Il critico interiore

Il Voice Dialogue, un metodo per sconfiggere il nostro “Critico Interiore”, trasformandolo in un nostro alleato.

Il Voice Dialogue, ovvero la psicologia dei sé, ci dice che questo aspetto di noi è particolarmente intelligente, potente, ma distruttivo. È infatti quella parte che ci aspetta allo specchio ogni giorno e sottolinea tutto quello che non va nel nostro aspetto, impietosamente. Prosegue poi nella giornata paragonandoci agli altri, naturalmente a nostro sfavore: secondo lui sono sempre meglio. Il martellamento continua sottolineando che non siamo abbastanza capaci, buoni, sicuri ecc. È sempre pronto a elencare le nostre manchevolezze e i nostri insuccessi, ci sveglia il mattino presto per farci riesaminare con disgusto un nostro comportamento del giorno prima, ricordando ogni dettaglio negativo e via di seguito.

Il suo motto è “C’è qualcosa che non va in te” o, variante, “Il tuo problema è…” Questo sé che esercita su di noi un’influenza così distruttiva non è nato dal nulla, è cresciuto nel fertile terreno fornito dai giudizi delle persone che ci circondano, in testa a tutte la famiglia d’origine. Il nostro Critico uccide la nostra creatività e, soprattutto, non ci lascia mai; Hal e Sidra Stone definiscono questo sé interiore “radio crazy”, la radio folle, perché va in onda continuamente, creando in noi abbattimento, depressione, insicurezza, impotenza e sensi di colpa. Si comporta come un sabotatore in ogni settore della nostra vita, ci sgrida e denigra continuamente, ma in realtà il suo intento è buono!

Lo scopo di questo sé è di farci migliorare, in modo che possiamo essere sempre più accettati e amati dagli altri, ed avere successo. Il Critico Interiore vuole che tutto ci vada bene. Il problema è che lo fa con la sua visione della realtà e con tutta la sua potenza e così ci blocca! La domanda a questo punto è: “Si può neutralizzarlo?” Sì. Attraverso la tecnica del Voice Dialogue si può entrare in contatto con questa parte di noi e imparare a ridurne l’intensità e l’influenza negativa. Trasformando così il Critico in un potente alleato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su