Navigando nelle infinite possibilità dell'essere

39.LA SINDROME DEL “IO NON MERITO AMORE”

Cari ricercatori,

vediamo quale disagio può generare una chiusura del Chakra del Cuore: la sindrome del “Io non merito amore” è molto comune.

E’ generata da una percezione di rifiuto. Il sentirci respinti, soprattutto se l’esperienza è vissuta come un tradimento, è una delle ragioni che generano i muri più alti.

Se decidiamo che siamo stati respinti, rivolgiamo questonon amore verso noi stessi: è possibile che su questo terreno si inneschi un vero e proprio meccanismo autodistruttivo.

La nostra relazione con gli altri diviene artificiosa, poiché dobbiamo controllare e rimuovere tutti i sentimenti connessi all’evento che ha generato il rifiuto. Ci impediamo di sentire il dolore e la rabbia. Soprattutto non accettiamo il fatto naturale di sentire l’amore, perché così facendo riapriremmo la porta a questi sentimenti repressi.

Di conseguenza, creiamo una distanza dagli altri per paura di essere di nuovo feriti, con il risultato di sentirci separati e disperatamente soli.

Un altro schema che genera questa sindrome è quando una persona cara muore, o si ammala o, semplicemente, si allontana da noi per circostanze indipendenti dalla sua volontà. In questo caso, avendo già una sensibilità a livello che Chakra del Cuore, è facile creare uno schema perverso del tipo:“Mi ha abbandonato/rifiutato quindi significa che sono colpevole e, pertanto, devo essere punito”. Ovviamente, la punizione è il non amore.

Non importa quanto cerchiamo di razionalizzare l’evento da adulti, fornendoci delle spiegazioni logiche e coerenti. Se non revochiamo quel fatidico ultimatum del se sono stato abbandonato, sono colpevole la nostra vita affettiva sarà un disastro.

continua..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lascia un commento con Facebook