Punti di Vista

Il v-blog della redazione di Anima.TV

Ci sono tanti modi di guardare alla realtà, tanti “punti di vista” e da ognuno di questi pensiamo che ci sia sempre qualcosa da imparare… Grazie di essere arrivati fino a qui e buon viaggio!

La Redazione anima.tv

Foto-Redazione-Occhi

102. MEDICINA: TRA CURA, BUSINESS E RESPONSABILITA’

Sai come funziona la medicina in Cina ? Quattro volte all’anno tutta la famiglia va dal medico.
E lui li cura.
Vale a dire: cerca nelle persone in buona salute i punti deboli che potrebbero diventare poi delle malattie.
Gli fa un po’ d’agopuntura, gli da delle erbe, corregge la dieta, riequilibra l’organismo.
Poi lo pagano e se ne vanno.
Per loro questa è medicina: impedire che uno si ammali.
Invece, se qualcuno si ammala, allora è il medico che va da lui per curarlo, e per quella visita non viene pagato.
Perché non è medicina per loro.
Per loro curare la malattia quando c’è già è come mettersi a fabbricare armi subito dopo aver dichiarato guerra oppure scavare un pozzo quando si ha sete: bisognava pensarci prima.
Perciò al medico cinese conviene che la gente stia bene, perché sono quelli che stanno bene che pagano.
Gli ammalati gli portano via tempo senza farlo guadagnare, e se ha troppi ammalati il medico va in rovina.
E poi la gente dice: “Ha troppi ammalati, non è bravo, non ci andiamo.”
Qui è il contrario: più ammalati uno ha e più viene rispettato e più guadagna…

Estratto dal film “La Crisi” di Coline Serrau

Non sappiamo se le cose stiano effettivamente in questo modo, ma si tratta di una interessante prospettiva.
Senza nulla togliere alla moderna chirurgia e a tanti medici che salvano vite e intervengono con efficacia, riflettiamo invece su tutti gli altri casi che hanno fatto della Medicina un “business della malattia”, dove poco conviene che le persone guariscano davvero.

Come in ogni danza, a ben guardare, si balla sempre in due: questo significa che occuparsi di se stessi con responsabilità, facendo attenzione allo stile di vita e al modo in cui si impiegano le proprie energie fisiche ed emotive, non lascia spazio ad “atti di fede” riposti in “personaggi esterni”.

Impariamo a essere presenti con noi stessi, e con gli altri. Difendiamo il nostro diritto e capacità di fare domande, e facciamo in modo che la risposta sia soddisfacente per la nostra mente come per il nostro cuore…

30/09/11
102. MEDICINA: TRA CURA, BUSINESS E RESPONSABILITA'

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook