fbpx

Infinita grazia

 

Harihar Gunter Leone presenta il libro Infinita grazia – La strasmissione della conoscenza divina di Swami Rajarshi Muni. Disponibile in libreria o tramite web a questo link.

 

Lakulisha è un essere immortale ed è la 28esima incarnazione di Shiva. Lakulisha si manifestò in India cinquemila anni fa.

Lakulisha, chiamato anche Dadaji, si è materializzato nella stanza di Swami Rajarshi Muni ai giorni nostri.

L’uomo non finisce la sua evoluzione con la morte, ma si reincarna fino a quando non riesce a risvegliare una potente energia che lavora nel corpo, per evolverlo e farlo diventare immortale.

Dadaji, durante la sua materializzazione con Swami Rajarshi Muni, ha rivelato la scienza della liberazione ossia quel processo che porta un essere mortale a poter diventare immortale.

Il fine non è l’immortalità ma essere totalmente liberi.

Nel libro si parla di una discendenza di Yogi che hanno tutti un contatto diretto con Dadaji.

Il filo conduttore del libro è l’amore che passa da maestro a discepolo.

L’insegnamento di come trasmutare la nostra sofferenza e mortalità in libertà e immortalità è andato perduto perché non è facile da seguire e siamo più portati a identificarci nel dolore.

La vera scienza dello Yoga, qui insegnata, spiega in che modo l’uomo può accelerare questo percorso e trascendere le identificazioni, attraverso un processo di resa.

La resa consta di più passi. Il primo passo riguarda il risveglio dell’energia. Per arrendersi al divino bisogna prima di tutto far sì che l’energia divina sia stata risvegliata nel corpo. Ciò si ottiene attraverso tecniche e pratiche di purificazione.

Questa energia risvegliata spinge anche il corpo ad assumere spontaneamente delle posizioni yogiche.

Dopo anni di pratica, poi, si comincia a entrare in una introversione profonda, a cui segue una graduale trasformazione del corpo stesso.

“Dharma” significa “imparare a vivere con la vera natura della vita”. È tutto ciò che ci avvicina a chi noi veramente siamo.

Esiste una scienza e un codice genetico dentro di noi che ci portano alla liberazione. È necessario liberare la forza divina latente, chiamata anche Kundalini.

Il vero rinunciate non è una persona che rinuncia ai beni materiali perché sceglie di farlo, ma è una persona che sta attraversando una fase evolutiva che lo porta a mettere spontaneamente la sua attenzione sul divino prima che su ogni altra cosa.

 

Vuoi ricevere le novità di Anima.TV? Iscriviti alla newsletter qui: https://anima.tv/form-iscrizione-newsletter/

Vuoi aiutarci a darti di più? Scopri come sostenere il nostro progetto: https://anima.tv/come-sostenere-anima-tv/

Consulta il nostro Calendario Eventi qui: https://anima.tv/eventi/

Attenzione, per i commenti rispettare la Netiquette: https://anima.tv/netiquette/

Vieni a trovarci! Visita la nostra homepage: https://anima.tv/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su