La comunicazione energetica

Esplorare l’uso consapevole dell’energia, attraverso la scoperta della nostra capacità di essere creatori e molto altro ancora…

Rossella Panigatti

 

Rossella_Panigatti

29.LA SINDROME DEL “NON VOGLIO CHE TU VOGLIA QUESTO”

Cari ricercatori,

la sindrome del non voglio che tu voglia questo è l’istituzionalizzazione del meccanismo perverso che ci vede sordi e ciechi e ci impedisce di ascoltare la comunicazione che ci perviene dal Secondo Chakra.

Incontriamo qualcuno che ci attrae sessualmente e subito il messaggio ci arriva forte e chiaro; non pensiamo al suo ceto sociale, alla sua dialettica o alla sua educazione, semplicemente sappiamo con certezza che quel corpo darà piacere al nostro corpo.

E cosa facciamo? Invece di accogliere la comunicazione, il messaggio, facciamo finta di niente e lo neghiamo, come se non fosse nemmeno esistito.

Lo seppelliamo sotto strati di “non si deve” e “non va bene”, mentre la cosa giusta da fare dal punto di vista energetico è prendere atto dell’informazione, accogliere l’emozione che ci fa tendere verso questo altro essere e poi decidere cosa farne, secondo la situazione in cui siamo, le credenze che abbiamo e di ciò che ci fa stare meglio.

Non significa necessariamente mettere in pratica seduta stante quello che ci suggerisce il nostro corpo, ma solo prenderne atto senza giudizio, senza reprimere o ignorare l’informazione.

La sindrome del non voglio che tu voglia questo invece ci fa decidere di ignorare o reprimere l’informazione poiché siamo convinti che il desiderio che proviamo non sia puro e sia in qualche modo disdicevole e sporco.

Decidiamo quindi di negare la comunicazione che il nostro corpo ha con noi, ignorandola e sopprimendola con il controllo. In questa sindrome, oltre a una tensione al Secondo Chakra, ce ne sarà anche una al Terzo (controllo).

continua

27/06/08
270608

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook