fbpx

Il crudo di dicembre: Montblanc di mela

Una dolce ricetta vegana e crudista per le prossime Feste: Montblanc di mela con latte di cocco e marmellata di mirtilli. A cura di Francesca Più

 

Carissimi, volete un’idea di dolce per le Feste, golosissimo e leggero, adatto anche a una post-abbuffata? Ecco qui un dolce delizioso, ottimo per il fine pasto, rispettoso della sequenzialità e delle combinazionialimentari!

Approfondiamo con un pizzico di teoria quel che poi ci tornerà utile sapere quando ci lanceremo su “cenoni” e “pranzoni” da parenti, amici o al ristorante.

Gli alimenti, a seconda delle loro caratteristiche, hanno modalità di assimilazione differenti, che è bene rispettare per avere un miglioramento digestivo e di assimilazione delle sostanze utili per il nostro corpo, e per evitare la fermentazione nel nostro apparato digerente ed escretore.

Vediamo brevemente quali sono i concetti principali.

– La frutta, in linea generale, è bene che sia mangiata sempre da sola o prima dei pasti, perché è l’alimento più rapido a essere digerito (richiede circa una mezz’ora al massimo).

– Non va mischiata la frutta acida (limoni, arance, pompelmi, kiwi, frutti di bosco) con la frutta dolce (cachi, banane, datteri, pere).

– I meloni e i cocomeri vanno consumati preferibilmente sempre da soli (hanno una velocità digestiva davvero rapida, sui 15-20 minuti).

– La frutta si combina bene (specialmente se monofrutto quindi una sola tipologia di frutto) con la verdura a foglia verde tenera (insalate, spinaci, sedano).

– La verdura si combina bene con i grassi (oli, olive, avocado, cocco, semi, frutta a guscio).

– La verdura si combina bene con i legumi (se non si utilizzano grassi).

– La verdura si combina bene con i cereali (se non si utilizzano grassi).

– I legumi non si combinano bene con i cereali (evitare l’abbinamento).

– I grassi si combinano piuttosto bene con la frutta acida e le verdure.

– I grassi si combinano bene con la verdura.

La frutta, infatti, impiega davvero poco a essere digerita se mangiata a stomaco vuoto e con le corrette combinazioni.

Se assumiamo cibi che richiedono un maggior lavoro del nostro apparato (per esempio cibi cotti) prima di un alimento che non richiede quasi nessuno sforzo da parte degli organi digestivi (per esempio frutta), andremo a diminuire l’assorbimento nutritivo di quest’ultimo ingolfando la digestione, creando fermentazione e gonfiori.

La sequenza ottimale è:

1 Frutta (aspettando poi almeno mezz’ora prima di mangiare altro)

2 Verdure crude

3 Eventuali ortaggi e verdura cotta

4 Eventuale piatto cotto di cereali (preferibilmente senza glutine) o in alternativa di legumi (senza quindi abbinare insieme legumi e cereali)

Ma… c’è un ma!

Ci sono tre fantastici frutti adattissimi anche per il dopo pasto perché contengono enzimi anti-fermentanti e sono: mela, papaya e ananas.

La ricetta che vi propongo per questo mese, semplice quanto squisita, ha come ingrediente principale proprio la mela… e altra frutta essiccata (quindi adatta anche per il dopocena).

Molto importante da sapere è che, oltre alla sequenzialità e alle combinazioni alimentari, ci sono altri fattori da considerare per assimilare al meglio i nutrienti:

– Alimentarsi in serenità (se siete arrabbiati o stressati, aspettate di essere tranquilli per mangiare).

– Masticare lentamente e a lungo (un saggio proverbio orientale dice “bevi il riso e mangia il the”).

– Stare al sole (una delle nostre fonti di nutrimento maggiori).

– Spegnere la televisione e allontanare il telefono cellulare (per approfondire questo aspetto, consiglio la lettura del bellissimo libro Lo Yoga della Nutrizione di Omraam Mikhael Aivanhov).

… E dopo questo excursus teorico, arriviamo finalmente alla pratica! Diamo il via alla semplicissima ricetta, che vi darà, sono sicura, tantissime soddisfazioni!

Montblanc di mela con latte di cocco e marmellata di mirtilli

Ingredienti

  • 3 meleIl crudo di Dicembre2
  • 90gr. di mirtilli rossi (cranberry) essiccati reidratati per almeno 1\2 ora
  • 2 cucchiai di cocco rapè
  • 3 datteri reidratati

Procedimento

Tagliare le mele a fette sottili con un pelapatate, formando delle “tagliatelle” (se avete la spaghettatrice, sbizzarritevi!).

Frullare il cocco rapè con i datteri e poca acqua, fino a ottenere la consistenza di un “latte” di cocco polposo, dolce.

Versare il latte di cocco sulle tagliatelle di mele.

Con il frullatore “sporco” di cocco, frullate i mirtilli rossi aggiungendo a filo l’acqua del loro ammollo, fino a ottenere la consistenza di una marmellata.

Aggiungere infine la marmellata agli spaghetti di mela e latte di cocco, addizionando scaglie di cocco a piacere.

Buone, anzi, golosissime Feste a tutti voi!

Francesca Più

Nota: Trovate questa ricetta anche nel mio libro Spaghetti Vegetali – Dall’Antipasto al Dolce

 

Il crudo di Dicembre3   Il crudo di Dicembre

 .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook

Torna su