L'Abbraccio che Libera

Con questo blog desidero risvegliare la consapevolezza sul potere dell’abbraccio come modalità di difesa nei confronti di se stessi e degli altri. Comprendere come abbracciare teneramente ogni nostra e altrui debolezza, paura, dolore, ogni lato oscuro che vorremmo non avere, ogni evento e situazione difficile, ogni nostro pensiero ed emozione, ci permetterà di realizzare la magia di quella morbidezza necessaria per fluire liberi con la Vita, quella morbidezza indispensabile per riuscire a entrare in quell’eterno presente che è la porta del Regno dei Cieli.

Carlotta Brucco

Carlotta-Brucco-BN2

103. I VENTUNO SALTI DI FREQUENZA – PARTE 2

I 21 “salti di frequenza” possono portare a veri e propri balzi di consapevolezza… Continua dalla Parte 1 (a questo link)

11. Abbraccia i tuoi mostri. Abbraccia tutte le tue paure. Abbraccia tutto ciò che non ti piace di te e degli altri. Fai pace con ciò che c’è. Solo una coscienza pacifica può creare pace per sé e per gli altri.

12. La realtà è come un’illusione, non è la verità. Piano piano svegliati dal sonno dell’inconsapevolezza! Quello che vedi non è quello che è veramente. Quello che credi di essere non sei. Inizia a chiederti: “Chi sono io?” Inizia ad ascoltare la Presenza, quell’amorevole Presenza che tutto è. Anche tu sei quello. Vivi la tua Presenza: sii il toccare, sii il vedere, sii l’ascoltare, sii l’annusare. La semplicità per essere il momento stesso che stai vivendo è quella di cui parlava Gesù: “Siate come bambini per entrare nel regno dei Cieli”. Una mente complicata non accetterà mai di essere il momento e basta. Peccato che la libertà si trova solo lì. Smetti di pensare e sii l’adesso.

13. Prima di cercare le risposte, impara a fare le giuste domande. Cerca buone domande per avere buone risposte. Prenditi del tempo per questo.

14. Se non hai la forza per portare avanti ciò che ti sta a cuore, vuol dire che quella cosa non ti sta veramente a cuore, quindi fatti nuove domande su ciò che vuoi veramente. Rivedi i tuoi obiettivi in profondità. È tutto questione di motivazione. Una forte motivazione possiede una forza immensa. Cerca con cura la tua.

15. Frequenta persone che sappiano sostenere la tua motivazione e la tua Visione di pienezza. Gli amici sono molto importanti, abbi cura nel trovartene di buoni. Se non ne trovi è solo a causa della tua chiusura, quindi apriti e vai incontro all’altro a braccia aperte. Coltiva la gentilezza perché è un ingrediente importante in tutte le relazioni.

16. Sii come i gigli del campo: non preoccuparti, la paura allontana la pienezza. Sii spontaneo nell’approfondire le tue passioni; ascoltati e manifestati attraverso di esse. Servi così la Vita e la Vita si prenderà cura di te. Non aver paura e vivi intensamente ogni momento dando il meglio di te senza pensare al risultato. Il risultato appartiene al futuro, ma solo il presente esiste. Libera la tua Vita dal risultato e fai del tuo meglio ogni istante.

17. Ogni tuo punto debole può trasformarsi in un punto di forza. Dedica tenerezza e cura alle tue debolezze e diverranno tue potenti alleate.

18. Quando c’è, non temere il dolore, lascialo piuttosto scivolare via, rimanendo morbido e aperto. Serve a qualcosa che magari tu non vedi ora ma che forse scoprirai più avanti. Porta sempre via con sé parti di te che non ti servono più. Se ti fai trovare morbido, se ne andrà via più in fretta di quanto pensi. Se ti irrigidisci, lo trattieni in te, lo intrappoli così che non riesce più ad andarsene. Anche il dolore ha bisogno del tuo abbraccio. Nulla permane, il sole ritornerà.

19. Abbi fiducia nella Vita, in Dio, nella tua vera natura; anche se molto spesso non sembra, ti ama immensamente e lavora incessantemente per la tua fioritura. La Vita è con te, non contro di te. Se tu tuttavia dimori nel passato e nel futuro, non incontrerai la Vita ma i tuoi mostri. Lei accade solo qui e ora. Rilassati, fermati, fai silenzio e lascia che questo istante si prenda cura di te. Ringrazia, ringrazia e ringrazia ogni istante; questa è la più grande preghiera.

20. La resa è la risposta a tutte le domande. Quell’io illusorio che hai sempre creduto di essere, ma che non sei, deve riconsegnare il potere alla Vita, all’amorevole Presenza. Smetti di combattere e arrenditi alla perfezione di questo istante, qualunque esso sia. Arrenditi all’amore anche se non lo senti… Lui ti sente bene, ti conosce profondamente e vuole inondarti del suo splendore. Non fare tu, lascia fare a lui. Apri il tuo cuore, veglia senza distrarti per tenerlo aperto e arrenditi…l’amore verrà da te.

21. Il mondo soffre, gli esseri viventi soffrono molto per tante ragioni diverse. Non puoi continuare a ignorare la sofferenza degli altri concentrandoti solo sulla tua. Non funziona così, non sarai mai felice in questo modo. Lo so che fa male sentire il dolore del mondo, ma c’è e va sentito. Anche tu sei prezioso per la cura di questo dolore. La Vita ha bisogno anche di te. La tua felicità può accadere solo attraverso la compassione e questa accade quando senti il dolore degli altri. Non aver paura, il tuo dolore è il dolore di tutti, e il dolore di tutti è il tuo dolore. Siamo Uno, siamo insieme, non possiamo isolarci e far finta di esistere separati da tutto. Abbi cura di far crescere la tua compassione che è proprio il profondo desiderio che anche l’altro sia felice. La compassione è amore in azione. Quando ci si accorge veramente della sofferenza dell’altro, è impossibile non agire. Non dobbiamo per forza fare grandi cose ma offrire la nostra piccola goccia di luce.

E concludo con una preziosa preghiera che mi insegnò una donna santa; ripetila e realizzala ogni giorno della tua esistenza: “Che il regno dei cieli possa accadere anche attraverso di me”.

Carlotta Brucco

 

I Cinque Abbracci Carlotta Brucco   segreto-dell-essenza   meditazione-red

Credits Img

5/02/16
160115-103

4 commenti a “103. I VENTUNO SALTI DI FREQUENZA – PARTE 2”

  1. donatella

    In un mio unico abbraccio che libera includo Te, i tuoi preziosi insegnamenti e la ragazzina tibetana che rende omaggio al suo Buddha…

    Rispondi
  2. Alessandro

    Meravigliosa preghiera finale… non aggiungo altro…non serve… 😉

    Rispondi
  3. barbara lellis

    Grazie del regalo Cara Carlotta …Ogni tua frase per me è un enorme aiuto …ti stimo tanto …ho tutti e 3 i tuoi libri e stasera ,dopo un poco di tempo che avevo guasta la posta elettronica ,l’ho aperta e ecco un regalo inaspettato da te … Infinite Grazie …Se a volte capitassi in Toscana per qualche convegno se mi avvisassi mi farebbe un immenso piacere partecipare e incontrare COLEI che ,grazie ai 5 Abbracci, 2 estati fa mi ha fatto capire tante tante cose … Ti abbraccio forte e un grazie immenso per la tua generosità nel farmi partecipe di questa pubblicazione … GRAZIE!!!

    Rispondi
  4. angela

    mi presento, sono Angela..
    mi sento di dirti che sei come un angelo caduto dal cielo in terra.. grazie Carlotta! Di cuore..

    Rispondi

Commenta l'articolo tramite e-mail

Messaggio (max 2000 caratteri)Tutti i campi sono obbligatori. L'e-mail non sarà pubblicata

Commenta l'articolo tramite Facebook