La Nobile Via del Guerriero

Il Guerriero è il simbolo dell’uomo nobile e coraggioso che cerca con autentica sincerità la sua essenza, non solo per se stesso, ma per risvegliare nuova coscienza nella Terra.

Ognuno di voi può fare questa scelta e iniziare a VIVERE.

Roberto Maria Sassone

Roberto Maria Sassone

8.L’UMILTA’ DEL GUERRIERO

La parola umiltà è stata spesso travisata acquisendo il senso di umiliazione.Ci rappresentiamo una persona umile come un individuo che abbassa la testa di fronte agli altri e che non si riconosce alcun valore.

La migliore definizione di umiltà che ho letto è di Mastro Eckhart e dice approssimativamente che l’umiltà è la consapevolezza ed il riconoscimento di se stessi. Ciò significa che la persona umile prende atto di ciò che è senza orgoglio né svilimento. Non è presunzione affermare una qualità, con semplicità, come un dato di fatto.

L’umiltà del guerriero quindi è la capacità di vedere se stesso, luci ed ombre, di non esaltarsi di fronte alle vittorie, e non abbattersi di fronte alle sconfitte. Soprattutto il guerriero deve imparare ad accettare ed accogliere tutto ciò che gli accade, in completo e totale surrender che non è un passivo arrendersi agli eventi della vita, non è acquiescenza, ma capacità di stare con ciò che c’è, con la realtà del presente.

Anche Don Juan dà molto valore all’umiltà e dice nell’Isola del Tonal di Castaneda (BUR) che il guerriero “…accetta in umiltà ciò che egli è e non ne fa motivo di rimpianto, ma di sfida”“Un guerriero accetta la sua parte, qualunque possa essere, e l’accetta in assoluta umiltà”.

Il guerriero è troppo consapevole dei suoi limiti e della sua imperfezione per non affidarsi al Divino, ma contemporaneamente nutre verso di sé un’autentica tenerezza ed è anche capace disorridere delle sue goffagini.

L’umiltà non può esistere e tantomeno crescere, se l’ego non è conosciuto attentamente. Lo sguardo del guerriero deve essere imparziale ed equanime, soprattutto verso se stesso.

Una grave mancanza per il guerriero è umiliare un altro essere umano o consentire che si faccia umiliare. Ogni uomo sulla Terra è espressione della stessa essenza.

L’umiltà del guerriero è strettamente collegata alla sua dignità. Egli non permette a nessuno di offendere la sua dignità.

continua

13/10/08
8.L'UMILTA' DEL GUERRIERO

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook