Nader Butto ci parla del cancro e delle vie della guarigione.

Il cancro è considerata la malattia più devastante del secolo. Ma cosa è il cancro? Non è un nemico che va a uccidere la persona. Sono cellule in realtà che si sentono deboli e che di fronte alla minaccia di morte si moltiplicano; è una reazione biologica naturale dovuta a una eccessiva debolezza energetica.

In natura, più forte è l’animale, minore è il numero della progenie.

La buona notizia è che il cancro è reversibile, non si muore per il cancro ma per il motivo che ha provocato la manifestazione del cancro. Il cancro è un segnale di un problema, non il problema in sé. Non è il cancro che dobbiamo “attaccare”, ma dobbiamo immettere vitalità nel corpo e negli organi coinvolti.
Nel superare una certa soglia di vitalità, la cellula da sola smette di moltiplicarsi. Invece di uccidere le cellule del cancro, dobbiamo nutrirle di modo che smettano di moltiplicarsi.

I centrifugati di verdura fanno bene non solo per le vitamine e i minerali, ma per la vitalità che apportano all’organismo.

Simoncini ha proposto il bicarbonato di sodio, ma non ha capito che questo è di aiuto non perché combatte i funghi collegati al cancro (che sono ancora una sintomatologia) ma perché è una sostanza alcalina che dona i suoi elettroni, quindi è antiossidante.

Come questa, ogni altra terapia che dia vitalità alle cellule sarà utile.

Per i commenti rispettare la Netiquette

Commenti:

  1. Elena Borriello

    Sono Elena da Genova (Italia) sono perfettamente d’accordo con il dottor Nader Butto, io sono persona sportiva e sana in salute ma dal 2008 in cui ho perso mio padre e successivamente c’è stata rottura familiare per pochi soldi rimasti di mio padre, mia madre con mie sorelle mi hanno fatto guerra procurandomi grandissimo dolore e facendo dei controlli mi hanno trovato noduli al seno da togliere, per ben due volte sono stata operata, perché potrebbero trasformarsi in maligni e non c’è ereditarietà!
    Quindi credo fortemente nella teoria del dott Nader dove la mente umana reagisce ai nostri conflitti interiori, portando le malattie.

    Rispondi

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook