fbpx

Le relazioni allo specchio

 

Intervento di Tommaso Furlan al convegno “Lo Specchio delle Relazioni” organizzato da Nexus Eventi il 20 dicembre 2015 a Galzignano Terme (PD).

Tra gli argomenti del video:

Parlare di relazioni significa rapportarsi con profondità con se stessi, con le altre individualità e con la totalità della realt.

Una relazione può essere armonica o in conflitto.

L’equilibrio non può essere statico ma è dinamico, perché è una avventura che costruiamo ogni giorni, così come facciamo con le relazioni.

L’individualità per capirsi e affermarsi come tale ha bisogno della diversità, e questo bisogno è un rapporto di relazione.

Nel pensiero cinese troviamo le modalità yin e yang. Un alto non può esistere senza un basso, e la loro relazione dà esistenza all’estensione. La luce non può esistere se non in relazione con il buio, e la loro relazione fa esistere il giorno.

In occidente tendiamo a vedere il bianco e nero come opposti, mentre la filosofia cinese li vede come complementari, che si danno vita a vicenda.

Nulla esiste di per sé in quanto tale, ma tutto esiste in quanto frutto delle relazioni che lo determinano.

Il rischio del relativismo, cioè del pensiero dove “ogni testa ha una sentenza”, boicotta l’armonia.

Più del relativismo, dovremmo occuparci della relazione. Allora ci si confronterebbe con le altre culture non per scontrarsi sul piano della verità, ma per costruire relazioni.

 .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su