Navigando nelle infinite possibilità dell'essere

05. ERACLITO: IL SEGRETO DEL FUOCO COSMICO

Se ci fosse pervenuta l’intera opera di Eraclito, filosofo di Efeso, ora lo considereremmo superiore addirittura a Platone e Aristotele. Per fortuna dei due, però, di Eraclito ci rimangono soltanto alcuni frammenti, tramandati dalla testimonianza degli antichi.

Ma, come sosteneva Nietzsche, è probabile che del filosofo ci sia stato tramandato l’essenziale e, difatti, soltanto da questi pochi frammenti è possibile delineare i punti chiave di un pensiero complesso e profondo. Allo stesso tempo, proprio per quel poco che ci rimane del pensiero di Eraclito, è molto difficile ricostruire l’intera struttura teorica del suo pensiero. Non solo per il numero esiguo di testimonianze, ma anche per il carattere stesso della scrittura eraclitea. Già nell’antichità infatti Eraclito era soprannominato “l’oscuro”. Il suo stile è incisivo, sibillino come le risposte dell’oracolo; ogni sentenza è come un colpo secco che colpisce la Verità nel segno; da questo punto di vista, è chiara l’influenza sapienziale dei misteri orfici e dei Misteri di Eleusi, che egli stesso cita in alcuni aforismi.

Per questo non presenterò il suo pensiero in un’esposizione sistematica, ma mi soffermerò su alcuni punti chiave che più volte ritornano nei frammenti pervenutici.

Primo di questi punti chiave è il “Fuoco”; alcuni manuali banalizzano il concetto di “fuoco” espresso da Eraclito, sostenendo che egli considera il fuoco, inteso come elemento naturalistico, il principio di tutte le cose e lo annoverano dunque tra i filosofi naturalisti. Chiunque sostenga questa interpretazione dovrebbe essere radiato dall’albo dei filosofi – se ne esistesse uno.

Il Fuoco di cui Eraclito parla nei suoi aforismi non è da intendersi in senso materiale, bensì metaforico.

Prendiamo ad esempio questo frammento: “questo cosmo non lo fece nessuno degli déi né degli uomini, ma sempre era, è e sarà, Fuoco sempre vivente, che con misura divampa e con misura si spegne”.

Il Fuoco è preso come esempio per illustrare il comportamento del Cosmo; qual è infatti il comportamento del Fuoco? Il Fuoco è un elemento indefinito, sempre in movimento, sempre diverso nella forma ma che, tuttavia, mantiene sempre la sua essenza. Si alza, si abbassa, si attenua o si incendia ma rimane, in ogni caso, Fuoco. La stessa cosa avviene con l’Universo; l’Universo è in continuo movimento, scorre incessantemente e tuttavia rimane sempre lo stesso, come il Fuoco. E, come il Fuoco, per rimanere acceso necessita di bruciare combustibile; e il combustibile dell’Universo è la vita, degli esseri viventi, dei pianeti e di ogni cosa che esso contiene.

Impegnati come siamo nel preservare la nostra singolarità, non ci accorgiamo di come il Fuoco dell’universo avanzi incessante e di come esso bruci ogni cosa; e proprio questo bruciare è il suo principio, dove la fine e l’inizio coincidono in un perpetuo ciclo di nascite e morti.

Ma cos’è che nell’Universo permette il divenire? La risposta è: la guerra, la contesa, in greco: Pòlemos. “Pòlemos di tutte le cose è padre, di tutte le cose è re; e gli uni rivela déi, gli altri umani, gli uni schiavi e altri liberi” dice Eraclito. Ogni nascita e ogni morte è frutto di un conflitto, di una guerra; gli eventi naturali e umani sono il risultato di tale conflitto. Pensiamo alle realtà sociali, agli stati, alle comunità; non esiste società che non sia nata da una guerra di conquista. Roma, nata dall’uccisione di Remo da parte di Romolo e prima ancora con i conflitti attraversati da Enea.

E questa contesa è generata dalla presenza, nel cosmo, di due forze contrastanti, che comunemente gli uomini chiamano: gli Opposti. “Il dio è giorno notte, inverno estate, guerra pace, sazietà fame, e muta come il fuoco, quando si mescolano aromi, prende il nome secondo il gusto di ciascuno”.

Ma questi Opposti sono soltanto un’illusione di quelli che Eraclito chiama “i dormienti”, coloro che rimangono a galla sulla superficie dell’apparenza. Gli opposti in realtà sono due facce della stessa medaglia; la loro contesa non è una lotta per il predominio, è una lotta per mantenere l’ordine cosmico. La malattia si trasforma in buona salute e viceversa, il caldo in freddo e il freddo in caldo, la fame in sazietà e la sazietà in fame; “il ciceone se non viene agitato si disgrega” dice sempre Eraclito in un altro frammento. E in questo continuo alternarsi di Opposti non c’è alcuna accezione morale, non c’è un motivo per il quale il caldo dovrebbe vincere sul freddo o viceversa. E, ancora più importante, non esistono il “Bene” e il “Male”, poiché “belle, per il Dio, sono tutte le cose, e giuste; ma gli umani ne hanno ritenute giuste alcune, ingiuste altre”.

I “dormienti”, così come li chiama Eraclito, sono coloro che rimangono invischiati nella semplice contrapposizione degli Opposti, senza riconoscere la loro, fondamentale, unità, il principio comune che in realtà li rende identici, due facce della stessa moneta. Tali dormienti, con i loro sogni, non vivono la realtà ma rimangono intrappolati nella loro costruzione mentale della realtà.

Il risvegliato invece è colui che abbandona il mondo fittizio eretto dalle opinioni per vivere in quello che Eraclito definisce “il cosmo comune” guidato dal Lògos universale, che parla con la bocca degli iniziati, con la bocca dell’oracolo che “non nasconde ma accenna”. Un Logos che difficilmente l’uomo può cogliere con i suoi limitati schemi mentali, ma che necessita di una rivelazione mistica come quella della Sibilla cumana che “con bocca folle proferendo cose senza sorriso né ornamento né unguento, con la voce penetra i millenni, per mezzo del dio”.

E qual è il primo messaggio che il Lògos divino comunica all’uomo per bocca dell’oracolo? È il motto, inciso sul tempio delphico, “conosci te stesso”. Tale invito, che verrà poi ripreso e razionalizzato da Socrate, preserva invece con Eraclito un aspetto mistico. “Tutte le cose che ho imparato, le ho imparate da me stesso” dice il filosofo; non perché non avesse orecchie per ascoltare gli altri, ma perché il primo punto di partenza dev’essere ciò a noi più vicino, ossia l’anima.

Crediamo di conoscere l’anima ma non ci accorgiamo che essa è un abisso sconfinato. “I confini dell’anima, per quanto lontano tu vada, non li scoprirai, neanche se percorri tutte le vie: così abissalmente essa si dispiega”.

E visto che “l’Origine ama nascondersi”, quale posto migliore se non l’animo umano? Sempre impegnati a guardare superficialmente il mondo esterno, come potrebbe l’uomo accorgersi di avere dentro di sé il Lògos divino, il segreto dell’esistenza?

Daniele Palmieri

Libro-Palmieri-Autarchia

05-eraclito

 

Daniele Palmieri ti aspetta a Milano il 5 febbraio 2018 per la serata gratuita di “Filosofia e Spiritualità” condotta insieme a Camilla Ripani. Tema della serata: “illuminare l’ombra”. Tutti i dettagli a questo link.

 ..

19 commenti su “05. ERACLITO: IL SEGRETO DEL FUOCO COSMICO”

  1. Gaetano Montoldi

    In origine il minerale e l’acqua imparano la consapevolezza dal fuoco e dal vento . Quindi lei è parte dei dormienti . – Il fuoco della vita – Vi ho mai parlato del fuoco . Il fuoco di cui parlo e che ben conosco non è un fuoco che brucia . E’ un fuoco freddo ma di una bellezza e potenza inimmaginabili . E’ in tutti noi . E’ il creatore della vita . E’ la fonte della nostra essenza . E’ il senza forma e il creatore della forma . Dobbiamo divenirne consapevoli e sciogliere ciò che lo lega affinché possa essere vissuto in piena totale libertà ed armonia nelle infinite ed inimmaginabili possibilità e creatività di vita vivente . Giuliana Conforto ..Il lato luminoso comprende la luce vera , portata dai bosoni Z , è come un fuoco che non brucia , quello che marca il presente e noi sentiamo come coscienza . I bosoni Z sono neutri e possono operare sugli spin umani e guarirlo all’istante .Un miracolo ? No . Un evento naturale che tutti noi possiamo conoscere se usiamo il lato luminoso della vera luce che fuoco . Come vede la scienza ha scoperto e compreso il fuoco freddo .della vita vivente . Quindi … Talete ed Eraclito i due grandi filosofi della Legge del Uno avevano/hanno questa comprensione scienza conoscenza . Con Affetto .. D.S.V.C. Gaetano

  2. Gaetano Montoldi

    In onore a Talete ed Eraclito detto l’oscuro . Oscuro solo per chi non ha sensi ne occhi per vedere sentire e .. A F.. W. Nietzsche . – Vibrazione .. Chi nasce libero cammina con passo libero nell’universo e qui sulla Meravigliosa Terra dove nel breve soffio di un attimo è diviene sempre più realtà . Il mio/suo camminare comprende esprime traduce nel qui ed ora tutta la scienza conoscenza dell’universo . E già .. Semplicemente cammino/a . Con Affetto .. Gaetano

  3. Gaetano Montoldi

    Bene .. A questo punto andiamo oltre .. Andiamo Al Di La ( non nell’aldilà ) .. Al Di La dove nessun piede umano ha camminato e dove tutta l’umanità che lo voglia o meno che oggi lo comprenda o meno è diretta . — Tutto scorre e diviene in un eterno presente . Questo è il luogo dove vive il non tempo il senza tempo e dove il micro e macro cosmo è diviene Uno Unità Totalità . Il sotto come il sopra e viceversa . Lasciamo andare lasciamo scorrere lasciamo divenire lasciamo che sia come sia ed il tutto ci condurrà n quei luoghi dove Ciò Che E’ è veramente tutto Ciò Che C’è .. Divenendo i vecchi nuovi meravigliosi infiniti dalle infinite inimmaginabili possibilità creatività ..Gioiosi festanti danzanti e potentissimi creatori della realtà mondo . Questo Io Sono / Noi Siamo . Il vecchio nuovo Rinascimento che i nostri padri hanno iniziato e che noi portiamo a termine nel qui ed ora come realtà vivente per la prima volta sulla meravigliosa Terra . Ora devo andare continuo domani . Con Affetto .. Gaetano

  4. Gaetano Montoldi

    Riprendo .. Dicevo .. Ah ..! Il vecchio nuovo Rinascimento che i nostri padri hanno iniziato e che noi portiamo a termine come realtà vivente per la prima volta sulla Terra . Voi l’avete semplicemente dimenticato e rimosso . Io sono nel qui ed ora a ricordarvelo perché possiate nuovamente divenirne consapevoli e .. Vivendo e passando attraverso il processo evolutivo o salto quantico di essere vivere divenire delle Sovranità Integrali .. Tutti insieme con unità unicità totalità di intenti intenzioni azioni sciogliere per sempre il velo muro dell’illusione della realtà che tutti Voi inconsciamente create e mantenete vivo ed in essere . Cosi è .. Cosi sarà . Con Affetto .. D.S.V.C. Gaetano

  5. Gaetano Montoldi

    Dimenticavo .. Quanto sopra è conosciuto con il nome .. Il Gran Portale . Il Gran Portale è il momento in cui tutta la vecchia realtà che non può più vivere sulla meravigliosa Terra collasserà in un attimo e degli umani viventi in uno strumento umano si chiederanno che cosa sia successo e .. Finalmente vedranno l’universo come realmente è .. Cosi come ora vedono un albero o una montagna . Tutte le stringhe d’evento progettate e non progettate prevedono la realizzazione in Terra del Gran Portale un poco prima o dopo o in un attimo ( è cosi che funziona ) per l’anno 2080 . E’ sarà solo l’inizio della cosi a lungo profetizzata ma non compresa Età dell’Oro . E’ sarò solo l’inizio di una nuova era e civiltà dalle infinite inimmaginabili possibilità creatività . L’inizio della 5/a dimensione dove ognuno di voi farà l’esperienza dell’equilibrio della vera saggezza /amore e Amore/ Saggezza . La vera saggezza non è mai stata realizzata sulla Terra se non di recente . Dove sta la grande differenza .. ! La vera saggezza unisce l’uomo e l’umanità tutta .. Non divide . Questo e solo questo ogni uomo deve fare . Deve essere vivere divenire ciò che in realtà è .. L’unico vero potentissimo creatore della realtà mondo ed in unita con l’umanità la Terra e il cosmo sciogliere per sempre e in un attimo il velo muro dell’illusione della realtà che lui stesso inconsciamente crea attraverso la Mente Genetica . Non c’è potere al mondo e nell’universo che possa contrastare questa realtà che tutto abbraccia ed unisce se vissuta in unità unicità totalità . Con Affetto .. D.S.V.C. Gaetano

  6. Gaetano Montoldi

    Bene .. Cristo è l Gran Portale . E’ il portale fra i mondi . La nostra realtà multi-dimensionale oltre ed Al Di La di tutta la realtà creata fino a ieri/oggi attraverso i cinque sensi della psiche/mente che in quanto tale sempre mente e che i Primi Esseri chiamano il Sistema Mente Umano . L’ha letteralmente creato ed ancorato per la prima volta sulla meravigliosa Terra nel fisico e nel non fisico nel 2008 . E’ conosciuto come il primo crac .. Il crac umano . E’ il punto d’avvio a cui tutta l’umanità si deve allineare in unità che come un’onda portante ed inarrestabile condurrà al Gran Portale . Finalmente caaasa . Guarda guarda .. Vedi vedi .. Saranno proprio tutte le chiese e poteri affini ad unirsi per contrastare questa realtà che tutto abbraccia ed unisce e faranno proprio la parte del Anti-Cristo . Noi a quel tempo .. Il Gran Portale è previsto un poco prima o dopo o in un attimo per l’anno 2080 .. Saremo li ad aspettarvi ed aiutarvi in modo che il tutto proceda per il meglio . Con Affetto .. D.S.V.C. Gaetano

  7. Gaetano Montoldi

    Noi uomini senza età e senza tempo sappiamo molto bene chi siamo e da dove veniamo e .. Sappiamo molto bene di vivere in disparte . Noi abbiamo memoria scienza conoscenza di tutte le nostre vite sulla meravigliosa Terra .. Su altri pianeti e delle nostre origini stellari . Ne per terra ne per acqua troverai la via che conduce a noi . Oltre ed Al Di La del nord .. Al Di La dei ghiacci .. Al Di La della morte la nostra vita gioia bellezza unità unicità totalità . Noi siamo Entità quantiche di grande potere e siamo qua proprio per questo quali potentissimi creatori della nuova realtà che ha infinite possibilità di vita vivente ma solo l’umanità deciderà in unità e sintesi quale è/sarà la via da seguire . Nemmeno la Sorgente Primaria sa qual’è perché sarà una nuova potentissima creazione che coinvolgerà tutte le dimensioni di vita più evolute ad una nuova comprensione . Siamo qua anche per facilitare attutire ed ammorbidire questo passaggio evolutivo perché possa avvenire il più possibile in armonia e senza troppi danni . Con Affetto .. D.S.V.C. Gaetano

  8. Gaetano Montoldi

    – I Sette Sigilli – I nuovi mondi e le nuove realtà che sono state create con me e non solo con me sono già e si tradurranno in parte in realtà nel breve soffio di un millennio . Per questo invio alla vostra comprensione consapevolezza quale essenzialità e sintesi ed in suono colore e musica i Sette Sigilli . Do) Certo . Il mondo è semplicemente meraviglioso . Re) La gioia e bellezza che sono la vera natura spirituale e metafisica dell’universo e dell’uomo vive già il nel mondo . Presto .. Prestissimo .. Nel Soffio di un attimo .. Trasvalutazione di tutti i valori e realtà .. – Lo Governerà – Cosi è .. Cosi sarà . Mi) Io e me siamo Uno ,, Siamo due ma .. Siamo Uno . Io sono tutto l’universo e tutto l’universo è me . Solo ad esso appartengo . Cosi funziona l’universo e noi . Fa) Il fare è sarà essenzialmente figlio del totale abbandono o espansione del movimenta della danza e dell’unita del vedere-sentire . In una parola Potenza Orgastica che è unità di mente/ corpo/ vita-vivente o spirito . Sol) Solo l’Unità nel uomo del uomo sa saprà tradurre in realtà le reali Leggi Naturali e Cosmiche che lo governano e dalle quali proviene in armoniosa coerente Bellezza con la Legge del Uno Unità Totalità . La) L’uomo ha in sé tutte le altezze , tutte le ampiezze , tutte le profondità e tutte le dimensioni dell’universo . Deve solo divenirne consapevole .. Scioglierle per viverle in piena totale infinita libertà e armonia e ..Tradurle QUI quale realtà vivente per la prima volta sulla meravigliosa Terra . Quando parlo dell’uomo mi sembra ovvio e naturale ma voglio sottolinearlo .. Intendo l’uomo e la donna . Si) E’ il grande Si . E’ il meraviglioso infinito potentissimo Si .. Che dice e sa solo dire Si a tute le cose anche alle più problematiche .. Indipendentemente da . Il mio No a tutto ciò che sino a ieri/oggi si è chiamato realtà ( cultura scienza religioni metafisica ) … Effetti .. Solo Effetti abortivi della propria stessa Impotenza Impossibilità .. Era ed è nel qui ed ora un chiaro forte potentissimo Si . Io sono il Si .. Il Si che Afferma Unisce Separa . Afferma la vita/vivente . Unisce l’uomo e l’umanità tutta . Separa per l’eternità – Ciò Che Sembra Che Sia – .. Tutta la vecchia realtà che non può più vivere sulla Terra .. L’illusione della realtà inconsciamente creata fino ad oggi da … Ciò Che E’ .. Finalmente a caaasa . Questa la mia natura magica divina cosmica . DO’) Sono qui nel mondo realtà dove vive solo divenire e vibrazione . Solo qui puoi tradurre in realtà le reali Leggi Naturali e Cosmiche che governano l’universo e noi . Qui non esiste più il fluire del tempo . Vivi il/nel tempo e l’eterno presente è il tuo cosiddetto futuro . Senza più passato e futuro .. In un eterno presente . Tutte le tue vite sono Una vissuta nel presente . Qui la parola non serve più e la comunicazione è immediata e telepatica . Vivi solo Profonda Profonda eternità . Vivi solo Profonda Profonda Unità Unicità Totalità . Qui il silenzio silente è suono colore musica . Qui si sta proprio bene . Per me è già stato . Per il mondo è già . Cosi è già .. Cosi Sarà . Con Affetto .. D.S.V.C. Gaetano

  9. Gaetano Montoldi

    Il nuovo potentissimo paradigma è .. Io Sono/Noi Siano .. Uno nel Tutto Uno . Il passaggio evolutivo o salto quantico è il passaggio dal vecchio paradigma di .. Sopravvivenza evoluzione salvezza in .. Trasformazione Maestria . Ogni uomo deve essere vivere divenire il Maestro di sé. Vale a dire il Budda e il Cristo che è e molto molto oltre .. Il Sovrano Integrale che è e … Non il suo opposto … Il Buddista e il cristiano . Por Hom . Cosa non ti hanno fatto .! Ti hanno volutamente distorto e scambiato per altro . E’ tempo che la chiesa ti faccia scendere da quella miserabile croce dove hanno messo ogni uomo nato cosi che… Tu possa di nuovo vivere . Cosa non fa l’uomo per soddisfare il suo piccolo ego e la miseria del suo piccolo poterino . Il resto vien da sé . Con Affetto .. D.S.V.C. Gaetano

  10. Gaetano Montoldi

    Con Nietzsche Dio è morto . Con me che sono il continuum ejus .. ” Eterno ritorno ” .. Dio è definitivamente morto e sepolto . Colui o Chi E’ … Semplicemente è e non ha bisogno di dichiarasi . Con ciò il Dio idiota e negatore figlio e proiezione di ” Io Sono ” .. E’ definitivamente mosto e sepolto . Che immensa gioia e infinita bellezza vivo . Solo da qui in poi c’è ci sarà vita vivente sulla Meravigliosa Terra . E’ inevitabile .. Ogni uomo dovrà passare attraverso questa tempesta se vorrà essere vivere divenire un Oltre-Uomo che è il ponte da attraversare per divenire un Sovrano Integrale . Qui si compie la trasvalutazione di tutti i valori e realtà . Qui si compie il salto quantico di Trasformazione Maestria . Non c’è inizio . Non c’è fine . L’universo nel suo eterno espandersi contrarsi evolversi crea sempre sé stesso ma … Nulla è mai uguale a prima . Con Affetto … D.S.V.C. Gaetano

  11. Gaetano Montoldi

    Sovranità Integrale – La Sovranità Integrale è lo stato di consapevolezza in cui l’entità e tutte le sue varie forme di espressione e percezione sono integrate come una totalità cosciente – E’ lo stato di coscienza verso il quale si stanno evolvendo tutte le entità e ciascuna di loro raggiungerà , a un certo punto , lo stato di trasformazione che permetterà all’entità e ai suoi strumenti di espressione ( per esempio lo strumento umano ) di divenire un’espressione integrata allineata e in armonia con la Sorgente Intelligenza. Gli esseri sovrani comprendono che sono soltanto loro a creare la loro realtà e ad essere responsabili delle loro esperienze di vita . Comprendono anche che tutte le altre forme di vita sono ugualmente sovrane e che anche loro creano la loro unica realtà . La Sovranità permette che la fonte di informazioni liberatrici sia contenuta all’interno del Sé , e che tutto ciò che è necessario per creare nuove realtà e altrettanto contenuto all’interno del Sé . E’ il punto di forza e di connessione al tutto attraverso la frequenza dell’amore . Con Affetto … D.S.V.C. Gaetano

  12. Gaetano Montoldi

    Oggi è l’equinozio di primavera quindi .. Canto il mio canto . Canto di Primavera – A voi sofferenti della sofferenza . A voi che come albini del pensiero cercate la santità e per questo vi credete sentite saggi e maestri quando in realtà siete diventati solo idioti . A voi che avete sangue sacerdotale nelle vene e nelle viscere l’odio mortale per la vita e per questo meraviglioso mondo . A voi cui la natura si è dimenticata di dotarvi di virili e sani istinti .A voi chiavanti ed inginocchiati . A voi che potete essere solo ” presenti e al servizio ” . A voi a cui manca la bellezza e l’essenzialità del gesto . Insomma a tutti voi io canto il mio canto ed anelo alla vostra dipartita perché già da ieri la Gioia e Bellezza vive già il nel mondo . Presto .. Prestissimo … Nel soffio di un attimo .. Ribaltamento di tutti i valori realtà .. — Lo Governerà – . Cosi è .. Cosi sarà . Con Affetto .. D.S.V.C. Gaetano

  13. Gaetano Montoldi

    Espansione evoluzione cicli di sviluppo / decadenza e trasformazione sono tutti legati alla medesima premessa di separazione nel tempo lineare . Quindi .. Sorridi che tutto passa e diviene . Nell’idiosincrasia dicotomia dualità del pensiero realtà si afferma … Essere o Avere . Nell’Unità Totalità del Entità si afferma .. Colui o Chi E’/Ha e viceversa che è la stessa identica cosa . Ha/E’ – E/Ha tutto talmente in abbondanza che può solo donare . Con Affetto .. D.S.V.C. Gaetano

  14. Gaetano Montoldi

    Ah la morte ..! La morte non esiste . E’ parte e figlia dell’illusione della realtà in cui viviamo . Noi nasciamo e siamo Entità eterne e viventi in eterno solo che stiamo usando uno strumento umano meraviglioso ma tuttora di limitazione e distorsione . Tutto qua . Alla medicina .. L’uomo nel breve guarirà da sé tutte le sue cosiddette malattie . Sono solo effetti .. Effetti abortivi della sua stessa impotenza impossibilità . Alla scienza e filosofia .. Ciò Che E’ … Vive già il mondo nel mondo . Presto .. Prestissimo .. Nel soffio di un attimo .. Trasvalutazione di tutti i valori e realtà .. – Lo Governerà – … Che è la stessa identica cosa . Con Affetto … D.S.V.C. Gaetano

  15. Gaetano Montoldi

    Il nostro Sé superiore vive nell’Unità e Totalità oltre la metà della sesta dimensione . E’ quello che ci guida quando decidiamo di fare esperienza nelle dimensioni più dense come l’attuale Terra . E’ meraviglioso intelligente e portatore di vita . Una volta trovato non abbiamo altra scelta che seguirlo ovunque ci porti nelle infinite inimmaginabili possibilità e creatività di vita/vivente . Con Affetto .. Gaetano

  16. Gaetano Montoldi

    L’armonia nascosta si scopre con gioia , mentre l’ovvio porta solo indifferenza . Buona Pasqua . Con Affetto .. D.S.V.C. Gaetano Ps.. Per comprendere la realtà che è in essere divenire vi suggerisco di leggere più volte e non solo … Filosofia camera uno due tre quattro dei WingMakers e … Cosmogonia Liminale – Insegnanti di Luce – Il Cuore Ascendente … In internet .. Stringhe d’evento . Gaetano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento con Facebook