La Nobile Via del Guerriero

Il Guerriero è il simbolo dell’uomo nobile e coraggioso che cerca con autentica sincerità la sua essenza, non solo per se stesso, ma per risvegliare nuova coscienza nella Terra.

Ognuno di voi può fare questa scelta e iniziare a VIVERE.

Roberto Maria Sassone

Roberto Maria Sassone

175. IL GUERRIERO E LA GUIDA

Noi siamo ammalati della sindrome dell’Illuminato e lo cerchiamo nelle persone più improbabili, salvo poi a scovare gli innumerevoli difetti che ci fanno criticare aspramente colui che avevamo idealizzato.

Personalmente non conosco Illuminati e la loro ricerca non occupa la mia attenzione. Cerco invece (e spesso trovo) delle guide o degli insegnanti che mi accompagnano per un pezzo di strada. Ma anche sugli insegnanti ci sono molti pregiudizi, perchè da essi si pretende un’impeccabilità che non hanno e che non possono avere.

175Una guida è un individuo che ha realizzato un’esperienza e una competenza parziale, ma reale. In quanto tale può offrire insegnamenti e spunti nel suo settore, anche se la sua personalità ha ancora delle disfunzioni (non gravi).

Distinguo quindi il Maestro, dall’insegnante o guida: il Maestro ha ottenuto un grado di stabilità nella sua realizzazione, ha una presenza costante e non si identifica col suo ego. L’insegnante ha una presenza reale, ma non continua, si identifica ancora con alcuni aspetti dell’ego, ma riesce a osservarli e in gran parte può gestirli e trasformarli.

Soprattutto un insegnante non si professa mai Maestro e si mostra per quello che è, senza pretendere di essere speciale. Diffidate sempre di coloro che si mostrano arroganti, sapienti e che mostrano gravi ed evidenti conflitti nelle relazioni. Fuggite da coloro che si professano Illuminati!
Ci sono alcuni pseudomaestri e pseudoinsegnanti che addirittura ostentano le loro stranezze come espressione della “libertà” che dicono di aver raggiunto.

Ci sono quindi buone guide che possono offrire validi insegnamenti, pur con i loro difetti, se sono capaci di umiltà, di apertura di cuore e se sanno mettersi in discussione.

Naturalmente, non ci vuole sempre una guida e ognuno deve percorre la sua strada da solo in alcuni periodi della propria vita, una volta che abbia assimilato gli insegnamenti che cercava.
Io cerco comunque sempre qualcuno che mi possa aiutare e non presumo mai di non avere bisogno di nessuno.

10/11/11

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook