Il Mondo di Vegachef

Gustiamoci la vita!

Questo video-blog ha come cuore centrale la cucina naturale vegan, con ricette prive di cibi animali e ingredienti dannosi per la nostra salute. Nei video è presente l’intervento medico del Dottor Roberto Calcaterra, medico gastroenterologo e omeopata, inoltre alcune puntate mostrano come preparare in casa rimedi con ricette semplici a base di alimenti.

La nostra salute e il nostro modo di mangiare sono strettamente correlati e molti dei nostri problemi di salute possono migliorare facendo dei cambiamenti alimentari.

Mara di Noia

Mara-di-Noia

04. LO ZUCCHERO E I SUOI SOSTITUTI

Lo zucchero bianco fa veramente male alla nostra salute, stressa il nostro pancreas e ci espone a pericolosi picchi glicemici. Necessita di vitamine e sali minerali per essere assimilato a livello del tenue perché è una struttura raffinata, è una molecola acida e come tale pericolosa per l’organismo che, non tollerando tale acidità, deve in tutti i modi tamponarla. Come? Prelevando altri minerali dai distretti dove sono più presenti, per esempio dalle nostre ossa. Lo zucchero ha un effetto killer sui nostri globuli bianchi, che vengono privati progressivamente della capacità di fagocitare i batteri.

Cosa dire ancora dello zucchero? Su dieci bambini che arrivano a diagnosi di ipereccitabilità, disattenzione e iperattività, sette migliorano sensibilmente quando dalla loro dieta viene eliminato il saccarosio.

Ahimé, lo zucchero di canna è uguale: è sempre saccarosio. A meno che non si riesca a trovare il vero zucchero di canna integrale, scuro e cristallino.

Possiamo sostituire degnamente lo zucchero e avere comunque il dolce nella nostra vita, che è un gusto che non può mancare.

I sostituti migliori sono i malti, ottenuti dalla cottura di cereali, come riso, mais e orzo, che sono prodotti integrali, non eccessivamente raffinati, ricchi di sali minerali e vitamine, e hanno un gusto dolce e una consistenza che ricorda il miele.

Il malto di orzo è meno dolce e possiamo usarlo in cucina, per la panificazione o per la cucina salata.

Malto di riso e mais sostituiranno benissimo lo zucchero nei dessert; ci nutrono e non ci impoveriscono.

Il fruttosio della frutta è amico della nostra salute, ma non è cosi per il fruttosio di sintesi, prodotto troppo lavorato, che alla lunga fa ammalare il nostro pancreas.

Lo stesso discorso vale per il succo d’agave, che è troppo ricco di fruttosio. (Chi fa colazione con il fruttosio come dolcificante tende ad avere fame prima e a mangiare di più.)

Il succo d’acero è un buon dolcificante: è un liquido ottenuto bollendo la linfa dell’acero da zucchero e dell’acero nero. Per ottenerne un litro, occorre bollire 40 litri di linfa. È ricco di Sali minerali, ha proprietà depurative ed energizzanti. È un prodotto tipico della cultura canadese (nella loro bandiera è presente una sua foglia!).

La stevia è una pianta originaria delle montagne tra Paraguay e Brasile. Il potere dolcificante è racchiuso nelle foglie: dolcifica circa 200 volte più dello zucchero comune. Il successo è stato decretato dal fatto che ha zero calorie: viene consigliato anche per i diabetici per il ridotto impatto glicemico. Ma, come per il fruttosio di sintesi, a fronte del basso impatto glicemico e calorico c’è un enorme carico per il nostro pancreas. Il diabete e la sindrome metabolica sono le malattie del futuro : prendiamoci cura del nostro pancreas! La foglia fresca o essiccata della stevia non è molto usuale in cucina, quindi occorre usare il prodotto industriale…

Ma, ancora una volta, vi invito a utilizzare prodotti più naturali, meno raffinati e industrializzati possibili, visto che le alternative ci sono per non farci mancare il nostro primo gusto, il dolce, che ci serve ogni giorno nella vita.

Mara di Noia

 

In video: Una ricetta a base di farro, ceci e curcuma, e i consigli per affrontare al meglio l’estate e i cambiamenti alimentari

Credits Img

 

4/08/15
04-dolcificanti

11 commenti a “04. LO ZUCCHERO E I SUOI SOSTITUTI”

  1. William Andraghetti

    Cara Mara,
    ho letto con attenzione il tuo articolo su come sostituire lo zucchero. Hai parlato di vari zuccheri alternativi come gli zuccheri maltati e il succo d’acero. Ma non capisco perché non hai parlato del miele. Molti, incluso il sottoscritto, al posto dello zucchero usano questo prodotto che, seppur sia un alimento, dolcifica meglio dello zucchero. E volevo sapere sullo zucchero di canna grezzo.
    Grazie per la risposta che mi darai.
    William.

    Rispondi
    • mara

      non ho citato il miele perché è ricco di fruttosio e poi perché parlavo di dolcificanti di origine vegetale, mentre il miele è di origine animale.

      Rispondi
  2. Chiara

    Buon giorno volevo sapere se i vari malti sono conservanti allo stesso modo dello zucchero normale? Mi serviva saperlo per le varie confetture…Grazie.

    Rispondi
    • mara

      si possono fare ottime marmellate con i malti e con il succo di mela senza problemi di conservazione se vengono sterilizzate

      Rispondi
  3. Samuele

    Buongiorno, forse ho capito male, ma quando parlate di zucchero integrale lo definite scuro e cristallino, in realtà è si scuro, ma non cristallino, anzi è molto irregolare, opaco e tende ad aglomerarsi.. Quello scuro e cristallino è lo zucchero di canna grezzo, che per certi versi, è peggio di quello bianco.
    Uno zucchero che mi sento di consigliare è quello ottenuto dai fiori di palma da cocco, chiaramente integrale, che ha una buona percentuale di sali minerali e inulina, ha indice glicemico di circa 35. consiglio di usare quello essiccato a bassa temperatura.. Comunque si tratta sempre di saccarosio, quindi va consumato il con moderazione..
    Per il malto farei attenzione, potrebbe contenere molto più glucosio di quello che si pensa..

    Rispondi
  4. mara

    in terapia alimentare non si utilizza il saccarosio preferendo i malti, per le loro qualità nutrizionali e integrali

    Rispondi
  5. Elisa

    Salve, io uso molto il miele (nei dolci , nella tisana della Sera e spesso un cucchiaino prima di dormire). Ma nn ne abuso. Invece nel caffè, cappuccino, The etc.. uso il diet tic. Quello a gocce. Zero calorie.. fantastico. X esempio sulle fragole, non copre il sapore ma esalta il sapore delle fragole stesse. Purtroppo ho trovato pareri discordanti. Chi dice che va benissimo e chi no. Non ha aspartame. Lei cosa ne pensa? Grazie..

    Rispondi
    • michela

      salve Elisa, dove si può acquistare il ”diet tic” in gocce? grazie

      Rispondi
  6. Giusi

    Molto interessante l’articolo e i commenti sullo zucchero e i dolcificanti, volevo chiedere, cosa ne pensate della mellassa da barbabietola da zucchero?

    Rispondi
  7. carla gallori

    Molto interessante l`articolo… vorrei sapere se lo sciroppo di riso ed i malti intaccano il pancreas. Grazie

    Rispondi

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook