Codex Veganus

“La natura è sovrana medicatrice dei mali” diceva Ippocrate, e l’igienismo non ha fatto altro che adottare questo sano principio come sua inalterabile legge.
Per l’igienismo la malattia non è affatto un mostro diabolico, ma piuttosto una intelligente, logica, positiva e risolutiva espulsione di tossine; una fase costruttiva indispensabile per realizzare un processo guaritivo. L’igienismo non è un semplice sistema alimentare ma un vero e proprio stile di vita, in grado di restituire o favorire l’equilibrio e la salute.

Valdo Vaccaro

Valdo Vaccaro

107. L’INSEGNAMENTO DI JOHN ROBBINS

Esiste un magnifico libro come Diet for a New America scritto da John Robbins, figlio dell’imperatore americano del gelato. Robbins si immagina uno scenario ideale dove il mondo rinsavisce come per magia e decide di dare sfratto completo a tutte le carni. Cosa succede a quel punto in America e nel mondo?

LO SCENARIO IDEALE DI UN MONDO SENZA CARNE

1) Caduta clamorosa di cancro e infarto, i due maggiori killer mondiali.
2) Caduta contemporanea di una lunga serie di patologie legate al consumo di proteine animali.
3) Caduta dei tanti sbilanci ormonali, e delle tiroiditi in particolare.
4) Caduta dei disordini neurologici, dell’autismo e dei difetti di nascita.
5) Soddisfazione di sedersi a tavola senza provare la vergogna, l’imbarazzo ed il rimorso di sentirsi colpevoli.
6) Soddisfazione di sapere che con coltivazioni volte all’alimentazione umana diretta otteniamo 5 volte più cibo e risolviamo i problemi di malnutrizione e di fame nel mondo.
7) Soddisfazione del respirare e del mettersi in contatto telepatico ed emozionale con i nostri fratelli e sorelle del mondo animale.
8) Soddisfazione di assicurarsi che le grandi foreste del mondo, dal Mato Grosso brasiliano alla giungla indonesiana, riprendono a crescere e a donare ossigeno.
9) Soddisfazione di apprendere che, grazie ai risparmi energetici derivanti dal vegetarismo, cala la dipendenza dalla bolletta petrolifera.

CONDIZIONI OSCENE PER MILIONI E MILIONI DI CREATURE SENSIBILI E SENZIENTI

Una dieta libera dalla carne ha profondi effetti psicologici in quanto ci sgrava finalmente dal pesante fardello della crudeltà inflitta alle altre specie. Sono pochi quelli che conoscono dal vivo le oscene condizioni che infliggiamo a milioni di creature nelle stalle e nei macelli, anche se con l’intuito e l’immaginazione possiamo capire quanta pena, quanto panico e quanta adrenalina scorra da quelle parti.

LE DOTI TELEPATICHE DEGLI ANIMALI SONO MOLTO PIÙ SVILUPPATE DELLE NOSTRE

Gli animali, non diversamente da noi, hanno la loro tiroide, l’ipofisi, le adrenali. Sono pochi a capire quanto intensa e sofferta sia la risposta ghiandolare di bovini, maiali e galline, di fronte ai maltrattamenti e alle ingiustizie subite. Per quanto non usino il nostro linguaggio, sono dotati di mezzi telepatici più potenti dei nostri, e hanno la possibilità di captare le buone e le cattive intenzioni nei loro riguardi.

NULLA VALE QUANTO L’ESPERIENZA DIRETTA, FIANCO A FIANCO DELLE VITTIME

Robbins può scrivere questo libro dopo mesi e mesi di esperienza diretta nei vari allevamenti di suo padre, celebre imperatore mondale del gelato. Con dati alla mano smonta pezzo per pezzo il mito delle proteine e dimostra come l’uomo meriti la gioia di poter vivere una vita sana e serena, meriti di vivere da vegano e non da carnivoro, secondo le sue caratteristiche mentali, spirituali e biochimiche. La stessa gioia che lui prova nel contrastare pesantemente la multinazionale paterna e nel rifiutare una stratosferica eredità. Presidente virtuale e gratuito della Repubblica delle Mucche, questo sì, ma non certo neo-presidente super-stipendiato della Robbins Corporation.

Estratto dalla Conferenza di Volta del Vescovo (Piacenza, 21 Maggio 2013)

17/06/13
107vvb

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook