Punti di Vista

Il v-blog della redazione di Anima.TV

Ci sono tanti modi di guardare alla realtà, tanti “punti di vista” e da ognuno di questi pensiamo che ci sia sempre qualcosa da imparare… Grazie di essere arrivati fino a qui e buon viaggio!

La Redazione anima.tv

Foto-Redazione-Occhi

75. PAROLE E CAMBIAMENTO

Come migliorare il mondo in cui viviamo? Se abbiamo una certa “maturità spirituale”, siamo certamente consapevoli che il primo cambiamento da fare è all’interno di noi, dato che le proprie emozioni e credenze si riflettono inevitabilmente nel mondo esterno.

75Un buon strumento per operare il cambiamento, è quello di cambiare le parole… parole dette a noi stessi e parole dette al di fuori di noi.

Tutto quello che agiamo, nasce prima come idea e come parola. Non può esistere violenza od egoismo se prima non ci sono parole violente ed egoiste. La parolaè un ponte che porta in manifestazione la qualità che l’accompagna.

Cambiare le parole significa fare attenzione ai proprigiudizi nei confronti degli altri. Il mondo è sommerso di giudizi e di parole pungenti o automatiche, che inquinano molto più di quanto si possa immaginare. Ogni volta che permettiamo a parole senza luce di prendere forma, immettiamo dei pesi emotivi dentro di noi e attorno a noi!
Quando stiamo per proferire un giudizio, una lamentela o un’aggressione verbale, accorgiamoci dell’automatismo con cui tiriamo fuori queste vibrazioni. Potremmo scoprire che ciò accade più volte al giorno. Si dice che siamo quello di cui ci nutriamo, e le parole sono il cibo della relazione con il mondo… Dai frutti, l’albero!

Cambiare le parole significa fare attenzione anche ai giudizi nei confronti di se stessi. Quello che facciamo agli altri, infatti, lo facciamo a noi stessi, e viceversa. Una persona critica verso gli altri avrà inevitabilmente in sé ungiudice interiore che lo priva di energia, e che lo tiene incatenato in un mondo interiore fatto di disamore e paura.

Per cambiare le parole occorre avere un’attenzione ulteriore nei confronti del proprio sentire, occorre essere presenti e sviluppare maggiore coscienza… E’ uno “sforzo” che ci aiuta a diventare più umani…!

Dunque, prima di parlare, possiamo chiederci:
– E’ utile quello che sto per dire?
– Si tratta di qualcosa di costruttivo?
– Può aiutare chi mi ascolta (compreso me stesso)?

Sul potere delle parole segnaliamo l’interessante video di Salvatore Brizzi: “Il miracolo del nato cieco

https://vimeo.com/9939367

16/11/10

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook