Navigando nelle infinite possibilità dell'essere

36. VOLERE QUALCOSA DI DIVERSO

Non è sbagliato volere qualcosa di diverso… è sbagliato pretendere che ce lo diano gli altri!

Ognuno è ciò che è, ed è giusto che dia spontaneamente ciò che sente di voler dare.

Di conseguenza, se in un rapporto di coppia manca qualcosa, è inutile portarlo avanti arrabbiandoci col partner, o ancora peggio, adattarci perché crediamo di non poter avere di meglio; bisogna capire se quello che c’è va comunque bene e quindi continuare perché siamo felici… oppure, se non lo siamo, cambiare partner.

Altrimenti è come avere un altro genitore che durante l’infanzia non ci ha dato ciò di cui avevamo bisogno e odiarlo per tutta la vita perché ci ha messo al mondo e poi non è stato in grado di amarci.

Non possiamo cambiare i genitori proprio perché sono genitori; possiamo solo capire che li abbiamo scelti (animicamente) per il nostro percorso iniziatico e che quindi sono perfetti per imparare a darci da soli ciò che vogliamo (compresi amore, considerazione, rispetto e libertà), diventando così gli artefici della nostra felicità.

Tutto il resto, invece, lo possiamo lasciare andare finché non arriverà ciò che è in totale sintonia con noi, sia che si tratti di esperienze di vita che di persone con cui condividerle.

Questo però può succedere solo quando iniziamo a permetterci di avere il meglio e quando perdoniamo chi non è stato in grado di darcelo in passato, per non protrarre l’infelicità nel futuro… anche perché, se una persona non è in grado, insistere è inutile e aumenta la frustrazione!

In questo modo eliminiamo ogni tipo di dipendenza e diventiamo consapevoli nonché responsabili di noi stessi e della nostra vita!

 ..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lascia un commento con Facebook