Patricia Montaud

Patricia Montaud è nata a Grenoble nel 1954. Ex maestra elementare, appassionata sia dello studio del corpo umano sia della psiche, si forma all’Aïkido e allo Yoga e, alla facoltà di Lione, segue dei corsi di psicologia. Nel 1982 incontra Bernard Montaud (che in seguito diventerà suo marito) e si entusiasma per le ricerche di questo osteopata, futuro fondatore della Psicanalisi Corporale e dell’associazione Art’as (scuola della vita interiore). Per vent’anni partecipa alle sue ricerche sui meccanismi interiori che gestiscono i comportamenti umani e che farà nascere più tardi il concetto di Psicologia Nucleare.

Nel 1984 l’incontro con Gitta Mallasz constituirà un’altra tappa decisiva nella vita di Patricia Montaud, poiché, con la nozione di “dialogo interiore” e di “Compito”, le fa conoscere un nuovo punto di vista sul cosciente e incosciente umano.

Nel 1988 Gitta va a vivere con Patricia e suo marito e sconvolgerà il percorso della loro esistenza. Al suo fianco Patricia scopre un tutt’altro modo di vivere, un’altra frequenza di vita che sperimenta con il dialogo interiore. I coniugi Montaud scoprono al suo fianco una nuova codificazione del funzionamento psicologico e spirituale dell’uomo. Ciò che lascia loro in eredità è una vera via d’accesso alla coscienza, una via spirituale occidentale.

Nel 1990 Patricia e Bernard Montaud realizzano una biografia di Gitta: Quand l’ange s’en mêle, Editions Dervy (Quando l’angelo si immischia, non ancora tradotto in Italiano).
Nel maggio 1992 Gitta annuncia loro che il suo Compito sulla terra é finito e puó dunque morire…Essi accompagneranno nei suoi ultimi giorni questa donna fuori dal comune, scoprendo un altro modo possibile di morire che racconteranno nel libro La vie et la mort de Gitta Mallasz, Edition Dervy (La vita e la morte di Gitta Mallasz, non ancora tradotto in Italiano).
Nel 1997 Bernard Montaud si ritira dalla scuola Art’as e Patricia gli da il cambio con una équipe pluridisciplinare che ancora oggi la gestisce.

Nel 2007 prendendo coscienza del tesoro inestimabile che le ha lasciato Gitta Mallasz e che i lettori del libro Dialoghi con l’angelo non conoscono ancora, Patricia decide di mettere per iscritto, con suo marito, le basi dell’insegnamento che hanno ricevuto: Dialoguer avec son ange, une voie spirituelle occidentale, Editions Editas (Dialogare con il proprio angelo, una via spirituale occidentale, non ancora tradotto in Italiano). Nello stesso anno, preoccupata per la continuità dell’opera di Gitta Mallasz, Patricia Montaud fonda l’associazione “Les Amis de Gitta Mallasz” (Gli Amici di Gitta Mallasz) affinché questo insegnamento continui la sua strada.

Percorre oggi tutta l’Europa per dare la possibilità ad altri di tentare questa traversata verso la coscienza.

Sito web: www.lesamisdegittamallasz.org

Le mie Pubblicazioni

Torna su