Navigando nelle infinite possibilità dell'essere

33. CATTURARE IL TORO DI CRETA

12/06/17

 

Con l’Ottava Fatica di Eracle ci troviamo sul piano del quinto chakra, il chakra della gola, che rappresenta il passaggio dalla dimensione affettiva a quella spirituale e richiama il concetto di purificazione.

Eracle deve affrontare a Creta un toro donato da Poseidone, Dio delle acque, a Minosse, re di Creta. Minosse aveva promesso a Poseidone che questo toro sarebbe infine stato offerto al Dio stesso, ma non mantenne la promessa perché volle tenerlo per sé, dimostrando senso di possesso e ingratitudine. Poseidone reagisce facendo impazzire il toro trasformandolo in una bestia feroce che comincia a devastare ogni cosa.

Eracle deve portare il toro al re Euristeo. Affrontare questo toro feroce significa per Eracle affrontare l’irrazionale. Quando cattura l’animale, essendo sacro non può ucciderlo, allora se lo carica sulla schiena, lo porta a Euristeo e infine lo lascia libero. Eracle si fa carico quindi dell’errore di Minosse, ma non compie lo stesso errore perché poi lascia andare la bestia.

Di fronte alle energie interiori e alle forze spirituali non si può avere un atteggiamento di possesso, cercando di trattenerle e farne un uso personale, ma bisogna lasciarle scorrere con gratitudine.

33-peri

 

Cesare Peri

Libro-Interpretare-Mito-Peri    Libro-Colori-Peri    Libro-Peri-Potere-Scelta

 

 ..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lascia un commento con Facebook