Meditazione Cromatica

Il percorso dall’io al Sé

Salve, amici! Ecco un piccolo spazio per chi ama i colori e desidera non solo conoscerne le valenze energetiche, psicologiche e simboliche, ma anche sperimentarne gli effetti con le opportune tecniche meditative. Un luogo quieto, tutto nostro, “ritagliato” (come letteralmente significa la parola tempio) dalle attività quotidiane, per ritrovarci (noi stessi e tra noi) serenamente e vivere insieme i colori come teoria e pratica dell’autoconoscenza.

Cesare Peri

cesare peri

29. CATTURARE LA CERVA DI CERINEA

 

Le Fatiche di Eracle simboleggiano il percorso dall’io al Sé.

In questa puntata video Cesare Peri ci racconta la cattura della Cerva di Cerinea.

Le prime tre fatiche si sono svolte in ambito psicologico e riguardavano la formazione dell’io. Ora ci troviamo nell’area affettiva e del cuore, corrispondente al quarto chakra.

Per la prima volta Eracle non deve affrontare dei mostri ma un animale bellissimo, una cerva dalle corna d’oro e sacra ad Artemide, dea della castità e della caccia.

Eracle insegue l’animale ma non riesce mai a raggiungerlo perché la Cerva è velocissima. A un certo punto, Eracle tira una freccia per ferire leggermente lo zoccolo dell’animale e rallentarla. Riesce quindi a raggiungerla e portarla a Euristeo, prima di liberarla nuovamente.

È la cattura di un sentimento che può cambiare la propria vita, cioè riuscire ad abbracciare qualcosa di più profondo, è l’esperienza dell’amore.

Non a caso l’animale araldico del quarto chakra è proprio una cerva che si volta, perché scopre l’altro e si volta a guardarlo.

L’esperienza dell’amore è la cattura di un’animale prezioso che rappresenta il passaggio dalla dimensione dell’ego a quella dello spirito.

cerva-cerinea

Cesare Peri

Libro-Colori-Peri     Libro-Interpretare-Mito-Peri

 

31/03/17
cerva2

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook