Spazio Nero-Avorio

C’è un universo nascosto nei contrari e negli opposti; esso si svela nel moto dell’accorgersi e diventa tutto d’un tratto meraviglia.
Ci siamo persi nel semplicistico e nelle parole usate a caso, ci siamo immersi in programmi assurdi che non ci attrezzano al nuovo e al miracolo. Ci siamo confusi e dispersi nelle trame delle parole.
Se è vero il vero, lo è anche il suo contrario… Monia nel meraviglioso mondo delle contraddizioni.

Monia Zanon

Monia Zanon

40. OGNUNO DI NOI E’ UNO, NESSUNO, CENTOMILA

“Come sopportare in me questo estraneo? Questo estraneo che ero io stesso per me? Come non vederlo? Come non conoscerlo? Come restare per sempre condannato a portarmelo con me, in me, alla vista degli altri e fuori intanto dalla mia?”
Luigi Pirandello (Uno, nessuno e centomila).

Abbiamo maschere che portiamo in giro in maniera disinvolta. Si tratta distampelle, che pensiamo ci possano proteggere. Queste sono le personalità. Per non confondere l’anima con le maschere che via via indossiamo per affrontare il mondo, si può ricorrere ad una forma di conoscenza molto interessante.

Ne parlo in questo video, girato durante i miei insegnamenti alla Libreria Esoterica di Milano:


Continuiamo a viaggiare in noi, all’interno delle nostre stanze, anche mercoledì 23 marzo 2011 con l’ultima tappa di questo breve ma intenso percorso. Luogo: Libreria Esoterica di Milano, Galleria Unione 1 ang. Piazza Missori, ore 19:00

In questa serata andremo a scoprire il nostro destino, cioè ciò che abbiamo accumulato come “crediti”, la carriera in questa vita, ciò che siamo venuti a fare qui, sulla terra.

Caro viandante, cominciamo con il riappropriarci di noi: lo sapevi che solo l’1% dei tuoi pensieri sono proprio i tuoi?!
Ne parlo anche nel mio blog personale: www.moniazanon.com

Arrivederci alla prossima puntata: ti aspetto!

21/03/11
40. OGNUNO DI NOI E' UNO, NESSUNO, CENTOMILA

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook