La Nobile Via del Guerriero

Il Guerriero è il simbolo dell’uomo nobile e coraggioso che cerca con autentica sincerità la sua essenza, non solo per se stesso, ma per risvegliare nuova coscienza nella Terra.

Ognuno di voi può fare questa scelta e iniziare a VIVERE.

Roberto Maria Sassone

Roberto Maria Sassone

72. L’INIZIO DELLA NOBILE VIA DEL GUERRIERO

72_occhio2

Mi giungono da varie parti numerose richieste di persone che sono attratte dalla Via del Guerriero e che desiderano sapere come iniziare a praticare questo percorso. Naturalmente mi riferisco a ricercatori che hanno letto i miei libri, soprattutto “Il Guerriero Interiore” (Anima Edizioni) e che vogliono seguire la mia personale impostazione. Mi sento quindi in dovere di dire che la pratica del Guerriero secondo l’esperienza che conduco da molto tempo la si può apprendere gradualmente nei miei Laboratori di Coscienza Integrale del Corpo.

La Via del Guerriero che insegno fa parte di un percorso psico-corporeo in cui il lavoro sull’ego tocca tutti i fronti, quello fisico, emotivo e mentale, unito ad una pratica (sadhana) che comporta un insieme di tecniche di respiro e di meditazione. La via del Guerriero Integrale ha come base fondamentale lo Yoga Integrale di Sri Aurobindo e Mère.

Oltre ai miei libri, consiglio vivamente gli aspiranti guerrieri di leggere di Satprem i libri “L’Uomo dopo l’Uomo” e “L’Avventura della Coscienza” (Ed Mediterranee).

Come ogni sadhana, soprattutto all’inizio, ci vuole un insegnante che aiuti l’allievo a dipanare la matassa dell’ego e che fornisca gli strumenti idonei al suo sviluppo ed al contatto con la sua Essenza. Successivamente procederà da solo ed in compagnia di altri ricercatori, esplorando anche altri settori della conoscenza, senza però lasciare mai lanobile via del guerriero che non è caratterizzata dalle pratiche fatte, ma dallo spirito con cui si è forgiato e che non lo abbandonerà mai.

Continua

20/05/09

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook