Codex Veganus

“La natura è sovrana medicatrice dei mali” diceva Ippocrate, e l’igienismo non ha fatto altro che adottare questo sano principio come sua inalterabile legge.
Per l’igienismo la malattia non è affatto un mostro diabolico, ma piuttosto una intelligente, logica, positiva e risolutiva espulsione di tossine; una fase costruttiva indispensabile per realizzare un processo guaritivo. L’igienismo non è un semplice sistema alimentare ma un vero e proprio stile di vita, in grado di restituire o favorire l’equilibrio e la salute.

Valdo Vaccaro

Valdo Vaccaro

115. I SISTEMI-TAMPONE PER NEUTRALIZZARE GLI ACIDI

L’organismo umano dispone di diversi sistemi tampone.

1) Polmone: regola, tramite la respirazione, l’espulsione degli acidi carbonici sotto forma di anidride carbonica. Il polmone viene anche detto “pompa linfatica”, perché tramite una corretta e profonda respirazione viene pompato questo liquido fondamentale per la disintossicazione,

2) Rene: è l’organo più importante per eliminare gli acidi superflui, soprattutto quelli che non possono venire eliminati per via aerea (polmoni). Ovvio che polmoni e rene vengono sovraffaticati da un regime alimentare innaturale, basato sulle proteine animali acidificanti, da veleni ambientali e stress che li indeboliscono, per cui spesso non sono più in grado di espellere le tossine. Nei vasi linfatici si forma un ingorgo di succhi acidi e il corpo appare gonfio e congestionato (edemi). Con la formazione di edemi il corpo trattiene l’acqua per diluire le sostanze tossiche. I reni sono in grado di espellere i liquidi soltanto fino ad un valore di pH 4,4 fino al massimo di pH 4. Al di sotto di questi valori il tessute renale si corroderebbe e per fortuna questo non avviene mettendo in atto un blocco renale, con tutti i rischi enormi per la salute umana, ma la natura è perfetta e riesce a prevenire certi disastri,

3) Pelle: viene detto il secondo rene e il secondo polmone. Non a caso si tratta dell’organo più grande del corpo umano e oltre a regolare la temperatura corporea, permette di traspirare e di espellere attraverso il sudore tossine e acidi.

4) Fegato: secondo recenti ricerche anche questo organo gioca un ruolo importantissimo nella regolamentazione del pH. La forza biochimica del fegato si trova sul lato basico. Ogni 4 minuti circa, questa grande ghiandola filtra completamente tutto il sangue che circola allo scopo di detossificarlo dai veleni,

5) Bicarbonato di sodio: è un composto che si forma in alcune cellule gastriche dal cloruro di sodio, dall’acido carbonico e dall’acqua.

Quindi il corpo, quando vi sono troppi acidi, deve assolutamente neutralizzarli, in un modo o nell’altro. Se avviene questa neutralizzazione per opera dei minerali alcalini del corpo (ossa, denti, vasi, capelli, ecc.), ne risultano dei sali (acido+base = sale) che la Natura, perfetta come suo solito, deposita provvisoriamente nei tessuti o negli organi, per poi espellerli fuori quanto prima.

Oggi, a causa del nostro perverso stile di vita basato su cibi alto-proteici (acidificanti), su cibi cotti (disorganicati) e su su stampelle chimiche integratrici (demineralizzanti), questi depositi, che dovrebbero essere provvisori, diventano permanenti e definitivi, creando seri problemi di salute (calcoli, cisti, noduli, tumori).

Quanto più il sangue si riempie di sostanze acide, tanti più sali organicati e acque biologiche servono a neutralizzare gli acidi (vedi sedani, carote, cavoli, agrumi). Se non ribilanciamo con l’alimentazione, il sistema immunitario è costretto a pescare calcio vivo e organico sottoforma di osseina (cioè a prenderlo dalle ossa).

 

Estratto dalla tesina La salute basica attraverso l’eliminazione delle scorie

Img source

 

17/10/13
171013vv

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook