Navigando nelle infinite possibilità dell'essere

Mese: Maggio 2012

17. IL SOLE DEI NOSTRI SORRISI

Nella nostra memoria emotiva ci sono molti eventi di sofferenza, di blocchi e di emozioni inespresse. La catarsi è un mezzo importante per sciogliere queste energie in noi, una catarsi che può avvenire attraverso il pianto, la rabbia o il riso… o anche con tutti questi modi contemporaneamente: possiamo pervadere e intervallare i nostri pianti con il ridere, e stemperare la nostra collera con la satira, rendendoci conto di quanto tutto ciò che viviamo nella nostra mente sia assurdo e manipolato da un mondo di illusioni… e ciò è sicuramente comico!

Quello che propongo nei miei workshop è una ricerca spirituale, perchè sapersi “far ridere da soli” è il risveglio della presenza divina in noi ed è la ricerca dell’interruttore interiore della nostra risata.

Tutto questo può accadere se noi decidiamo di attivarci nella gioia divina, che è essenziale e semplice, attraverso un osservarci consapevole, e considerando che in noi esiste una lucente forza in grado di farci “osservare” la nostra sofferenza. In questo modo viviamo il rilascio delle emozioni, tra lacrime e rabbia, che permettono la catarsi, ma senza che ci identifichiamo completamente in esse: noi non siamo i nostri dolori, noi passiamo attraverso i nostri dolori… e passare vuol dire lasciarli esprimere, lasciarli sciogliere come la neve al sole… è il ghiaccio del nostro dolore che viene sciolto dal sole dei nostri sorrisi 🙂

Impariamo a diventare osservatori di noi stessi e ricordiamoci che siamo come il sole: possiamo splendere anche dietro le nuvole!

16. SORRIDERE E’ “DIVINO”

Buongiorno gente!

Ho preso qualche settimana per fare una “pausa di primavera”, ma nel contempo sto preparando nuovi articoli e video dedicati alla comicoterapia. Presto, quindi, sorrideremo ancora insieme… alla faccia di tutti i problemi.

Ricordiamoci che un sorriso non costa nulla, e che può solo avere effetti positivi sul nostro umore, sulla saluta e sulle relazioni… Sorridere è anche “divino” perché manda un preciso messaggio all’universo, un messaggio di forza e amore per noi stessi e per la vita.

E’ facile irritarsi o buttarsi giù di fronte agli ostacoli, ma possiamo imparare a sorridere, sdrammatizzando le situazioni, giocando con noi stessi e con il nostro bambino interiore. Quando sorridiamo, anche la vita risponde cominciando a sorriderci… il sorriso, infatti, è contagioso!

Non dobbiamo aspettare che le situazioni vadano bene per permetterci di sorridere; in realtà è proprio imparando a sorridere con quello che c’è in questo momento, che aiutiamo noi stessi a trovare (e attirare) risorse e opportunità per migliorare la qualità della nostra vita.

A presto!