Codex Veganus

“La natura è sovrana medicatrice dei mali” diceva Ippocrate, e l’igienismo non ha fatto altro che adottare questo sano principio come sua inalterabile legge.
Per l’igienismo la malattia non è affatto un mostro diabolico, ma piuttosto una intelligente, logica, positiva e risolutiva espulsione di tossine; una fase costruttiva indispensabile per realizzare un processo guaritivo. L’igienismo non è un semplice sistema alimentare ma un vero e proprio stile di vita, in grado di restituire o favorire l’equilibrio e la salute.

Valdo Vaccaro

Valdo Vaccaro

26. I VIRUS E LA MONONUCLEOSI (parte 2)

COLLISIONE TRA SANITÀ E IGIENISMO

La mononucleosi, che si sostieni aver contratto magari per colpa del proprio compagno, appartiene al genereherpes. Dietro l’herpes simplex, labiale, genitale, e dietro ogni altra forma simile e dissimile, non esiste alcun virus causativo.
Dietro il grappolo di malattie da indebolimento immunitario etichettate Aids dai monatti del CDC di Atlanta, non esiste alcun virus causativo reale o inventato-ipotizzato tipo Hiv.
Lo scontro tra monattiscmo e scienza è a 360 gradi. E’ una collisione frontale ed epocale senza esclusione di colpi, tra una Sanità venduta che pratica ormai il genocidio di massa, e un igienismo naturale che cerca di togliere la popolazione mondiale dal disastro dei veleni, dal disastro dei farmaci e dal disastro degli integratori.

RIGORE SCIENTIFICO E CIARLATANI

Queste considerazioni non sono un parlare a vanvera di qualche dissennato e di qualche incompetente. Non è affatto materiale da “dilettanti allo sbaraglio”. Trattasi di lavoro condotto con rigore scientifico e passione da parte di un esercito di medici igienisti liberi, indipendenti e trasparenti, che si sono espressi a ripetizione nel corso degli ultimi decenni. Trattasi di lavoro condiviso da premi Nobel guadagnati in modo cristallino e da professori universitari di ineguagliabile ed ineccepibile grandezza, tipo Peter Duesberg (…)

MALATTIA VIRALE: ACCUMULI DI MATERIALE TOSSICO

Dietro la cosiddetta malattia virale chiamata herpes c’è soltanto un accumulo di materiale tossico che il corpo ha deciso finalmente di eliminare attraverso lesioni dolorose della pelle, in zona labiale o in zona genitale.26a Lesioni simili a quelle dell’eczema e della psoriasi.
Non esiste differenza nella procedura per guarire da questi diversi problemi dell’epidermide. Bisogna semplicemente smetterla con le pratiche patologiche e adottare all’istante stili di vita e di alimentazione sani e conformi con le reali necessità del corpo umano, e non con le perverse ideologie propagate a getto continuo dagli spot televisivi.

LA MONONUCLEOSI

Come risolvere la mononucleosi? Prima cosa usando il cervello e non andando dal medico, in ottemperanza a quanto predicato per anni dal celebre pediatra-medico americano Robert Mendelsohn. Usare il cervello significa comprendere che il nostro corpo, il nostro sistema immunitario ha deliberatamente dato inizio a queste misure purificatrici ed eliminatrici, e che le sta conducendo felicemente in porto, con la finalità di risolvere un inquinamento serio del nostro sangue, chiamato eccesso di tossiemia.

Usare il cervello significa rendersi conto che Epstein e Barr non sono due divini ricercatori che hanno riscritto la bibbia delle bibbie, ma due mediocri ricercatori inglesi che hanno colposamente e forse anche dolosamente cercato notorietà, dando il nome a un virus che non causa un tubo di malattia a nessuno.

STOP ALL’ALIMENTAZIONE

Un corpo ragionevolmente puro è un corpo che non ha bisogno di processi purificativi. Il sistema immunitario è dotato di saggezza e di raziocinio. Non spreca preziose energie e non va ad avviare nuove malattie a vuoto. Scatena e sviluppa l’herpes e la mononucleosi soltanto quando serve.

Per superare la tossicità interna è suggeribile un immediato stop all’alimentazione (uno stop delle fatiche digestive) e una breve permanenza a letto, in modo tale che il corpo possa raccogliere tutte le energie per ri-dirigerle nella pulizia interna di se stesso.

MANTENERSI IN FORMA

Raggiunta in 2-3-4 giorni una situazione di accettabile detossificazione, confermata dai soliti segnali di lingua bella, alito gradevole, urina schiarita, appetito ritornato, è consigliabile rompere il digiuno con una dieta di sola frutta, visto che radici e foglie forniscono il corpo di tante cose, ma non di specifico glucosio e fruttosio naturali, che sono i soli alimenti assimilati al 100% dal corpo umano.

Se poi vuoi rimanere nel guscio protettivo di una nocciola, libero da ogni futura crisi detossificante chiamata impropriamente patologia, basta osservare alcuni punti chiave che sono: aria pura, acqua leggera, purezza del sangue tramite mantenimento perfetto del metabolismo, mantenimento temperatura dando riposo-comfort-sonno al corpo, cibo biologicamente adatto e vitale, sole e luce naturale senza lenti, ricreazione e gioco e divertimento, benessere mentale-emozionale-economico-spirituale-sessuale, sicurezza 26besistenziale e libertà da ogni ansia e da ogni paura, ambiente gradevole, lavoro utile-creativo-piacevole, capacità di autogestirsi liberamente in piena autonomia, senso di aggregazione-appartenenza-socialità-amore, motivazioni e propositi positivi nella vita, espressione dei propri istinti naturali e dei propri meccanismi di sopravvivenza, benessere fisico ed estetico.

L’INTELLIGENZA DIVINA CHE STA IN OGNI CELLULA

Il tuo corpo, caro Federico, è un aggregato di 125 trilioni di cellule. Ogni cellula contiene diverse centinaia e diverse migliaia di componenti, di residenti vivi che coesistono in modo perfetto e armonizzato.L’intelligenza divina che esiste internamente a ogni singola cellula fa impallidire e rimpicciolire tutti i cervelli del mondo messi assieme. Tutte le cellule unite formano quell’organismo perfetto ma bistrattato che sei tu stesso, che sono io, che siamo noi tutti. Affrontare la vita nel modo giusto, moltiplicando l’energia per cento.

Come entità vivente le tue necessità sono semplicissime e sei bene attrezzato per soddisfarle. Impara quelli che sono i tuoi bisogni primari e cerca di risolverli in modo corretto. Ti renderai conto a quel punto di possedere un livello di energia, di forza e di salute, cento volte superiore a quanto immaginavi di possedere.

Se conduci il gioco della vita in armonia col semplice mandato naturale che ti è stato affidato dal tuo Dio e dalla tua natura di uomo, non soffrirai mai di herpes, di mononucleosi, di scimunite patologie Epstein-Barr, e di nessuna altra malattia apparente e inventata.

LE MIE TESINE

Ho scritto almeno 50 tesine sul contagio, sull’Aids, sulla sifilide, sulla blenoraggia, sull’eczema, sulla psoriasi. Basta andare sul mio blog www.valdovaccaro.blogspot.com e leggerle, ma con un atteggiamento e uno spirito aperto e scientifico.

IL MITO DEL CONTAGIO E DELLA INFETTIVITÀ

“Nemmeno volendo, possiamo trasferire il nostro carico tossico a un’altra persona” aveva scritto il grande e rimpianto dr T.C. Fry, in un suo articolo di 20 anni fa. Tony Williams gli scrisse dicendo che, dopo aver baciato la sua fidanzata col mal di gola, ne era uscito pure lui con la faringe dolorante.
T.C. Fry gli rispose prontamente: “Sai o non sai che ognuno di noi è carico di streptococchi nella propria gola? Trattasi di un comunissimo tipo di lattobacilli. Tanto comune che è impossibile trovare una gola priva di tali batteri. Gli streptococchi usano gli essudati come terreno di coltura (come cibo). Dove c’è terreno, la loro proliferazione è strabiliante. Essi sono presenti nel corpo umano dove svolgono funzioni di pulizia costante del materiale tossico in eccesso, e normalmente non causano alcuna malattia. Lasciati in ambiente sterile essi defungono all’istante”.

INFEZIONE BATTERICA E SISTEMA IMMUNITARIO

La febbre e gli altri sintomi non sono causati dai batteri ma dal sistema immunitario. I batteri stanno infatti fuoridal sistema. Stanno sì in una cavità del corpo, quale può essere il tratto gastrointestinale, ma sono separati dalle cellule e dal fluido cellulare che è il punto preciso dell’infiammazione in corso. Sono separati dalle membrane mucose.
Per questo esatto motivo essi non sono in grado di causare infiammazioni o febbre. I batteri sono capaci di una sola azione, ed è quella di consumare l’eccesso di materiale tossico morto che sta nell’organismo, che per loro rappresenta terreno e cibo.

UN BACIO SEXY NON È DA DEMONIZZARE

Il bacio alla fidanzata non ha nulla a che fare col mal di gola di Tony Williams. Un mal di gola che è solo una coincidenza in cui sia lui che lei erano pressoché nelle medesime
pre-condizioni di tossiemia interna, copiando uno dall’altro diverse abitudini di respiro, di emozioni, di aria e di cibo. Se altri cento ragazzi avessero fatto la fila a baciare la sua ragazza, facendolo magari incavolare dalla gelosia, a due o tre di essi sarebbe successa la stessa cosa, mentre gli altri 97 avrebbero continuare a dire “che bello che bello” elogiando la bocca favolosa e sana della fanciulla.

CRISI TOSSIEMICA, BASE DI OGNI MALATTIA

In realtà tutte le malattie, dalle piccole alle grandi, dalle innocenti alle acute, dalle occasionali alle croniche, dall’influenza stagionale al tumore, sono tutte risultanti da un avvelenamento interno chiamato tossiemia, caratterizzato da intasamenti endo-virali, da emo-viscositàacidificazionisbalzi ghiandolari e radicali liberi.

Quanto sopra viene dimostrato, con sicurezza 100% e zero margine di errore, dal più serio ed affidabile laboratorio al mondo, che è il corpo umano stesso.

Continua

18/04/11

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook