fbpx

Fibromialgia – Come una malattia può insegnarti la gioia di vivere!

 

Incontro con Elsa Roberta Veniani, autrice del libro Fibromialgia – Come una malattia può insegnarti la gioia di vivere! (Anima Edizioni). Disponibile in libreria o tramite web a questo link.

 

La fibromialgia è una sindrome cronica e sistemica che coinvolge ossa e muscoli con dolore cronico, astenia e rigidità muscolare. Altri sintomi che la riguardano sono: cefalee, parestesie, problemi di equilibrio, insonnia, disbiosi intestinale, difficoltà digestive.

Tutti questi sintomi portano la persona a sentirsi sempre più ansiosa e spesso a cadere in depressione.

Dal punto di vista medico è una malattia definita reumatica, di natura extra-articolare, che coinvolge i tessuti connettivi del corpo, diagnosticata dal reumatologo.

La fibromialgia non è associata a evidenze fisiologiche, quindi il fibromialgico appare in buona salute dagli esami clinici.

La Dott.ssa Erica F. Poli e Vittoria Diamanti sono state due figure di riferimento per l’autrice, grazie alle quali ha intrapreso un viaggio di trasformazione interiore.

A fare la differenza non è quello che ci accade, ma come noi decidiamo di viverlo.

La fibromilagia o la malattia più in generale può essere vista come un muro o come un trampolino di lancio.

In base alla prospettiva scelta, il nostro vissuto e le nostre scelte prende direzioni differenti.

Ciascuno di noi al proprio interno ha una funzione “salvavita”, che si attiva per proteggerci da qualcosa.

Il problema è quando il salvavita è perennemente in azione perché questo comporta un prezzo molto alto, in quanto ci disconnette dal flusso vitale e da noi stessi. Allora ogni nostra azione non manifesta ciò che siamo, ma è in funzione dell’evitare tutto ciò che porebbe rappresentare una minaccia.

Il cambio di prospettiva ci permette di riattivare la “corrente” e accendere la luce per illuminare tutte le nostre stanze.

La strada della guarigione ci chiede un cambio di paradigma.

Il cambiamento non è una “virgola”, ma un “punto e a capo”, nel senso che è una svolta profonda.

Quando un fiume in piena ci travolge, resistergli ci fa disperdere energie preziose. Qualunque cosa ci accada, dobbiamo imparare a non opporci ma a farci condurre.

Possiamo vedere la fibromialgia come un ballerino insistente che ci chiede di danzare, e se lo assecondiamo invece di combatterlo, scopriamo altre prospettive e altre bellezze della vita.

La malattia non è un nemico, ma un balerino che ci dà l’opportunità di ballare nella vita.

Il vero problema è il nostro opporci all’esperienza, il che genera attrito alla vita.

La fibromialgia in genere non si vede dal punto medico, però si “sente” ed è proprio attraverso il “sentire” quel dolore che possiamo muoverci verso la soluzione.

Voler capire il perché di una malattia è naturale, ma cerca di rinchiuderci dentro un loop senza uscita.

Allo stesso modo, tenere l’attenzione fissa sull’obiettivo di voler guarire, ogni istante in cui la guarigione non accade viene vissuto come un fallimento.

Il nostro compito è di manifestare ciò che siamo e dobbiamo imparare a fare questo anche quando siamo nella sofferenza. Impariamo, dunque, a “soffrire bene”, tenendo presente che anche quello è tempo prezioso per vivere la vita.

Chiediamoci: “Quello che stai facendo adesso, coincide con quello che senti e che sei?”

Un altro punto importante è imparare a considerare noi stessi in modo prioritario, non per egoismo ma per amor proprio.

Tre consigli:

1. Non possiamo cambiare niente e nessuno al di fuori di noi stessi e dei nostri comportamenti.

2. Impariamo a cogliere la bellezza in ogni situazione.

3. Viviamo con la consapevolezza di un adulto ma con l’entusiasmo di un bambino, andando gioiosamente incontro alla vita.

 

Vuoi ricevere le novità di Anima.TV? Iscriviti alla newsletter qui: https://anima.tv/form-iscrizione-newsletter/

Vuoi aiutarci a darti di più? Scopri come sostenere il nostro progetto: https://anima.tv/come-sostenere-anima-tv/

Consulta il nostro Calendario Eventi qui: https://anima.tv/eventi/

Attenzione, per i commenti rispettare la Netiquette: https://anima.tv/netiquette/

Vieni a trovarci! Visita la nostra homepage: https://anima.tv/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su