La Nobile Via del Guerriero

Il Guerriero è il simbolo dell’uomo nobile e coraggioso che cerca con autentica sincerità la sua essenza, non solo per se stesso, ma per risvegliare nuova coscienza nella Terra.

Ognuno di voi può fare questa scelta e iniziare a VIVERE.

Roberto Maria Sassone

Roberto Maria Sassone

63. IL GUERRIERO E LA RESURREZIONE

La Vita non è mai statica. Anche un cosidddetto corpo morto è un laboratorio incessante di trasformazioni chimiche. Tale fenomeno è ancora più evidente nell’essere umano che, attraverso la capacità di scegliere e di modificare le sue azioni, è ancora più soggetto al mutamento.

Eppure la maggior parte degli uomini si aggrappano disperatamente all’idea della sicurezza, alla possibilità di mantenere lo statu quo e di organizzare una vita stabile. Niente di più illusorio! La caratteristica della Vita è l’impermanenza; tutto si può perdere, tutto si può acquistare, tutto evolve o degrada.

Il guerriero è ben consapevole di questo processo e ne fa il suo punto di forza. Periodicamente fa il consuntivo della sua vita e, sulla base di ciò che ha appreso e consolidato, è pronto ad una nuova rinascita fatta di una rivoluzione interiore, di un nuovo assetto della sua personalità, di nuovi progetti, scoperte ed avventure. Risorgere per il guerriero non è lasciare il vecchio, ma integrarlo con il nuovo, riorganizzare la complessità del suo sistema-uomo e spostarsi su un’ottava superiore; è un nuovo inizio nella spirale ascendente della sua evoluzione.

Questa capacità di navigare nei flutti della continua trasformazione è resa possibile dall’aver consolidato il suo centro di coscienza, il centro del cuore, che come un asse permette alla ruota di girare senza sosta. Il suo risorgere è quindi inclusivo di ogni parte di sé. Anche i lati oscuri sono accolti e trasformati, anche gli errori, le perdite e le miserie.

Questo è il significato profondo che il guerriero dà alla Pasqua.

Continua

15/04/09
63. IL GUERRIERO E LA RESURREZIONE

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook