Stefano Fusi

Stefano Fusi è nato a milano nel 1957, è giornalista pubblicista e si occupa di comunicazione ed editoria come ufficio stampa e consulenza. Conduce e organizza seminari, gruppi, esperienze di ricerca interiore e di contatto con la natura.

Dal 1974 si occupo attivamente di ambiente, ecologia e diritti umani collaborando con le principali organizzazioni italiane ed internazionali (Italia Nostra, WWF, Survival International, Greenpeace, Università Verde) e con altri enti e istituzioni pubbliche e private (Regione Lombardia, fondazioni culturali, aziende).

Scrive e collabora con riviste dal 1986 (fra le altre Qui Touring, Silva, Aqua, Atlante, Il Giornale della natura, New Age, Nuova Era e Meditazione, Alpha, Astra); ha lavorato anche in redazione (fra l’altro come caporedattore del Giornale della natura dal 1990 al 1993), ha creato e diretto bollettini, newsletter e una rivista specializzata in medicine naturali, potenzialità della mente e ricerca interiore (Anima). Ha organizzato e promosso convegnii, fiere, manifestazioni su medicine e terapie naturali, nuove vie di ricerca spirituale, ecologia.

Come ufficio stampa è specializzato in medicine naturali e terapie complementari.

E’ stato addetto stampa per fiere e manifestazioni del settore, per associazioni e centri (fra cui l’IAS, Interassociazione delle Arti per la Salute e il Centro di Ricerche in Bioclimatologia Medica, Biotecnologie e Medicine Naturali dell’Università degli Studi di Milano – Centro Collaborante dell’OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità per le medicine tradizionali), e per l’ufficio stampa interno della casa editrice Red (1998-2003).

Ha collaborato in vari modi con enti specializzati di rilevanza nazionale come Campi di Luce, UNA – Unione Naturopati, Assoc. Italiana Shiatsu, AIFEP – Bioterapeuti europei.

In parallelo, ha esplorato le dimensioni spirituali dell’ecologia profonda e dell’ecologia della mente, dapprima attraverso i contatti con i nativi americani e l’India, poi attraverso corsi, seminari, training e percorsi di psicodinamica, meditazione, bioenergetica, shiatsu e tecniche corporee, yoga e biopranoterapia, ma anche attraverso esperienze di animazione sociale ed ecologica.

Le sue esperienze della via spirituale dei nativi americani sono avvenute dapprima organizzando manifestazioni e incontri con i loro leader in Italia (fra cui il convegno Urihi a Milano, 1988), e poi seguendo diversi medicine-men (con Sidney Keith ha partecipato alla Danza del Sole dei Lakota-Sioux, nel Dakota). Ha approfondito la sua conoscenza dello Yoga con Sharma Yogi, il maestro tantrico indiano di Kahajurao.

Da 25 anni pratica forme di meditazione nella natura – che sono esplorazioni dell’interiorità e al contempo celebrazioni della meraviglia e della forza della natura – e conduce piccoli gruppi per condividere queste esperienze di ri-connessione con la natura designandole col termine “Natural Spirit”. Nel 1999 si è costruito un tamburo sciamanico secondo la tradizione dei nativi americani; da allora fa esperienza di musica spontanea e meditativa e di ritualità con il gruppo Campi Sonori.

Da sempre l’altra sua passione e attività è l’arte. La pittura e la grafica sono un altro modo per esprimersi, per condividere e per lasciar fluire queste esperienze in una forma comunicabile. Ha realizzato molte esposizioni, illustrazioni e pitture murali; diverse sue opere sono presenti in collezioni private. Oggi realizza anche oggetti d’arte che sono al contempo strumenti di lavoro energetico e cerimoniale, con sassi, pietre e cristalli, legni e cortecce, ossa, penne, piume e altri materiali naturali.

Per maggiori informazioni visitare il sito: www.naturalspirit.it

INTERVISTE

– La Bilancia interiore
– Siamo fatti di luce e ombra

Immaginazione Creativa per il Benessere     Spirito Naturale