Gli Angeli della Trasparenza

Questa è la nuova epoca dell’Arcangelo Michele e dell’Arcangelo Metatron, capofila degli Angeli della Trasparenza che hanno la missione di trasformare la Terra nella Casa della Luce, portandoci per mano oltre le crisi e le paure.

Gli Angeli della Trasparenza sono “angeli bambini” che aprono il cuore delle persone all’amore incondizionato e alla purezza cristallina della natura e della semplicità, affidando ai loro canali sulla Terra meditazioni e pratiche spirituali che ci permettono di riconoscerci nell’energia universale, attraverso la guarigione del nostro “bambino interiore”.

Gaetano Vivo

Gaetano Vivo

24. LA QUARTA VESTALE E IL NOSTRO CUORE

Adesso, la quarta vestale si avvicina a noi. Punta un cristallo di luce verde in direzione del nostro chakra del cuore, illuminando il nostro petto e tutta l’araa cardiaca. In questo modo, sentiamo il nostro cuore pulsare e l’energia verde, di guarigione, che permea intorno a noi.

24
Questa bella energia scioglie tutti i nostri dubbi, le paure, le tristezze. Notiamo che ora il nostro cuore sta sbocciando come un bellissimo fiore alla luce del sole… meritiamo questo amore, ci abbeveriamo di questo amore che vi viene donato, ci immergiamo nella sua frequenza con tutto il nostro corpo e il nostro essere: è un dono del cielo.

Mentre ci dissetiamo con questo amore, questa luce, e tanti pensieri attraversano la nostra mente, gli angeli della guarigione si avvicinano e volano intorno a noi per guarire il nostro cuore, ora e per sempre.
Doniamo a questi angeli tutti i pensieri negativi e dolorosi che cercano di assalire la nostra mente in questo momento; ad ogni espirazione lasciamo a loro tutti quei pensieri che non devono più rimanere sul nostro cuore… Li doniamo a questi angeli che li accolgono per permetterci di guarire. In questo modo ci aiutano.

Il nostro potere deriva dal fatto di non avere paura di ricevere e donare amore puro, perché l’amore è ciò che siamo e non può mai ferirci. L’amore ci sostiene nell’avere fede nel potere che esiste in noi, ora.

Così, al ritmo del respiro, ci rilassiamo sempre di più, e ci mettiamo in attesa della prossima vestale…

1/02/11

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook