L'Abbraccio che Libera

Con questo blog desidero risvegliare la consapevolezza sul potere dell’abbraccio come modalità di difesa nei confronti di se stessi e degli altri. Comprendere come abbracciare teneramente ogni nostra e altrui debolezza, paura, dolore, ogni lato oscuro che vorremmo non avere, ogni evento e situazione difficile, ogni nostro pensiero ed emozione, ci permetterà di realizzare la magia di quella morbidezza necessaria per fluire liberi con la Vita, quella morbidezza indispensabile per riuscire a entrare in quell’eterno presente che è la porta del Regno dei Cieli.

Carlotta Brucco

Carlotta-Brucco-BN2

71. SINCERITÀ

La sincerità è un argomento che mi sta molto a cuore perché è di fondamentale importanza per poter essere felici.

Ciò che noi chiamiamo realtà è una manifestazione dell’energia con cui risuoniamo data dal nostro modo di essere, di vivere, di pensare… o meglio dalla Visione che abbiamo di noi stessi e degli altri.

Se, per esempio, dimoriamo nella frequenza della paura, la realtà che si formerà nella nostra vita rispecchierà tale emozione negativa. Se vibriamo nella frequenza della gioia, la nostra vita prenderà forma su tale frequenza. La gioia diventerà così matrice della nostra realtà.

Il punto è prendere consapevolezza che abbiamo la scelta di generare una frequenza piuttosto che un’altra. Possiamo scegliere cioè se generare in noi paura, preoccupazione, rabbia, invidia, oppure gioia, pace, tenerezza.

La maggior parte di noi è cresciuta credendo che fosse possibile solo subire tali sensazioni, sentendosi preda inerme: “Ora ho paura… ora è sorta un po’ di gioia… ora c’è rabbia”.

Guardiamo a tutto quello che si muove in noi come se si generasse indipendentemente da noi, incolpando i vari eventi che siamo chiamati ad affrontare: “Il vicino mi ha risposto male quindi la rabbia e la frustrazione che provo è una reazione giusta e ovvia”.

Per divenire consapevoli del nostro potere di scegliere lo stato interiore in cui dimorare, dobbiamo portare la nostra attenzione su un aspetto molto importante: la sincerità con noi stessi e con gli altri.

Quanto siamo sinceri con noi stessi? Quanto siamo in grado di guardare in faccia i nostri mostri, le nostre debolezze, le nostre fragilità?

L’amico ci tradisce e noi reagiamo con rabbia giustificando la nostra reazione. Non siamo sinceri! Cosa c’è sotto la rabbia? Dolore del cuore, tristezza per essere stati traditi, magari quell’evento ci ha fatto crollare la Visione positiva di noi stessi, oppure ha fatto riemergere vecchie ferite che non volevamo più riaffrontare.

Sincerità è avere il coraggio di vedere quello che veramente si muove in noi, anche se ci fa sentire apparentemente più vulnerabili. Sincerità è volersi ascoltare a fondo non per giustificare le nostre reazioni, ma per prendere sempre più consapevolezza della nostra chiusura all’amore.

Dobbiamo riuscire ad ascoltarci così sinceramente, a fondo, da divenir consapevoli del nostro no all’amore. Solo allora saremo in grado di vedere che possiamo anche dire . Solo allora riusciremo a vedere che possiamo scegliere a quale forza, energia, dare spazio dentro di noi.

E la sincerità con gli altri? È così importante che ha il potere di portarci o meno dentro la nostra storia personale. Se per paura scegliamo di mentire o di far credere agli altri una cosa per un’altra, togliamo alla vita la possibilità di compiere la nostra fioritura.

Basterebbe essere sinceri per capire qual è il nostro posto al mondo, per capire quale situazione ci permette di crescere e di maturare nell’amore. E a volte non è quella più facile… Ma attenti: ciò non vuol dire aggredire gli altri spiattellando loro in faccia i nostri reali sentimenti. La comunicazione dovrebbe essere sempre gentile, discreta e fatta al momento giusto. Un contatto da cuore a cuore dove scegliamo di mostrare all’altro il nostro vero volto… con tenerezza.

Quanti obietterebbero: “Se fossi sincero, la mia famiglia crollerebbe!”. Quale famiglia? Cosa vivono i membri di una famiglia nella non chiarezza, nella non trasparenza, nella non presenza? Perché se non si è sinceri, non si può nemmeno essere veramente presenti.

Che esempio d’amore diamo ai nostri figli? Che esempio di coppia vogliamo loro passare? Prendiamo consapevolezza che i nostri figli molto probabilmente faranno quello che abbiamo fatto noi perché sono stati cresciuti in quella frequenza energetica. Riconosceranno come familiare quel tipo di energia e la creeranno di nuovo nei loro rapporti, nella loro vita.

Possiamo scegliere anche ora, in questo istante, la frequenza della sincerità, allora sarà questa che passerà a chi ci è vicino, ma soprattutto permetterà alla vita di darci quello di cui abbiamo veramente bisogno.

La sincerità porta chiarezza dentro e fuori di noi; ci permette di fluire con l’esistenza per realizzare la nostra storia personale. Ci hanno fatto credere che sia meglio vivere una vita falsa ma più comoda, piuttosto che sincera!

Ma non funziona così. Per avere una vita vera… dobbiamo noi per primi essere veri. Riabituiamo il nostro cuore, la nostra anima, alla totale trasparenza, piano piano, ogni giorno un po’ di più, e nuove meravigliose forze si dischiuderanno dentro e fuori di noi.

 

25/02/14
Sincerita

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook