Punti di Vista

Il v-blog della redazione di Anima.TV

Ci sono tanti modi di guardare alla realtà, tanti “punti di vista” e da ognuno di questi pensiamo che ci sia sempre qualcosa da imparare… Grazie di essere arrivati fino a qui e buon viaggio!

La Redazione anima.tv

Foto-Redazione-Occhi

131. A MILANO IL 1° CONVEGNO ALIMENTAZIONE & PSICHE

Noi non siamo un corpo e una mente, siamo corpo-mente… per questo il legame tra alimentazione e psiche è in realtà inscindibile e determinate nella salvaguardia della salute.

Domenica 17 novembre (dalle 9:00 alle 18:00) a Milano, presso il Teatro Rosetum di via Pisanello 1 a Milano, si svolge il primo convegno Alimentazione & Psiche organizzato dal Gruppo Anima, dedicato al tema “Come mangiare per essere felici“.

Con questo evento, eminenti professionisti della salute si riuniscono per offrire un orientamento preciso su cosa mangiare per non alterare i delicati equilibri della psiche, e cosa evitare per guarire dalla triste epidemia di inquietudine emotiva che sta destabilizzando la mente umana.

131r

Ecco i relatori:

Valdo Vaccaro

Laureato in Scienze Comportamentali e Nutrizionali ed in Economia e Commercio, si definisce un filosofo della salute. Fondatore e direttore del Blog sul Vegan crudismo.

INGNORANTIA SALUS, INGUARIBILE MALATTIA PLANETARIA

“Ogni creatura del regno animale ha le idee molto chiare sul cibo amico e compatibile. Con l’uomo le cose si complicano perché c’è di mezzo la cultura, i condizionamenti familiari e le migliaia di trasgressioni possibili. Buona digestione e attiva eliminazione dovrebbero essere le nostre priorità, perchésolo così si ottiene un sangue non lipo-tossico e si espellono tutti gli umori malsani. In realtà la sola malattia al mondo si chiama ‘Ignoranza della salute’ e tutte le malattie sono una sua diretta emanazione”.

Lorena Di Modugno

Psicologa, Psicoterapeuta Musicoterapeuta e scrittrice. Esperta in Terapie Ortomolecolari e Scienze Vediche. Direttrice del Centro di Psicomedicina Quantistica di Milano.

ALIMENTARSI O NUTRIRSI?

“L’interazione tra il patrimonio genetico e il mondo esterno è la chiave che regola ogni tipo di esistenza. L’ambiente moderno è diventato però ostile all’omeostasi dell’organismo che è chiamato ad adattarsi alle trasformazioni dei processi industriali e risponde con un preoccupante aumento delle patologie sia fisiche che psichiche. Carne, latticini, zuccheri e cereali raffinati ma anche frustrazioni, stress e iperlavoro, sono alimenti che nutrono le emozioni malsane della psiche e fanno ammalare la mente”.

Leonardo Pinelli

Pediatra e Diabetologo. Prof. Ass. di Pediatria e Direttore del Centro di Diabetologia Nutrizione Clinica e Obesità – Università di Verona. Membro di Società scientifiche internazionali e nazionali e Vice Presidente della Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana.

I VANTAGGI DELLA ALIMENTAZIONE VEGETARIANA SULLA PSICHE DEI BAMBINI

“L’alimentazione vegetariana ben pianificata è ritenuta sicura in tutte le fasi della vita dell’uomo, con vantaggi per la salute e l’ambiente (rispetto per gli animali incluso). Gli alimenti vegetali influiscono sulle funzioni cerebrali (onde alfa) inducendo senso di benessere e sviluppando facoltà creative ed empatia verso gli esseri viventi; regolano inoltre triptofano e serotonina, favorendo tolleranza, creatività, gioco,socievolezza, rilassamento, calma, comportamenti pacifici e gioia”.

Renato Crepaldi

Medico esperto nelle discipline della Medicina Tradizionale Cinese è docente in “Scienze Dietetiche applicate in MTC” – Master “Medicina naturale” presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Firenze

I CIBI TRA NATURA, SAPORI ED EMOZIONI NELLA MEDICINA TRADIZIONALE CINESE

“La Dietetica Cinese è l’arte della combinazione degli alimenti nell’uomo tra il cielo e la terra. Questa antica scienza nasce con la Medicina Tradizionale Cinese almeno due millenni prima di Cristo. Quello che mangiamo, quando e dove lo raccogliamo, come lo trattiamo, quanto lo mastichiamo, con chi e in che stato d’animo siamo seduti a tavola durante il pasto gioca un ruolo fondamentale per la salute. In un approccio olistico nulla è dato al caso e tutto si influenza, interagisce, si miscela nel grande mistero che chiamiamo uomo”.

Barbara Russo

Medico-chirurgo Omotossicologa e kinesiologia. Esperta nella cura di allergie, intolleranze alimentari e disbiosi intestinali mediante. Utilizza da anni con successo neuralterapia e mesoterapia

CIBO, DISBIOSI E PSICHE

“Una corretta alimentazione favorisce un equilibrio acido-base e una flora batterica sana, che porta l’ individuo a stare bene con il corpo e la mente. Stress e abitudini alimentari scorrette determinano processi patologici e infiammatori cronici a livello gastroenterico e non solo, che alterano i ritmi del metabolismo ed influenzano l’individuo anche mentalmente, causando varie patologie quali variazioni d’umore, ansia, attacchi di panico e depressione. La Chinesiologia può aiutarci a scegliere ciò che è meglio per noi”.

Giuseppe Fariselli

Medico chirurgo, specialista in oncologia, omeopatia, omotossicologia. Dirigente dell’Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Milano dal 1972 al 2006

ALIMENTAZIONE, PSICHE E TUMORI

“Alimentazione e psiche agiscono in modo potente sul nostro benessere. Dalle loro caratteristiche, ma anche da come noi le accettiamo e le modifichiamo dipende se esse ci porteranno verso un tumore o, al contrario, verso un arricchimento fisico, animico e spirituale. La qualità dei cibi, la loro preparazione e conservazione, e l’influenza dell’ambiente sono importanti, ma ha una valenza ancora superiore la nostra capacità di interiorizzare, umanizzare e personalizzare in modo corretto alimenti e pensieri”.

*

Come l’ossigeno contenuto nell’aria che respiriamo permette al corpo di vivere, così il cibo e l’acqua, quando non modificati artificialmente, grazie ai loro elementi intrinsechi, concorrono al benessere dell’organismo e alla sua sopravvivenza sul pianeta.

Le consuetudini sociali del mondo industrializzato hanno purtroppo stravolto profondamente le abitudini alimentari naturali, determinando una vera e propria patologia collettiva, i cui sintomi si manifestano, oltre che fisicamente, attraverso comportamenti incongruenti, bizzarri o aggressivi oppure attraverso sindromi depressive e ansiogene che variano di intensità a secondo della persona e del suo contesto di vita.

Mangiare carne, cibi industriali, pietanze stracotte, dolciumi e cereali raffinati sta infatti conducendo gran parte dell’umanità civilizzata in un baratro di malesseri psicologici e psichiatrici talmente diffusi da fa apparire un alieno chi gode di ottima salute sia fisica che psichica.

I ricercatori che hanno abbracciato la prospettiva olistica, negli ultimi decenni hanno infatti evidenziato una stretta correlazione tra alcuni tipi di alimenti, i processi di digestione e assorbimento, e il loro interferire con la sanaorganizzazione del sistema immunitario e psiconeuroendocrino, riconoscendo in tale correlazione la causa diretta, seppur quasi invisibile, dell’insorgenza di numerose patologie psicologiche e psichiatriche di adulti e bambini.

INFORMAZIONI E ISCRIZIONE CONVEGNO
Segreteria Gruppo Anima
segreteria@gruppoanima.it
www.animaeventi.com
Tel 02.72080619

22/10/12

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook