Anima Psico-Quantica

Le dinamiche vibrazionali dell'anima

Si può essere sani e felici? Ognuno di noi è padrone di una realtà riflettente che parla di sentimenti e pensieri le cui radici sono al centro del petto, nel moto infinitesimale della galassia emozionale, l’unica vera forza capace di irradiare la strada del benessere e della guarigione dentro di noi. Il percorso multidisciplinare che conduce nei meandri delle bizzarre dinamiche energetiche, mettendo sotto i riflettori l’uomo come creatore attivo della realtà, è il palpitante mondo quantistico in cui la vita vibra. L’anima diventa la via.

Carmen Di Muro

fOTO cARMEN DI mURO

03. SCAMBIO, ATTRAZIONE E SINTONIZZAZIONE ENERGETICA

La scienza e la fisica quantistica hanno dimostrato che alcune componenti delle nostre cellule corporee entrano in comunicazione anche interspaziale con le cellule di altre persone, specie se coinvolte in una relazione interpersonale con noi, come se fossero trasmettitori e ricevitori di onde. Ciò vuol dire che l’essere umano, essendo veicolo energetico, è molto più ricettivo di quanto si possa credere. Risponde accuratamente a ogni segnale e impulso che lo sfiora, e invia allo stesso tempo segnali, sotto forma di frequenze vibratorie, all’intero universo anch’esso pensante e agente allo stesso modo.

Quando si parla di energia lo scambio è continuo, in quanto questa è particella dinamica e creatrice, è onda di amore che nel suo eterno muoversi si accorda costantemente con le frequenze della stessa carica e con le medesime caratteristiche vibrazionali.

Ma questo, nello specifico, cosa vuol dire?

Che ogni elemento presente nel cosmo si accorda in virtù della Legge dell’Attrazione e dello Scambio.

La Legge dell’Attrazione si basa sul principio fondamentale che l’energia attrae a sé energia simile, ovvero carica positiva attrae a sé carica della stessa polarità, mentre carica negativa attrae a sé il negativo. L’equilibrio è dato dalla parte neutrale che compensa l’attrazione.

La Legge dello Scambio, invece, permette all’energia di scambiare in maniera repentina informazioni su essa stessa.

Il cosmo è dotato di vita e invia dei segnali in base agli impulsi che giungono al di sopra della soglia della percezione. Segnali che noi stessi inviamo e cogliamo, sotto forma di vibrazioni e di cui noi non siamo assolutamente coscienti. L’essere umano è un veicolo energetico potentissimo, nonché un sistema aperto e dinamico che, in ogni istante, scambia informazioni con l’ambiente.

Ciò che in realtà non sembra possedere vita e volontà propria, al contrario, risponde, si sintonizza con il nostro richiamo, accelerando o rallentando il proprio moto sotto forma di frequenze. Tutto risponde e si accorda alla grande mente intelligente, in virtù della legge dello Scambio, nonché dell’Attrazione Energetica.

Uno stimolo di una certa intensità, provocato da una certa sollecitazione, scarica il suo potenziale sotto forma di impulso. L’impulso a sua volta, sotto forma di vibrazioni forti, viene trasmesso in base al suo raggio di azione e viene captato in base all’attrazione da frequenze che contengono in sé la stessa carica. Carica non nel senso di potenziale, ma a livello di segnale che su tali frequenze si accorda.

In base alla ricezione del segnale e al tipo di richiesta, l’universo risponde intensificando, ampliando o riducendo la sua scarica. Il Tutto e le sue parti che sono in interazione vibrazionale costante.

Lo scambio si realizza in virtù dell’esistenza di un meccanismo vibrazionale mediante il quale avviene il depositarsi nell’oggetto delle caratteristiche del soggetto e viceversa.

Si parla di oggetto e soggetto, per meglio delineare i due partecipanti che a tale processo prendono parte. Nel senso di ricevente e nel senso di emittente. L’emittente è ciò che emette, di conseguenza il ricevente è ciò che riceve, anche se tale rapporto non si configura come univoco, in quanto veloce è il cambiarsi di ruolo tra emittente e ricevente. L’emittente si trasforma repentinamente in ricevente, il ricevente in emittente. Tale processo è interscambiabile. Quando si parla di materia (in senso lato della parola, intendendola come energia) non esiste mai un rapporto statico, in quanto il ricevente non rimane mai solamente tale, così nel caso dell’emittente. Tale rapporto si configura come un processo dinamico in cui le parti coinvolte cambiano velocemente ruolo in base alla situazione specifica.

Tale processo si realizza grazie alla Legge dello Scambio, legge che permette il trasferimento delle informazioni da una fonte all’altra e viceversa. Non bisogna, però, incorrere nell’errore che tale processo attivo si esaurisca a livello del semplice trasferimento del messaggio da una fonte all’altra. No! Il processo è appunto dinamico in quanto, durante il passaggio, si assiste a un inglobamento totale delle informazioni in entrata le quali vengono memorizzate nella memoria esperienziale dell’oggetto. In base a tale scambio, quindi, non ritroveremo più l’oggetto nella sua forma iniziale. Questo si configurerà diverso, in quanto contenente in sé nuove caratteristiche dovute al passaggio, le quali saranno inglobate a quelle già possedute prima.

Ciò condurrà a un reciproco trasferirsi delle informazioni, a una traslazione resa possibile dal meccanismo della Sintonizzazione Energetica dell’elemento primo, ossia dell’Anima, di quella scintilla di vita che pulsa in ogni cosa presente nel reale.

L’universo infatti non è altro che un sistema relazionale ed è proprio tramite la Sintonizzazione Energetica dell’elemento primo che noi riusciamo a entrare in rapporto con il Tutto, con il senso di realtà, di spazio e di tempo, con l’alterità, “sentendola” profondamente. La percezione ci fornisce un’immagine esteriore condivisa, ma non rende chiaro il perché ognuno di noi senta e avverta in modo completamente diverso. Solo il cuore contiene tutte le risposte.

Estratto dal mio libro Essere è Amore. Dal pensiero alla materia.

Carmen Di Muro

03-carmen-big

19/07/17
03-carmen

02. L’AMORE E I FENOMENI ALCHEMICI DI GUARIGIONE

L’amore è un’ascesa, un aprirsi incondizionato che rimanda al rapporto con la vita nella sua totalità, un perdersi profondo nella voce altisonante del sé, di quella frequenza infinitesimale che trapunta ogni più silenziosa particella di luce presente nel nostro corpo.

L’amore, che si innalza sempre nella sua visione verticale, trascende la materia ed emerge fuori di noi per superare i limiti del tempo e dello spazio, vibrando a una frequenza illimitata di pura carica purificatrice, che riallinea la frequenza del funzionamento dello cellule e degli organi, fiaccati da vissuti di insoddisfazione e paura.

La melodia che possiamo ascoltare, di corpo e anima che vibrano all’unisono, è quella delle note dello spirito, della guarigione e del benessere. E questa è una grande opportunità a cui tutti giornalmente siamo chiamati. Una scelta di un cuore allargato che è cosciente di quello che sente e nel mentre lo fa, sa che a scegliere è sempre lui. Cuore che, abbandonando le false ideazioni, comprende che a ogni accadere significativo della vita segue sempre un riposizionarsi emotivo, un sentire che emerge nel bene e nel male, affiorando in un corpo che non comunica con le parole, ma con il suo linguaggio fisiologico e bio-chimico. Manifesta “non detti” silenziosi e inconsapevoli, di tutto ciò che non ci raccontiamo per paura.

La visione verticale è ciò che ci libera dai lacci energetici invisibili, ma soprattutto innalza la nostra consapevolezza verso la comprensione delle dinamiche che essi generano. Solo a noi la scelta di guardare nella nostra profondità e riconoscere la voce dell’anima che ci indica il cammino.

La scienza ci ha mostrato che l’energia dei sentimenti positivi o negativi è insita dentro di noi, localizzata nelle stesse aree neuronali. Ciò vuol dire che è solo nostra la responsabilità di scegliere la frequenza da attivare a livello cerebrale. In che direzione orientare i centri neuronali in modo che possano produrre una chimica che genera vita e salute. Non c’è differenza nel nostro cervello nelle aree implicate nei sentimenti. È nostro l’onere di funzionare in modo “evoluto o involuto”, “di presenza o assenza” nei confronti della vita.

Ed è proprio quando riconosciamo l’assenza come punto di partenza per spiccare il volo, è solo allora che tutto cambia fuori e dentro, l’amore entra in circolo, ci eleva, divenendo presenza e modo stabile di percepire e aprirsi al mondo, malgrado tutto ciò che può scuoterci intorno. È proprio allora che l’amore assolve la sua funzione alchemica, trasmutando le emozioni da piombo in oro, senza lasciare che esse si sedimentino negli strati più silenti della nostra carne, ma facendo sì che queste vengano ricomprese e ascoltate facendo il loro corso.

L’amore è quel sentimento assoluto, che nasce e cresce con noi, esplodendo nella sua totalità quando siamo disposti a chiederci chi siamo e dove stiamo andando. Quando si arriva a questo punto, il nostro stato di coscienza non è più centrato sulle cose, ma si sposta su un piano più alto, che permette allo spirito di realizzarsi pienamente e di evolvere apprendendo che ciò che fa star male non è punto di arrivo, ma trampolino di lancio.

Carmen Di Muro

Estratto dal mio libro Anima Quantica – Nuovi Orizzonti della Psiche e della Guarigione

Libro-Carmen-di-Muro-Anima-Quantica

 

Carmen-2

 

 

20/06/17
carmen-2-sq

01. SCOPRIRE L’ANIMA QUANTICA

Per comprendere realmente chi siamo bisogna compiere un salto vibrazionale tra i luoghi misteriosi della coscienza umana, passando dal mondo macroscopico a quello dell’infinitamente piccolo, dove l’energia nella sua danza fluttuante genera e crea ciò che abbiamo modo di cogliere sotto forma di realtà.

L’unione indissolubile tra “Scienza e Divino” è capace di far ricomprendere il nostro rapporto con l’ambiente che viene plasmato attraverso il potere emotivo, la vera forza capace di destarci dall’inerzia, invitandoci a guardare alla luce, seguendo la via maestra dell’anima.
L’obiettivo da raggiungere è la salute e la gioia, forze racchiuse nella nostra interiorità che aspettano soltanto di essere conosciute e mobilizzate. A questo scopo l’esplicativa frontiera di una Medicina Integrata, data dalla collaborazione e dall’unità di diversi saperi, è capace di porci al cospetto delle dinamiche energetiche che governano l’anima. Questa, come una calamita, attrae e condiziona la realtà.

Nel flusso vibrazionale l’uomo è al centro dell’universo e ha dentro di sé la genesi della malattia e contestualmente le armi per la cura.

 

 

Carmen Di Muro

Libro-Carmen-di-Muro-Anima-Quantica

 

Credits Img

 

22/05/17
01CarmenDimuro