Codex Veganus

“La natura è sovrana medicatrice dei mali” diceva Ippocrate, e l’igienismo non ha fatto altro che adottare questo sano principio come sua inalterabile legge.
Per l’igienismo la malattia non è affatto un mostro diabolico, ma piuttosto una intelligente, logica, positiva e risolutiva espulsione di tossine; una fase costruttiva indispensabile per realizzare un processo guaritivo. L’igienismo non è un semplice sistema alimentare ma un vero e proprio stile di vita, in grado di restituire o favorire l’equilibrio e la salute.

Valdo Vaccaro

Valdo Vaccaro

112. L’EQUILIBRIO ACIDO-BASE

Per qualche puntata ci occuperemo di acidosi, spiegando i danni che porta all’organismo e come prevenirla. Introduciamo l’argomento spiegando cos’è l’equilibrio acido-base…


L’equilibrio acido-base
è uno degli equilibri più importanti per la vita dell’uomo. Regola praticamente tutto: respirazione, circolazione, digestione, escrezione, difese immunitarie, produzione ormonale.

I processi biologici e biochimici che avvengono nell’organismo umano, sono processi elettrochimici che necessitano di un determinato pH. Nelle centomila miliardi di cellule che costituiscono l’uomo, il ricambio degli acidi e delle basi è costantemente in atto. Ognuna di queste cellule produce energia, e il risultato è la produzione anche di acido carbonico, al quale si aggiungono altri acidi che assumiamo con il cibo o che si formano dopo la loro metabolizzazione.

Il corpo, in ogni istante, produce in maniera endogena ed esogena acidi. Quando gli acidi generati iniziano ad essere troppi, possono avvelenare e danneggiare tessuti, organi, ghiandole e funzioni. I risultati sono tutte le malattie conosciute oggi dalla nostra società, tipo diabete mellito, gastrite, colite, artrite e artrosi, reumatismi, morbo di Parkinson e Alzheimer, infarto, ictus, ischemia, apoplessia, trombosi, embolie, dermatite, eczema, psoriasi, allergie, tumore.

Una scala logaritmica permette di stabilire il grado di acidità (il numero di molecole acide a carica elettrica positiva) o il grado di basicità (il numero di molecole basiche a carica elettrica negativa) di un liquido o di una soluzione. La scala acido-alcalina va dallo 0 al 14. Il valore “pH 0” significa massima concentrazione possibile di ioni idrogeno (H+) in un acido, ossia massima acidità, mentre il valore 14 indica che tali ioni sono assenti, ossia massima alcalinità. Al disopra del valore 7 prevalgono gli ioni ossidrile (OH-) e la soluzione è basica o alcalina, mentre al di sotto del 7 prevalgono gli ioni idrogeno (H+) e la soluzione è acida. Il 7.00 rappresenta la neutralità.

IL SANGUE UMANO È OBBLIGATORIAMENTE ALCALINO

Il sangue è la sostanza più importante dell’organismo, in quanto opera in contiguità con la linfa del linfatico che bagna tutte le cellule del corpo, apporta i principali nutrienti e grazie all’emoglobina trasporta l’ossigeno dove serve. Il suo equilibrio acido-base è fondamentale per la vita stessa. Il pH del sangue si colloca tra pH 7,35-7,45, quindi è basico. Il metabolismo continua a scaricare continuamente sostanze acide nel sangue, ma il suo pH deve rimanere costante, e lo fa automaticamente ed obbligatoriamente grazie ai meccanismi immunitari.

Credits Img

11/09/13
equi

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook