Navigando nelle infinite possibilità dell'essere

158. LA FINE DI UNA STORIA

 

Quello che vorrei dirvi, amici, è di non preoccuparvi. Anche se può sembrare che tutto crolli, non abbiate paura.

Possiamo perdere solo ciò che non siamo, perché ciò che siamo veramente è immortale, non può venir danneggiato da alcuna cosa.

Il problema è che ci attacchiamo alla storia che preferiamo, ma può succedere che, per le lezioni esistenziali che dobbiamo apprendere, sia ora di crearne un’altra. Ci siamo affezionati al nostro personaggio, ai suoi sogni, ai suoi incontri… e non vediamo l’ora di far andare avanti il film a nostro piacimento: il principe bello, ricco e famoso incontra e sposa la bella principessa e vissero per sempre felici e contenti.

Ma siamo sicuri sia questa la fine più appropriata per ciò che siamo venuti a fare qui?

Quando non va così, ci sentiamo crollare il mondo sotto i piedi.

Il problema non è il crollo del mondo ma la visione ideale che abbiamo di ciò che è bene per noi, è la credenza di cosa debba essere la nostra esistenza qui e di come debba andare a finire.

Proprio come accade quando guardiamo una serie TV, ci affezioniamo ai vari personaggi. Ci si affeziona a una storia in TV, figuriamoci alla nostra. Una relazione che finisce, un lavoro che si conclude, una sconfitta, una malattia, una morte, un grande cambiamento delle proprie abitudini… sembra che crolli il mondo. Non possiamo sopportare che la storia numero uno, quella che racconta la nostra vita, possa cambiare più e più volte o spegnersi per sempre.

Ma cosa accade quando una serie TV che amiamo finisce? Dopo il primo momento di dispiacere, si ritorna a sé e poi, al massimo, ne cerchiamo un’altra.

Il focus torna a sé. Soffermatevi su questa frase… perché questo si chiama risveglio.

Quando ci accorgiamo veramente che la nostra vita è solo una serie TV, ci facciamo una grande risata e torniamo alla consapevolezza della nostra vera natura di infinita, amorevole intelligenza immortale. Nulla può farci veramente del male… le storie non fanno male a chi le guarda.

Dobbiamo solo accorgerci che siamo colui che guarda e non il personaggio della storia.

E allora… che temere?

Il punto è cambiare prospettiva e iniziare a portare il focus dell’attenzione su colui che sta guardando la storia così che, in qualunque modo vada la serie TV, non è un grande problema.

A tal proposito occorre proprio girare lo sguardo dentro; non più sulla storia, ma sul chi guarda.

Non è un’immagine, non è che si vede un altro personaggio, solo più illuminato, ma nasce un’esperienza. E ogni esperienza è una particolare configurazione energetica, è un passaggio interiore ripetibile. È come un’operazione matematica: se comprendete tutti i passaggi della formula, potrete ripeterla fino a renderla stabile. Ma questa formula va sentita nel corpo. Altrimenti è solo un pensiero e non cambia la configurazione interiore.

“Io sono il personaggio della mia storia” è una particolare forma di energia; è possibile avvertirla ascoltando il corpo. Ascoltate cosa provate, sentendovi il personaggio della storia.

E provate ad ascoltare come cambia la frequenza in voi, facendo assaporare al vostro corpo quest’altra visione: “Sono l’essere immortale, senza immagine e forma, che guarda con amore quella che credo essere la mia storia e il mio personaggio”.

Cosa cambia, nutrendovi di una visione o dell’altra? Che sensazione prova il vostro corpo assaporando l’una o l’altra forma energetica?

Ecco, occorre veramente, e più che mai in questo momento, disidentificarsi dal pensiero illusorio che fa credere di essere quel personaggio. Occorre riappropriarci della nostra immortalità e non avremo più paura del “crollo del mondo” perché non può crollare il mondo, ma solo la storia che ci raccontiamo. E la storia che ci raccontiamo deve crollare, deve finire, perché è la storia di un mondo vecchio, basato sul sopruso e la manipolazione. È un film di schiavitù e dolore, di limitazione e sofferenza. Ma perché si concluda occorre spegnere la favola del principe azzurro, bello, ricco e famoso, che sposa la meravigliosa principessa più bella del reame. Perché quella storia che tanto desideriamo non è il nostro e l’altrui bene.

Colui che guarda ha il potere di scegliere il film che “vuole” vedere.

Basta principi e principesse! Non siamo ancora stufi delle solite storie? Non siete stufi di aver sempre paura? E sapete chi genera paura? Il voler essere il principe e la principessa. Il principe ha paura di non essere mai abbastanza per la sua principessa (quella che deve ancora conquistare) ed è sempre a combattere con gli altri principi, con ogni mezzo, per essere il migliore, mentre la principessa ha sempre paura di non essere la più bella del reame per essere certa che il bel principe la scelga tra le altre.

Questa storia ha dettato il senso della vita per troppo tempo ormai. Occorre vedere il vero volto di questa storia che è quello di un film horror.

Non sta crollando il mondo… sta solo finendo questa terribile storia.

E per crearne un’altra, facciamo sentire al nostro corpo una configurazione energetica più armonica e questo accade facilmente quando ci si appropria almeno un po’ della propria immortalità. Mettiamoci in ascolto, perché quell’essere infinito che siamo, e che tutti sono, sta già raccontando un’altra storia. Lasciamo andare quella vecchia e apriamoci, sintonizziamoci su quella nuova.

Racconta di un mondo meraviglioso dove ognuno ha scoperto di avere un potere grandissimo: quello di accogliere tutto nel proprio cuore così da non dover più combattere alcunché. Non c’è più alcun nemico da sconfiggere, non c’è più alcun principe e principessa da conquistare. Ognuno si sente completo e appagato perché ha compreso che la sua forza è l’Amore, il portare tutto al cuore, così che il principe e la principessa, lì, sono diventati uno per sempre.

E così la vita e la morte si sono abbracciate fino a diventare uno… e così il bello e il brutto, il buono e il cattivo… nel cuore, tutto diventa uno.

Questo abbraccio di ogni opposto sprigiona così tanta luce che nasce in ognuno la consapevolezza di essere quell’Amore infinito che guarda ogni storia, ride e danza felice.

Carlotta Brucco

Canale Telegram: https://t.me/neomrevolution

     

 

👉 Iscriviti alla nostra newsletter qui: https://anima.tv/form-iscrizione-newsletter/

🌈 Scopri le novità Anima Edizioni: https://anima.tv/novita-anima-edizioni/

😎 Consulta il nostro Calendario Eventi qui: https://anima.tv/eventi/

💙 Vieni a trovarci! Visita la nostra homepage: https://anima.tv/

➡️ Attenzione, per i commenti rispettare la Netiquette: https://anima.tv/netiquette-anima-tv/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lascia un commento con Facebook