Navigando nelle infinite possibilità dell'essere

02. IL SEITAN E I DOLCI NATURALI

08/06/15

Il seitan ha una origine incerta, sembra che sia stato inventato da monaci buddisti, che seguivano una dieta vegetariana.

La preparazione del seitan fatto in casa è un momento davvero magico: per me lo è stato, e tutte le volte che lo faccio è cosi.

È un prodotto a base di frumento: possiamo usarlo al posto della carne, in tutti i modi in cui la usavamo, tritato in un ragù, saltato, impanato, al cartoccio… Davvero interessante!

L’unico rischio è che ci facciamo “prendere la mano”. È successo a tutti all’inizio: la nostra mente ricerca piatti che ci ricordano ciò che abbiamo mangiato per tanti anni… Poi questa fase passa, perché in alternativa ci sono davvero così tante cose che ci si dimentica di quello che abbiamo mangiato per una vita.

Non c’e’ nulla di male, ma mangiare seitan tutti i giorni o tre volte alla settimana non fa bene alla nostra salute perché è glutine puro, quindi dobbiamo essere consapevoli di questo e regolarci di conseguenza.

Il glutine è una proteina molto collosa e appiccicosa. L’industria se ne serve per attaccare le etichette alle bottiglie! Quello che fa nel nostro organismo è questo: appiccica i nostri villi intestinali, per non parlare di chi è intollerante al glutine che non può nemmeno guardarlo!

Quindi consumiamo il seitan come più ci piace, ma una volta alla settimana. È adatto a tutta la famiglia ed è molto versatile, come possiamo vedere nelle seguenti ricette.

Straccetti di Seitan con  porri e germogli

Ingredienti:
1 porro
120 g di seitan
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
2 cucchiai di salsa di soia
1 cucchiaino di succo di zenzero
2 cucchiaini di aceto balsamico (facoltativo)
Una manciata di germogli freschi
Sale marino integrale

Affetta il porro sottile, fallo appassire in padella con l’olio e una presa di sale.

Taglia il seitan a straccetti o della forma che preferisci e aggiungilo in padella quando il porro è ben cotto. Aggiungi anche la salsa di soia, l’aceto balsamico e cuoci ancora per qualche minuto.

A fine cottura aggiungi lo zenzero e i germogli, e spegni.

Polpettine di seitan

Ingredienti:
250 gr di seitan tritato
Sale
Pepe
Cannella un pizzico
Zenzero in polvere
Due cucchiai di amido di mais
Una carota tritata
Uno scalogno tritato
Semi di sesamo

Mescolare tutti gli ingredienti e rotolare nei semi di sesamo.

Friggere in olio abbondante bollente.

Se vogliamo darle ai bambini o ai nostri animali, possiamo cuocere in forno caldo a 180 gradi per 25 minuti.

 

Tutto il buono di un dolce naturale

Nel video che oggi vi propongo vediamo invece come cucinare un buon kanten ai frutti di bosco, a base di agar-agar, gelificante recuperato dalla tradizione giapponese ricco di proprietà rilassanti e nutritive.

A seguire un approfondimento medico tenuto dal Dottor Roberto Calcaterra – Gastroenterologo e Omeopata – sugli effetti negativi dello zucchero sul nostro organismo, e su tutti i possibili dolcificanti naturali che possono essere utilizzati come suoi sostituti.

 

Trovate tante altre idee e ricette nel mio nuovo libro Tutto il resto è soia (Anima Edizioni)

Mara di Noia

 

Credits Img..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lascia un commento con Facebook