Guarigione Consapevole in Onde Tetha

Come raggiungere consapevolmente una guarigione psico-spirituale tramite l’utilizzo consapevole delle onde theta: dal Theta Healing, una tecnica riportata all’umanità da Vianna Stibal, alle nuove scoperte per la guarigione, da me effettuate.

Ecco un percorso che ci guiderà nei meandri di noi stessi, a contatto con le nostre ferite più profonde, per comprenderne il significato e sanarle, eliminando quelle convinzioni che le alimentano.

Tratteremo anche le visualizzazioni per i bambini, e la comunicazione e la guarigione spirituale per gli animali.

Grazie di cuore

Lorella De Luca

Lorella_DeLuca

05. I PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA GUARIGIONE – PARTE II

Dalle nebbie di tempi così lontani anche noi, oggi, sappiamo che per guarire dobbiamo eliminare, espellere, pulire, allontanare, mandare via… ciò che da ieri, dalla nascita, da altre vite precedenti, ci obbliga all’infelicità, al dolore, alla solitudine, alla malattia. Per facilitare la guarigione, intesa sia a livello fisico, quindi conscio, che spirituale o inconscio, possiamo usare i pensieri, le mani, il cuore e la coscienza superiore. Con un unico tramite per la realizzazione dei nostri desideri: il Creatore di Tutto Ciò che E’.

05_SH

Nei post che seguono esamineremo, come le nostre capacità di connessione con le onde theta e con Dio, possano essere sfruttate per attivare la trasformazione verso la salute, la gioia, la serenità, il buon vivere e l’integrità nella nostra vita e nella vita degli altri.

Nel corso della mia carriera di Naturopata, quindi consulente della salute, di problemi personali e di lavoro, ho scoperto che la stragrande maggioranza delle persone, me compresa, per quanto sicura di sé possa apparire, è bloccata daconvinzioni limitanti e tende a crearsi una realtà limitata e schematizzata, piena di dubbi, paure e sofferenze: «La vita è sofferenza», «Sono incapace», «Non merito di essere felice», «Le persone sono cattive», «Se amo soffro», «Metto in dubbio le guarigioni», «Chi si ammala non guarisce», «Invecchiare significa ammalarsi». E queste, tra l’altro, sono solo alcune convinzioni limitanti tra le più diffuse.

Il mio proposito, in questi post, è di condividere nel modo più semplice possibile la mia esperienza di guarigione e trasformazione psico-spirituale, che mi ha insegnato ad essere sempre connessa alla Fonte Creatrice utilizzando le onde theta, cambiando la maggior parte delle convinzioni che mi limitavano e che non mi davano la possibilità di vivere la vita con la consapevolezza di poter co-creare la mia realtà. Per la mia esperienza, vivere con serenità e senso di unione con l’Universo intero è possibile, e affidarsi ad Esso è il primo passo che ci darà la possibilità di vivere come abbiamo sempre sognato.

E’ importante sperimentare questi insegnamenti e cominciare a vedere la vita da una nuova prospettiva, diventando consapevoli del fatto che è possibile “vedere” e “sentire” le cose in modo diverso: entrando dentro noi stessi è possibile comprendere la realtà in modo meno razionale e standardizzato, in modo più intuitivo e istintivo, così come succede alle creature del regno animale. Lo stato mentale theta che possiamo tutti raggiungere, ci permette di utilizzare l’energia, l’intenzione, l’immaginazione e l’intuito, per entrare in contatto con le dimensioni fisiche, emotive, mentali e spirituali della vita umana. Questo sistema non invasivo funziona efficacemente ed accuratamente, producendo il massimo cambiamento con un dispendio minimo di energia.

Godere di buona salute, fisica ed emozionale, è l’obiettivo di tutti noi. Essere armonici verso noi stessi e verso il mondo che ci circonda, sentirsi realizzati e felici nel vivere il quotidiano, porsi obiettivi con la certezza di raggiungerli, sperimentare il senso di appartenenza al Tutto. Eliminare paura, rabbia, risentimento, rammarico. Dimenticare incomprensione e infelicità. Provare solo Amore, fiducia, soddisfazione, benessere, abbondanza.

Continua

20/02/09

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook