La Primavera del Botticelli (Parte 1 di 2)

 

Alessio Atzeni ci parla della Primavera del Botticelli. Per saperne di più su Alessio Atzeni: https://anima.tv/author/alessioatzeni/

 

La primavera è uno spazio rituale da sempre. Con l’arrivo dell’equinozio di primavera, tutto rinasce e riparte.

La Primavera del Botticelli usa il linguaggio del mito, ma anche quello dell’ermetismo e della kabbalah.

Nel quadro vi è un linguaggio essoterico, rivolto a tutti, ma anche un messaggio esoterico, occulto, riservato agli iniziati.

In questo dipinto troviamo molti elementi enigmatici.

L’essere alato azzurrognolo, alla destra del dipinto, si fa spazio tra le fronde di alloro. Nel linguaggio dell’enigma si tratta di Lorenzo il Magnifico, perché l’alloro era proprio la pianta con cui veniva associato, essendo simbolo di conoscenza.

La ninfa che l’essere prende da dietro, si chiama Clori, che rappresenta in realtà Clarice Orsini, la mogile di Lorenzo, avuta con un matrimonio combinato.

Accanto c’è un’altra figura, Flora, che richiama Firenze e allude all fiorentina Fioretta Gorini, la compagna di Giuliano Me Medici, fratello di Lorenzo.

Entrambe daranno alla luce figli che diventeranno papi.

Per sapere chi è Venere e cosa rappresentano gli altri personaggi, vi rimandiamo al secondo video che sarà pubblicato la prossima settimana.

 

👉 Iscriviti alla nostra newsletter qui: https://anima.tv/form-iscrizione-newsletter/

🌈 Scopri le novità Anima Edizioni: https://anima.tv/novita-anima-edizioni/

😎 Consulta il nostro Calendario Eventi qui: https://anima.tv/eventi/

💙 Vieni a trovarci! Visita la nostra homepage: https://anima.tv/

➡️ Attenzione, per i commenti rispettare la Netiquette: https://anima.tv/netiquette-anima-tv/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su