Navigando nelle infinite possibilità dell'essere

Anno: 2014

27. L’ALTRO ELEMENTO

29/12/14

Allora formuliamo meglio l’obiezione. La revisione del dizionario, il recupero dell’infanzia, il coraggio di essere se stessi: d’accordo, sono cose buone; ma se i Vangeli e i profeti hanno davvero spiegato che non occorre altro, come mai nei secoli la gente non li ha presi sul serio? Delle due l’una: o io ho semplificato troppo, …

27. L’ALTRO ELEMENTO Leggi altro »

26. TROPPO FACILE?

16/12/14

E siamo insomma tornati al punto di partenza: il cambiamento radicale del mondo. Nella Genesi era il Diluvio, da provocare attraverso l’Arca-parola; nell’Esodo era l’arrivo nella Terra Promessa, riservato soltanto ai bambini che «non sanno distinguere ancora il bene dal male»; nei Vangeli è il nuovo Regno di Dio e del Figlio dell’uomo, da realizzare …

26. TROPPO FACILE? Leggi altro »

25. L’ELIMINAZIONE DEI PECCATI

25/11/14

Ora risulterà forse più chiaro il modo in cui Gesù liberava la gente dai peccati. Quel modo apparve, all’epoca, una pericolosa novità: le autorità non avevano avuto nulla da ridire sulle clamorose purificazioni operate da Giovanni Battista. Accorrevano a Giovanni da Gerusalemme e da tutta la Giudea, e confessavano i loro peccati, e si facevano …

25. L’ELIMINAZIONE DEI PECCATI Leggi altro »

23. IL SENSO DI COLPA

23/10/14

Dicevamo, qualche puntata fa, che i bambini dispongono di un naturale senso della felicità che li guida, o meglio li guiderebbe, nelle loro scelte quotidiane, se gli adulti non intervenissero a deviarlo, forzarlo, stordirlo. Secondo gli adulti, come notava appunto Mosé, i bambini «non sanno distinguere il bene dal male»: non capiscono come va il …

23. IL SENSO DI COLPA Leggi altro »

22. GLI IMMORALI PREMIATI

02/10/14

Per i benpensanti, per chi si uniforma alle certezze dei «molti», è sconfortante imbattersi in certe frasi terribili dei Vangeli, come questa: «Non sono venuto per i giusti, ma per i peccatori». (Matteo 9,13) O addirittura: «Si fa più festa in cielo per un peccatore che si accorge di aver torto, piuttosto che per novantanove giusti …

22. GLI IMMORALI PREMIATI Leggi altro »

20. IL SENSO DELLA FELICITÀ

04/09/14

È prevedibile, a questo punto, l’opinione di moltissimi: «Accorgersi? Ma per potermi accorgere, dovrei veramente dare ascolto soltanto a me stesso. E da quando sono nato, tutti, tutti senza eccezione mi hanno spiegato che ci sono e ci sono stati tanti altri molto più intelligenti e più colti di me, e che dovevo imparare da …

20. IL SENSO DELLA FELICITÀ Leggi altro »

18. AVER TORTO

14/07/14

Un’altra notevole differenza quotidiana tra i Noè e i non-Noè è che ai primi piace aver torto, mentre ai secondi no. Ai «molti» piace aver ragione, come dimostrano chiaramente le loro religioni e i loro partiti: va da sé, infatti, che se uno è cattolico, è cattolico perché crede che i cattolici abbiano ragione e …

18. AVER TORTO Leggi altro »