO: opportunità 20% – felicità 80%

Mesi IN: Gennaio; Febbraio; Agosto; Settembre.

Mesi OUT: Aprile; Maggio.

Cari tipi psicologici Scorpione, il primo posto in classifica credo dica già tutto. Il 2016 è tutto per voi. In una combinazione più unica che rara, quest’anno non ha in serbo per voi neanche una singola sfida da dover fronteggiare, mentre ha ben due supporti molto importanti. Il primo, che però riguarda solo i nati a cavallo tra la prima e la seconda decade, è l’influsso armonico del vostro Nettuno interiore dall’affine energia dei Pesci. Nettuno vi aiuterà a purificarvi, a ripulirvi da scorie emotive sedimentate nel vostro inconscio nel passato e vi permetterà di sentirvi liberati, come se finalmente, dopo tante sofferenze, fosse arrivata l’unica cura in grado di farvi sentire nuovamente integri, completi. Il ciclo più significativo, però, anche perché riguarderà tutti voi, è quello del vostro Marte interiore, che viaggerà nel vostro Segno per il tempo record di più di quattro mesi. Voi siete buoni amici del coraggioso Ares, dato che è una delle tre energie di base che compongono il vostro tipo psicologico. Questo sostegno così prolungato del vostro Marte interiore rende il 2016 l’anno dei nuovi inizi. Inizi che potrebbero succedersi, un po’ a 360 gradi, su vari fronti della vostra vita, e che potrebbero impattare in modo molto concreto ed evidente nella vostra quotidianità. Potremmo definire questo un anno molto Scorpione e potrebbe essere scontato ritenere che uno slogan del genere si addica alla perfezione a chi è nato nel mese zodiacale che porta questo nome. Noi sappiamo, però, che la psiche non è mai banale e quindi, anche davanti a questa eccezionale armonia, ci sono delle eccezioni delle quali dobbiamo tener conto. La più importante è legata a una questione molto semplice: dato che l’Uomo è fortunatamente fornito di libero arbitrio, nulla ci garantisce che tutti i milioni di esseri umani nati nel mese dello Scorpione siano in grado, nel corso della loro vita, di “diventare” degli Scorpioni. Come di certo voi avete sperimentato sulla vostra pelle, questo non è uno dei tipi psicologici più amati dal collettivo, che ha spesso “paura” della forza, della determinazione, della potenza emozionale del vostro carattere. Dopo il tipo psicologico Pesci, il vostro è forse quello che viene accettato meno dal Mondo e, non di rado, capita che chi vi accoglie appena nati, seppur inconsapevolmente, faccia del suo meglio per convincervi che, così come siete, non andate bene, obbligandovi a vestire “panni” che non vi appartengono ma che, a lungo andare, scambiate per vostri, identificandovi con essi. Chi di voi ha imparato ad accettare, crescendo, la propria natura oscura, ombrosa, occulta, ma anche medianica, curativa e penetrante, avrà, quest’anno, la possibilità di esprimere appieno queste e altre caratteristiche fondative della propria personalità: nulla potrà fermarlo dall’ottenere ciò che desidera e dal considerare il 2016 una tappa fondamentale del proprio viaggio eroico per diventare se stesso. Chi invece, guardandosi allo specchio con totale onestà, dovesse riconoscere che non ha ancora avuto il coraggio di trovare un canale espressivo puro e diretto per agire nel mondo la propria natura, potrebbe, al contrario, non essere capace di salire su questo treno per il successo, che gli passerà di fronte più volte nel corso dell’anno. L’Architetto Divino può offrirci tutti gli aiuti celesti possibili, ma, se noi non siamo pronti per riceverli, alcune volte la nostra reazione può anche essere peggiore di come sarebbe quando non ci viene dato niente. L’orgoglio e il rispetto per le caratteristiche della propria natura, qualunque essa sia, è la premessa per la felicità. Auguro di tutto cuore agli scorpioncini che ancora hanno paura del proprio aculeo, perché non hanno imparato ad usarlo bene, di credere in se stessi e di amarsi sempre di più per quello che sono. Quest’anno, proprio per voi, potrebbe trasformarsi in un attivatore di risveglio della vostra autenticità e di grande forza interiore, che vi spingerà a non poter più fare a meno di urlare al Mondo “IO sono IO”.

IL PENSIERO POSITIVO DELL’ANNO: La Vita è bella!

LA PILLOLA DI ASTROCOACHING: Per trovare tutto ciò che ti serve, ti basta guardare dentro di te. Il tuo diamante è pronto a risplendere!

Danilo Talarico

Vuoi personalizzare le tue previsioni per il 2016 e studiare il tuo Tema Natale? Fissa un appuntamento con Danilo Talarico presso la Libreria Gruppo Anima di Milano. Prossimi incontri: giovedì 14 e venerdì 15 gennaio 2016. Per informazioni e prenotazione: tel. 02.72080619

 

Credits Img

 .

1 commento su “Oroscopo 2016 – Pillole annuali di astrocoaching”

  1. e oroscopo ariete terza decade com’è? i riferimenti erano ala prima e alla seconda decade 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su