L'Abbraccio che Libera

Con questo blog desidero risvegliare la consapevolezza sul potere dell’abbraccio come modalità di difesa nei confronti di se stessi e degli altri. Comprendere come abbracciare teneramente ogni nostra e altrui debolezza, paura, dolore, ogni lato oscuro che vorremmo non avere, ogni evento e situazione difficile, ogni nostro pensiero ed emozione, ci permetterà di realizzare la magia di quella morbidezza necessaria per fluire liberi con la Vita, quella morbidezza indispensabile per riuscire a entrare in quell’eterno presente che è la porta del Regno dei Cieli.

Carlotta Brucco

Carlotta-Brucco-BN2

89. LA VISIONE NELL’AMBITO FAMIGLIARE

La Visione che i nostri genitori hanno avuto di noi ci ha condizionato tutta la vita. Il modo in cui ci vedevano ha probabilmente determinato il modo in cui vediamo noi stessi ora, e il modo in cui ci vediamo contribuisce a creare la nostra realtà. Allo stesso modo è importantissimo come noi vediamo i nostri figli.

La Visione è un’immagine simbolica del nostro sentire noi stessi o un particolare ambito o una persona, che ci permette di prendere consapevolezza delle forze che stanno creando la nostra realtà.

Se ci accorgiamo di avere Visioni di mancanza, cioè immagini simboliche non felici di noi stessi o di un particolare ambito o di una persona, è buona cosa trasformarle in Visioni di pienezza nelle quali cioè ci sentiamo e ci vediamo appagati e felici.

Quando vi chiedo di guardare la vostra Visione dovete descriverla come fosse una fotografia: i personaggi, l’ambiente, le espressioni, gli atteggiamenti e le sensazioni di tutti i coinvolti. Non interpretate le immagini che emergono, limitatevi a osservarle, ad ascoltarle senza giudicarle.

Per esempio una madre può avere una Visione del proprio figlio di 10 anni come di un piccolo bambino fragile che ha bisogno di essere sempre aiutato in tutto. Per essere utile a suo figlio dovrebbe invece vederlo e sentirlo non in questo modo ma come un ragazzino luminoso, forte e indipendente. Facendo così lo aiuterà a tirar fuori la sua pienezza.

Se vogliamo aiutare veramente i nostri figli dobbiamo vederli nella loro fioritura e credere che possa prendere vita ora.

Per voi un breve video dove parlo di questo argomento.

 

9/12/14
Visione

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook