La comunicazione energetica

Esplorare l’uso consapevole dell’energia, attraverso la scoperta della nostra capacità di essere creatori e molto altro ancora…

Rossella Panigatti

 

Rossella_Panigatti

25.COXOARTROSI: UN SINTOMO CHE DENOTA CHE NON ABBIAMO ASCOLTATO LA PAURA

Cari ricercatori,

e cosa succede se non riusciamo a risolvere la paura e, quindi, a abbattere i muri che impediscono di vedere che siamo naturalmente al sicuro? Il messaggio del disagio diventa più forte e raggiunge il fisico.

Gli organi e sistemi in cui si può manifestare una tensione al Primo Chakra, anche se raramente le patologie interessano un solo chakra, sono: il sistema scheletrico, pertanto tutte le patologie che interessano ossa e articolazioni nel loro insieme; i sistemi linfatico e urinario; la pelle, solo nella sua funzione di depurazione, cioè nell’atto della sudorazione; i denti; le parti del corpo controllate dal plesso sacrale e, quindi, gambe, ginocchia e piedi; il naso in quanto organo dell’olfatto. Negli uomini la prostata.

Ho considerato uno dei possibili eventi morbosi che colpiscono questi organi o sistemi: la coxartrosi, o artrosi dell’anca. Per la medicina è un processo cronico-degenerativo, dovuto a una sorta di “usura” dei capi articolari della testa del femore e della cavità acetabolare. Porta ad una disabilità crescente nell’arco di alcuni anni.

Dal punto di vista della comunicazione energetica, il sintomo significa che la persona affetta, nel momento in cui ha cominciato a manifestare la patologia, attraversava un periodo di notevole insicurezza che durava da tempo. Di fatto, non riusciva a fronteggiare la vita stando “in piedi sulle sue gambe”. Un altro significato potrebbe essere che si impediva di lasciare una situazione che non le andava più bene per paura. Se questa modalità tesa non viene abbandonata, cioè se la persona non cambia la sua decisione, il risultato sarà che si paralizzerà progressivamente per la paura.

Continua

MEDITAZIONE: RADICARSI PER RIEQUILIBRARE IL PRIMO CHAKRA

18/06/08
25_artrosi

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook