Punti di Vista

Il v-blog della redazione di Anima.TV

Ci sono tanti modi di guardare alla realtà, tanti “punti di vista” e da ognuno di questi pensiamo che ci sia sempre qualcosa da imparare… Grazie di essere arrivati fino a qui e buon viaggio!

La Redazione anima.tv

Foto-Redazione-Occhi

37. COSA SIGNIFICA ESSERE PERSONE “SPIRITUALI”?

Ci siamo mai soffermati sul significato del termine “spiritualità”?

Per alcuni, una persona spirituale è automaticamente una persona religiosa, che “crede” in Dio, confida nella sua Chiesa, ecc… Non che tale connubio sia escluso, tuttavia la spiritualità è qualcosa che va al di là dell’appartenenza religiosa. Si può dire che sia un modo di vivere e di essere, di accogliere la propria dimensione invisibile, a partire dalle emozioni fino ai pensieri intuitivi e astratti.

Alcune persone “sentono” attivamente la propria anima, hanno un contatto cosciente con i mondi sottili, e sviluppano una certa sensitività. E per questo si definiscono “spirituali”.

Altre, invece, non hanno alcuna spiccata sensitività: non sentono voci, non hanno visioni… ma hanno il coraggio di ascoltare il proprio cuore, si adoperano per il benessere degli altri e cercano di perseguire e attuare valori costruttivi, di solidarietà, empatia e innocuità. Anche costoro sono “persone spirituali”, ma non sempre ne sono consapevoli.

E’ dai frutti del proprio operato, infatti, che la maturità interiore e spirituale ha modo di rivelarsi quale è, e non dal tipo di abilità oratoria o “magia” mostrata.

La spiritualità è quindi un campo vastissimo dove sono coltivati pensieri e azioni di Luce… dove sensitivi, mistici, religiosi, credenti, esoteristi come anche individui sensibili, ricettivi e aperti di mente/cuore possono trovare un punto di incontro.

La spiritualità, soprattutto, non è contrapposta alla materia e al quotidiano, anzi cresce e si sviluppa nella società per renderla espressione concreta dei buoni sentimenti e valori che propone. Una persona spirituale vive quindi nel mondo, lo affronta con presenza, ed è capace di avere rapporti costruttivi con gli altri e l’ambiente.

Ci sono individui capaci di ispirare gli altri e di farsi guida per chi si stia avventurando lungo i sentieri del cammino interiore… Si tratta di Maestri, di poeti dell’anima, di saggi che grazie alla loro opera hanno donato all’umanità indicazioni preziose.

A questo punto è d’obbligo ricordare che è proprio di costoro che si parlerà nell’imminente convegno Le Voci dei Grandi Maestri, che il Gruppo Anima presenta a Milano il 22 novembre c.m. Per Maggiori dettagli cliccate qui.

Infine, una domanda: Credete che l’umanità possa divenire “spirituale”?

Noi di anima.tv rispondiamo con una citazione di Gandhi:

Se esiste un uomo non violento, perché non può esistere una famiglia non violenta? E perché non un villaggio? Una città, un paese, un mondo non violento?

…Perché no?

Camilla Ripani

11/11/09

2 commenti a “37. COSA SIGNIFICA ESSERE PERSONE “SPIRITUALI”?”

  1. Erika

    Voglio più inf.vorrei fare degli incontri io lo”ho vissuto e vorrei parlare della mia storia

    Rispondi
    • Erika

      Io ho vissuto una situazione di avvertire angeli parlare con loro e con la divinata” portandomi in luoghi che neanche conoscessi

      Rispondi

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook