fbpx

Liberati e desidera!

Dopo esserti liberato di pesi inutili, nell’esperienza del presente e nella nuda comprensione emergono i desideri veri, non quelli inquinati dal passato o determinati dalle aspettative del futuro. Si affacciano i desideri della tua natura, quelli che ti meravigliano, che ti lasciano senza fiato… Articolo di Maria Elena Aimo

 

Stiamo vivendo un periodo della storia dell’umanità molto particolare: alcuni parlano di speciazione, altri di un passaggio a una nuova Era, molti percepiscono un cambiamento radicale e profondo che chiamano risveglio e qualcuno preannuncia la comparsa di una nuova civiltà.

Sono in gioco forze culturali, spirituali, individuali e collettive. C’è qualcosa di nuovo e diverso che spinge e vuole emergere. C’è il vecchio, con tutte le sue leggi e i suoi principi, che non vuole mollare il suo potere e fa tutto il possibile per resistere. Come vivere questa fase?

Possiamo vivere come spettatori, possiamo scegliere di essere “portati a spasso” dagli eventi con il tentativo di capire cosa accade, oppure scegliere di partecipare a questo tempo con la nostra sensibilità, il nostro sentire, la nostra capacità di “stare” e le nostre azioni.

Se scegli di essere parte attiva di questo periodo, devi tenere ben presente che il punto di partenza è la liberazione. Siamo sempre molto pieni di passato e pensierosi e preoccupati del futuro: dobbiamo scegliere con coraggio di liberarci dal passato e dal futuro e abitare il presente.

Uso la parola abitare che deriva dal latino habitare e significa “avere con continuità”, non nel senso di possedere ma nel significato di disporre, conoscere, aver confidenza. Per vivere al meglio questo tempo così tanto complesso quanto ricco, è necessario liberarsi dagli attaccamenti, aspettative, regole, schemi, imposizioni, leggi morali, principi… e abitare il presente dove la nostra coscienza può essere libera nella sua naturale Presenza.

Ne La liberazione spontanea. Un completamento del Libro tibetano dei morti si dice:

…comprendi che la consapevolezza passata è vuota, chiara e senza traccia,
la consapevolezza futura è nuova e non prodotta,
e la consapevolezza presente è sempre naturale e non artificiosa.
Conoscerai così il tempo nel suo normale svolgersi.
Quando pensi a te stesso nudamente,
il tuo sguardo è trasparente, non si vede nulla.
Questa è chiara, immediata, nuda comprensione,
purezza della non dualità di vacuità e chiarezza,
impermanente, libera da qualsiasi natura propria,
non annullata, luminosa e distinta,
non univoca, chiarezza che discerne le cose molteplici,
senza pluralità, indivisibile, di un solo gusto,
non derivata, autocosciente; è l’autentica realtà.

Dopo esserti liberato di pesi inutili, nell’esperienza del presente e nella nuda comprensione emergono i desideri veri, non quelli inquinati dal passato o determinati dalle aspettative del futuro. Si affacciano i desideri della tua natura, quelli che ti meravigliano, che ti lasciano senza fiato. Quei desideri che non osavi esprimere perchè inappropriati secondo chissà quale regola o legge, quei desideri troppo belli, ricchi, abbondanti per potersi tradurre in realtà. Eppure proprio nel pensare a te stesso nudamente, quando il tuo sguardo è trasparente, quando non si vede nulla, nella purezza della non dualità e vacuità, il tuo vero sé compare con tutti i suoi doni migliori.

Nel presente dell’autentica realtà osserva ciò che non ti piace, che non ti rende felice, ciò che sarebbe importante cambiare per migliorare e rendere più ricca la tua esistenza. Nel presente crea la visione parallela della tua vita, immaginala con nuovi dettagli e nuove opportunità, nell’abbondanza e nella gioia. Desidera!

Puoi vivere questo periodo di transizione in modo partecipato solo passando attraverso la liberazione da ciò che fino a oggi ti ha tenuto legato a una conoscenza limitata di te, del mondo e dei multiversi in cui viviamo. La vera liberazione non è lasciare un modello per affidarsi a un altro, la liberazione è nel vuoto, nel nulla dove c’è solo presente. È lì che puoi abitare il presente che ti permette l’ingresso alla comprensione della tua natura. Durante il percorso di liberazione si crea spazio dentro di te, sei in espansione e i desideri finalmente hanno il luogo in cui esistere.

Come approfondisco nel libro Codice dei desideri, quando ti permetti di desiderare riattivi un’energia che conosce bene la tua anima e puoi fare una profonda e intima esperienza d’amore data a noi esseri umani come diritto al momento della nascita.

Desiderare è essere creatore della tua vita. Desiderare è dare forza a una nuova umanità e alla creazione di un mondo diverso.

Liberati, desidera e oltrepassa il confine di ciò che conosci, un Mondo Nuovo ti attende!

Maria Elena Aimo

Autrice del libro Codice dei desideri (Anima Edizioni)

 

Vuoi ricevere le novità di Anima.TV? Iscriviti alla newsletter qui: https://anima.tv/form-iscrizione-newsletter/

Vuoi aiutarci a darti di più? Scopri come sostenere il nostro progetto: https://anima.tv/come-sostenere-anima-tv/

Consulta il nostro Calendario Eventi qui: https://anima.tv/eventi/

Attenzione, per i commenti rispettare la Netiquette: https://anima.tv/netiquette/

Vieni a trovarci! Visita la nostra homepage: https://anima.tv/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su