fbpx

Una nuova visione evolutiva dell’astrologia

 

Intervento di Rosanna Bergonzi, autrice del libro Evoluzione dello Zodiaco (Anima Edizioni),  al convegno Dialogando con gli Autori (Milano, 13 novembre 2016, Libreria Gruppo Anima). Il libro è ordinabile anche via web a questa pagina.

Libro-Bergonzi-Evoluzione-Zodiaco

 

Tra gli argomenti del video:

Il simbolo dell’infinito è un simbolo sacro.

Noi siamo esseri che vivono in un tempo e in uno spazio finiti.

Pitagora diceva che non possiamo essere o solo mistici o solo scienziati.

L’universo è regolato grazie alla dualità.

L’Albero della Vita ci mostra come le energie della manifestazione sono originate dalla sefirah Kether e sono man mano discese nei regni sottostanti.

Il compito dell’uomo è risalire da Malkuth, l’ultima sefirah, fino a quella iniziale, Kether.

La dualità governa ogni aspetto dell’esistenze. Nettuno, per esempio, è associato al misticismo, ma anche alle dipendenze.

La dualità ci aiuta a scegliere, per questo disponendo di uno stesso bagaglio non è detto che si facciano le stesse scelte.

Il simile attira sempre il simile. I transiti planetari ci influenzano quando noi ci allineiamo energeticamente a loro, sennò ne siamo immuni.

Il triangolo è un simbolo divino. Le tre emanazioni principali dell’albero cabalistico formano un triangolo da cui a sua volta ne derivano altri.

Sulla ruota zodiacale i quattro elementi (fuoco, aria, acqua, terra) tra di loro formano figure triangolari.

Ogni segno zodiacale è una pietra grezza, quando nasciamo ci troviamo in una situazione zodiacale che oggi è già mutata.

*

Vuoi ricevere le novità di Anima.TV? Iscriviti alla newsletter qui: https://anima.tv/form-iscrizione-newsletter/

Vuoi aiutarci a darti di più? Scopri come sostenere il nostro progetto: https://anima.tv/redazione/2017/206-sostenere-anima-tv/.

1 commento su “Una nuova visione evolutiva dell’astrologia”

  1. Rosanna Bergonzi

    la prossima volta prometto che mi porto qualcuno che… mi metta il fard nel modo giusto!
    Grazie davvero del vostro lavoro, a presto! Rosanna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su