Alchimia Urbana

In questo spazio cercheremo di sviscerare alcuni punti nodali del pensiero Alchemico, mettendone in chiaro, fin dove ci sarà possibile, le più intime dinamiche. Sfateremo anche quei luoghi comuni, che ben lungi dal voler nascondere l’operatività alchemica, ne hanno oscurato e inquinato l’immagine; infatti il segreto dell’alchimia, se segreto c’è, si è sempre custodito da solo…

Pascal Fabio Patruno

Pascal

10.LE ACQUE CORROSIVE

Conosciuto e consolidato il Campo o Vaso o Atanor , è il momento di iniziare a Solvere tutte le coagulazioni prodottesi dall’impatto tra l’Io anagrafico, genetico, e l’epoca che lo informa e lo ospita. Nel campo Mentale sono le idee e le credenze , gli “io credo che”; in quello Emotivo le reazioni automatiche, acquisite, che come delle vere e proprie correnti ci inducono a comportamenti reattivi sempre uguali; nel campo Eterico e Fisico , sono le memorie ereditate, l’ ereditarietà , e non ultimo, lo stile di vita .

E’ difficile cambiare idea, modificare una reazione, dissolvere tendenze e abitudini corporee.

In passato gli Alchimisti sopperivano facilmente alla questione Viaggiando ! Si, il Viaggio è corrosivo ! Non parli per giorni, cammini in mezzo alla natura, ci dormi, ci parli, ti arrangi, ti addormenti davanti al fuoco e tutto profuma, canta. Il Geomagnetismo è continuamente diverso e le cose che si cristallificano ora su di un piano ora su di un altro, scompaiono, evaporano, non trovano l’abitudine, non si nutrono di consuetudine. Oggi viaggiare in quel modo è meno efficace, più problematico, forse più pericoloso di un tempo.

Quando chiedevano a San Bernardo: “Cerco il Divino”, Lui rispondeva, “ vai nel bosco” .

La Natura è Corrosiva!

Le Acque Corrosive sono un primo Solvente , un Solvente preparatorio che ammorbidisce le nostre pietrificazioni; ri-Solve però, le sole Influenze Minori . Per le Influenze Maggiori dovremo attendere la scoperta dell’ Alkaest e sarà in uno dei prossimi capitoli.

Acque Corrosive , erano per l’Alchimista tutte le Arti : Scienza, Pittura, Scultura, Poesia, Letteratura, Musica, Medicina, Botanica; anche, tutto ciò che avvicinava al sensibile come la Meditazione, la Contemplazione, il Digiuno, l’esercizio di Volontà, ma soprattutto la ricerca e lo sviluppo di quello che veniva chiamato “Stato di MAG”!

Lo Stato di Mag è una sensazione continua di percezione e interazione con i mondi sottili, con il Divino nelle Cose, una sorta di Soliloquio Spirituale , mai ossessivo, equilibrato, tra la tensione dell’Attenzione e il sorriso di chi impara ad Amare. Questo Stato d’Animo, il Mag, è altamente Corrosivo e in pochissimi anni può disSolvere tutte le Influenze Minori e iniziare a mettere in luce le Influenze Maggiori, aprendo così la strada alla Via Cardiaca .

Corrodere, sbiancare, rendere le Pareti del Nostro Vaso cristalline, trasparenti, comunicanti. Ovviamente, ed è già più del lavoro, dobbiamo accorgerci di queste Pareti. Nel Suggerimento Operativo che segue, saranno indicate alcune modalità di Corrosione.

continua

5/06/08
acqua

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook