Navigando nelle infinite possibilità dell'essere

35. ILLUMINIAMOCI DI FELICITÀ

Quando “ammettiamo” portiamo Luce dentro di noi, quando “omettiamo” ci perdiamo nella nostra ombra.

Ciò che facciamo dice chi realmente siamo più di quanto raccontiamo di essere… anche a noi stessi! Per questo bisogna sempre assumersi la responsabilità delle proprie scelte/azioni, perché in questo modo ammettiamo ciò che siamo a noi stessi e agli altri, e questa nuova consapevolezza ci libera da condizionamenti, paure e dipendenze di ogni genere, spingendoci magari anche a fare scelte migliori.

Solo il coraggio della Verità può risvegliare la coscienza dall’oblio dell’apparenza… per “ritrovarsi” bisogna smettere di “nascondersi”!

Quindi adesso facciamo un bel respiro profondo e ammettiamo tranquillamente di non essere figli perfetti, genitori perfetti, partner perfetti e, stando ai canoni convenzionali, neanche esseri umani perfetti.

Ma quello che soprattutto non siamo (e non vogliamo essere) è il perfetto ingranaggio di una realtà che non ci appartiene!

D’ora in poi saremo semplicemente la perfetta manifestazione della nostra Anima, libera da schemi, meccanismi e ruoli standardizzati.

Essere all’altezza delle aspettative degli altri può essere anche piacevole, all’inizio… ma essere all’altezza delle proprie aspettative è eternamente meraviglioso!

Lorenzo Capuano..

2 commenti su “35. ILLUMINIAMOCI DI FELICITÀ”

  1. Grazie!
    Questo articolo è esattamente ciò di cui avevo bisogno in questo momento! Non sono perfetta né come madre, né come moglie, né come essere umano. Sempre e solo a tentare di rispondere alle “aspettative” degli altri! Voglio essere chi sono, con il CORAGGIO di ammettere a me stessa e agli altri chi sono! La mia anima mi chiama da tempo a fare questa ammissione, il mio poco coraggio e la paura di far soffrire chi mi è vicino, me lo hanno impedito fino a qui! E’ giunta l’ora che io sia esattamente la mia Anima vuole che io sia! Grazie davvero..

  2. Grazie Lorenzo.
    Spero tanto di riuscire in questa impresa, io sento che è una necessità, forse la strada si aprirà piano piano davanti a me come il mio cuore.le tentazioni del riaddormentamento ci sono ma io miro al risveglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lascia un commento con Facebook