Navigando nelle infinite possibilità dell'essere

123. IL GUERRIERO E’ STANCO

203_g

Carissimi amici che mi avete seguito in questi viaggi e che avete condiviso con me le mie avventure che sono anche le vostre, è giunto il momento per me di prendere una pausa.

Davvero quest’anno è stato intensissimo perché un guerriero che non mente a se stesso è sempre vigile e mette in discussione ogni certezza. Vi ho sentiti particolarmente vicini e vi ringrazio per i vostri interventi, ma soprattutto per l’affetto che mi avete manifestato.

Un guerriero ha bisogno d’amore come qualsiasi essere umano, anche se non dipende da esso. Ho visto che siete in molti ad avere una forte aspirazione e vi abbraccio tutti, sentendovi compagni di via.

Ci ritroveremo a settembre, ma nel frattempo continuate con entusiasmo questa avventura della Coscienza.

Arrivederci…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lascia un commento con Facebook