Diventa un Genio

Essere un genio è alla portata di tutti, perché tutti abbiamo una mente con infinite capacità: bisogna solo avere il “libretto” di istruzioni e imparare a usare la nostra mente al suo meglio. Qui, si considera l’apprendimento non più come un “deposito-e-ricordo”, ma come un processo attivo, divertente, coinvolgente, dove si stimolano entrambi gli emisferi per ricordare, leggere, apprendere con estrema facilità e a lungo nel tempo.

Alberta Cuoghi

Alberta Cuoghi

06. IL CERVELLO E’ PIU’ POTENTE DI QUANTO IMMAGINI! – PARTE II

Leonardo Da Vinci, ormai considerato il Genio per eccellenza, è risaputo che spaziasse nella pittura, scultura, fisiologia, scienze naturali, architettura, meccanica, anatomia, fisica, invenzioni, meteorologia, geologia, ingegneria civile, aviazione; ma sapeva anche suonare, comporre, cantare, ballare. I suoi appunti sono pieni di schizzi e immagini tridimensionali.

Quindi, in sintesi, cercava di usare ENTRAMBI GLI EMISFERI!

Quindi, quando ci autodefiniamo dotati in un determinato campo (ad esempio “sono bravo in matematica”), non facciamo altro che definire le aree in cui abbiamo sviluppato con successo alcune delle caratteristiche dell’emisfero coinvolto.

Chissà che accadrebbe se invece ci dedicassimo a sviluppare entrambi!!!! Che ci sia un piccolo Einstein o Da Vinci in ognuno di noi?

Beh, le potenzialità ci sono, perché così come questi grandi geni, gli emisferi e le caratteristiche sonoIDENTICHE… a volte tutto sta a crederci… e a cercare di usare questi due emisferi!

Naturalmente, l’educazione moderna ci porta a sviluppare in prevalenza l’emisfero sinistro: è molto più importante essere bravi in matematica e in italiano, che in artistica o musica. E lo dico davvero senza giudizio! Anzi! Credo però, che per essere “completi” (passatemi questo termine), sia necessario svilupparli CONTEMPORANEAMENTE, dando spazio e importanza a tutti e due.

I BITE DEL CERVELLO

Un cervello contiene come minimo 1.000.000.000.000 cioè mille miliardi di singoli neuroni o cellule nervose. Questo numero risulta ancora più sorprendente se si considera che ogni neurone può interagire con gli altri con un numero che va da 1 a 100.000.

neuronePer comprendere però appieno l’enormità di questo numero, dobbiamo confrontarlo con qualcosa di conosciuto: l’atomo, l’entità più piccola, e l’universo, l’entità più grande. Sappiate che il numero degli atomi presenti nell’universo conosciuto è enorme: 10 seguito da 100 zeri.

Sapete invece a quanto corrisponde il numero di scambi possibili tra i vari neuroni? è valutato in una cifra composta da 1 seguito da 1000 zeri (!!!!!); se la scrivessimo ci vorrebbe una linea di cifre, tracciate in normali caratteri di scrittura, lunga più di 10,5 miliardi di chilometri!!!!

Riuscite a rendervi conto di che cosa siamo POTENZIALMENTEin grado di fare?! Le capacità del nostro cervello sono illimitate!

Ma allora perché ci confiniamo e ci limitiamo? Perché ci permettiamo di usare così poco delle nostre capacità?

Certo, uno degli elementi è lo STRESS (di cui abbiamo già parlato nell’articolo precedente), ma ci sono altri elementi, oltre alle tecniche di memoria, che influiscono sulla capacità di ritenere informazioni…

Prima di tutto L’ALIMENTAZIONE: ciò che mangiamo diventa la benzina non solo per il nostro corpo, ma soprattutto per la nostra mente. Avrete sicuramente notato che quando stiamo male, facciamo fatica a ragionare… figuriamoci ad apprendere qualcosa! Quindi mangiare sano, equilibrato, naturale è importante tanto quanto avere tecniche di memoria!

Vi rimando al blog di GOLIA PEZZULLA dal nome ALIMENTAZIONE ENERGETICA, che trovate nell’archivio Video-Blog. Avrete a disposizione articoli e video molto illuminanti sull’argomento, che vi spiegheranno come e cosa mangiare perché Corpo, Mente e Spirito lavorino al massimo e all’unisono!

Un altro argomento interessante e importante per far funzionare il nostro sistema al meglio sono le CONVINZIONI: ciò che CREDO determina ciò che OTTENGO… Lo vedremo meglio più avanti, con due articoli dedicati.

Prima però, che ne dite di esercitare un po’ l’emisfero DESTRO (tanto quello sinistro sarà super-allenato!!)? Per farlo, un utile esercizio che vi suggerisco è quello del BRAIN STORMING. Tecnica molto usata in azienda, ha due fasi di lavoro: quella di ideazione e quella di rielaborazione delle idee. A noi interessa solo la prima fase…

Per chi fosse interessato a fare questo esercizio, ho preparato un articolo aggiuntivo che trovate nel mio sito:WWW.ENJOYITALIA.ORG. Lo trovate nella categoria “RISORSE” sotto “ARTICOLI”, e il nome è: “ALLENA IL TUO EMISFERO DESTRO!

Buon divertimento!

9/12/08
dadi

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook