Diventa un Genio

Essere un genio è alla portata di tutti, perché tutti abbiamo una mente con infinite capacità: bisogna solo avere il “libretto” di istruzioni e imparare a usare la nostra mente al suo meglio. Qui, si considera l’apprendimento non più come un “deposito-e-ricordo”, ma come un processo attivo, divertente, coinvolgente, dove si stimolano entrambi gli emisferi per ricordare, leggere, apprendere con estrema facilità e a lungo nel tempo.

Alberta Cuoghi

Alberta Cuoghi

13. L’INTELLIGENZA SOCIALE: TU E GLI ALTRI

7GEN01L’Intelligenza Sociale è la capacità di usare tutte le altre intelligenze (vedi articoli precedenti) per relazionarsi in modo positivo con gli altri esseri umani. Riguarda cioè gli incontri fra due persone, quelli con gruppi piccoli o grandi, e la capacità di avere rapporti efficaci con i media (soprattutto in questa epoca).

È l’intelligenza che permette di comprendere e apprezzare le differenti personalità che si incontrano, ciò che le motiva, i loro bisogni, come farli sentire a proprio agio e contente di essere in vostra compagnia.

È un’intelligenza molto importante, perché andare d’accordo con gli altri è essenziale per sopravvivere e per avere successo, perché avere un’Intelligenza Sociale ben sviluppata ti permette di sentirti più fiducioso, aumenta l’autostima, e così ti senti più tranquillo con gli altri raggiungendo una vita sociale più attiva e appagante; sarà molto più facile comunicare e, perché no, parlare in pubblico senza paura.

UN’INTELLIGENZA CHE FA PAURA?

Un’Intelligenza Sociale completamente sviluppata ti permetterà di avere relazioni dirette con moltissime persone e gruppi, piccoli o grandi.

Hai paura di parlare in pubblico? Sappi che non sei solo.

Lo sapevi? In una recente ricerca, la paura più grande per gli uomini (più grande ancora di quella dei serpenti, dei ragni, dei topi, degli insetti, della guerra, della carestia, della malattia, degli attacchi degli alieni e della morte) è risultata essere quella di parlare in pubblico, che ha totalizzato un punteggio percentuale doppio rispetto alla seconda paura più diffusa!!!

A prima vista sembra un risultato sorprendente, ma un’indagine più accurata rivela che si tratta di una risposta molto naturale e prevedibile. Molti hanno uno scarso o nullo allenamento a esporre ciò che pensano in pubblico e spesso, soprattutto in situazioni professionali, scoprono all’improvviso che ci si aspetta che facciano una presentazione davanti a colleghi, clienti, capi, il cui risultato può avere effetti significativi sulla loro carriera.

7GEN02Anche in occasioni sociali (per esempio i matrimoni), quando chi deve parlare ha intorno amici che lo sostengono moralmente, pronunciare un discorso può essere un’esperienza molto stressante, se non si è preparati.

Ciò che bisogna tenere presente è che comunicare con un vasto gruppo di persone è più o meno come parlare a una persona sola. Ciò ti aiuterà a non sentire la pressione dei grandi numeri e a relazionarti con tutti in modo più personale.

Pensa, per esempio, a quando sei a teatro o a un concerto, e al rapporto che hai verso chi si trova sul palco. Mentre ascolti e guardi, anche se circondato da centinaia di persone, sei l’unico ad ascoltare con le tue orecchie, a vedere con i tuoi occhi, a reagire fisicamente ed emotivamente all’esibizione nel tuo modo assolutamente peculiare, a ricordare lo spettacolo nel modo in cui lo fai tu, ecc. Il rapporto, dunque, fra gli artisti e te è assolutamente personale, che tu sia solo, con un’altra persona, o con un milione.

Un altro trucco da ricordare che ti aiuterà a tranquillizzarti quando dovrai fare un discorso in pubblico è di preparare attentamente il materiale. Sembra ovvio, ma se saprai di cosa parlare, sarai in grado di mantenere il controllo della situazione.

Per dimostrarti quanto tu sia unico, prova a scrivere su un foglio le prime 10 parole che ti vengono in mente partendo dalla parola “FELICITA’”. Poi chiedi ad altre 4 persone di fare la stessa cosa. Vedrai che la maggioranza (se non tutte) risulteranno diverse!!!

Ti aiuterà a comprendere l’individualità infinitamente variabile di coloro che ti circondano.

IL BISOGNO DI AMICIZIA E DI AMORE 

7GEN03Gli esseri umani sono creature sociali, e studi recenti hanno dimostrato che uno dei requisiti principali di cui hanno bisogno per sopravvivere è l’amore e l’affetto, in tutte le sue forme: fraterno, spirituale e sessuale.

Per capire quanto è importante, basta pensare a come ti sentiresti se ne venissi privato…: probabilmente proveresti un fortissimo dolore o la reazione opposta, di durissima difesa/attacco.

Perché parlare di amore in una rubrica sulla mente e sul cervello? Perché è il cervello, e non il cuore, il centro delle emozioni, e se è affettivamente soddisfatto, gran parte degli altri aspetti della gestione e dello sviluppo personale tornano al loro posto.

UNA STAR DELL’INTELLIGENZA SOCIALE 

7GEN04Tornando letteralmente alla luce, dopo quasi tre decenni di vita trascorsi in carcere, Mandela ha dimostrato un’Intelligenza Sociale quasi impareggiabile. Uscito di prigione, Mandela:

•Ha radunato più di 100.000 persone, che lo hanno seguito fiduciose, conquistate, dalla sua personalità.

•Ha incontrato i capi di stato, dai dittatori ai rappresentanti del popolo liberamente eletti, stabilendo con ognuno ottime relazioni.

•Ha giocato con i bambini poveri di Soweto.

•Ha avuto molteplici incontri con la stampa internazionale, che lo ha descritto in modo entusiastico.

•Ha trattato con i gruppi rivoluzionari ribelli, riuscendo quasi sempre ad avvicinarli alla sua interpretazione della situazione sociale.

•Si è rivolto a migliaia di insegnanti, enfatizzando l’importanza dell’educazione e del loro ruolo.

•Si è rivolto indistintamente a platee di tutto il mondo attraverso le televisioni, affrontando sempre questioni che attenevano profondamente al miglioramento dell’Intelligenza Sociale e dei rapporti sociali.

•Infine, particolare più notevole di tutti, non ha mai mostrato in pubblico il minimo rancore per gli anni di persecuzione subiti.

Riesci a immaginare di passare ventisette anni in prigione, in una cella squallida e in semi-isolamento, e di uscirne per diventare uno dei più grandi e carismatici leader al mondo?

Nelson Mandela lo ha fatto.

Anche per questi motivi, Nelson Mandela ha ricevuto il premio Nobel per la pace.

Ora che sai quanto sia importante l’Intelligenza Sociale, come superare la paura, quanto siano fondamentali l’amicizia e l’amore, e quanto sorprendente e interessante tu e i tuoi simili siate, sei pronto/a per il prossimoWorkout del Cervello!

Se desideri sviluppare e soprattutto esercitare questa nostra eccezionale intelligenza, ho preparato 12 ESERCIZI e un TEST per valutare lo stato attuale e naturalmente i progressi post-esercizi.

Lo trovi nel mio sito: WWW.ENJOYITALIA.ORG, nella categoria “RISORSE” sotto “ARTICOLI”, e il nome è:“WORKOUT INTELLIGENZA SOCIALE”.

Buon divertimento!

RICORDARE VOCABOLI STRANIERI

9/01/09

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook